Utente
Gentili Medici,
sono un Uomo di 34 anni affetto da 8 anni dalla malattia di Crohn all'ileo terminale in trattamento prima con cortisteroidi e immunosopressori poi con infliximab e ora con adaluminab (Humira). Le mie condizioni prima con l'Infliximab e poi con l'Humira sono migliorate moltissimo anche se ancora ho un pò di problemi: stanchezza, astenia, qualche scarica e sanguimenti.
Ho fatto pochi giorni una risonanza dell'addome superiore e inferiore che afferma che il mio crohn è in fase di remissione (ileo terminale, etc) ma segnala presenza di ispessimento delle pareti del sigma in presenza di periviscerite.

Per quanto riguarda la parte rettale ho un prolasso rettale e un fortissimo ipertono... il tutto è confermato da vari esami (defecografia, manometria, rettoscopia, ecografia transerettale) e dall'ultima risonanza magnetica pelvica di pochi giorni fa che afferma:

- Si segnale abbassamento del piano perineale sul comparto posteriore con prolasso rettale

Le mie domande sono le seguenti:

1) Che significa che ho una periviscerite al sigma? Può indicare la presenza del crohn anche in quel tratto?

2) Non posso avere una dignitosa qualità di vita perchè il prolasso rettale e l'ipertono mi costringono a stare ore in bagno e sopportare dolori fortissimi (ho provato di tutto dall'antrolin, ai dilatatori, alla nitroglicerina, a sedute di riablitazione di pavimenti pelvico, etc)... pertanto mi hanno consigliato (il centro che mi segue) un intervento simil THD, nel mio caso può essere utile?


Grazie.


[#1]  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
16% attualità
16% socialità
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)
TORINO (TO)

Rank MI+ 72
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La periviscerite è una generica diagnosi di infiammazione. Solo la biopsia in corso di colonscopia potrà chiarire se esistono problemi e di che natura. Il tipo di intervento per la correzione del prolasso deve essere consigliato dal proctologo e altrettanto dicasi per la risoluzione dell'ipertono.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
Utente
Ovviamente l'intervento e' indicato dal chirurgo. Ma come ben Sa l'intervento chirurgico in paziente di morbo crohn non è indicato ed è per questo che ho richiesto questo consulto.

[#3] dopo  
Utente
Specifico dal chirurgo proctologo. Qualcuno può aiutarmi?

[#4] dopo  
Utente
Qualcuno può aiutarmi in questo?