x

x

Mi ha detto che si tratta di colon irritabile e mi ha prescritto,oltre al 12 gocce di dicoflor che

Gentili dottori,soffro da circa 5 anni di un'importante forma di dispepsia funzionale che mi è comparsa subito dopo un 'influenza. Prima non ho avuto nessun tipo di problema allo stomaco.
Premetto che non sono una persona ansiosa e/o depressa. Ho tratto beneficio in passato con il Remeron(prescrizione off label) che però ho dovuto sospendere per effetti collaterali importanti,così come il Laroxyl e lo Zoloft.Da circa 4/5 mesi si è aggiunto anche un problema intestinale con diarrea,qualche spasmo e tanta aria nella pancia. Non ho tratto nessun giovamento con prodotti al simeticone o carbone vegetale.
Il gastroenterologo mi ha fatto fare un 'eco alle anse intestinali(negativa)e dosaggio di calprotectina(191mg/kg).Mi ha detto che si tratta di colon irritabile e mi ha prescritto,oltre al 12 gocce di dicoflor che prendo quotidinamente da Agosto, il citalopram.
Mi ha detto che questo mi può togliere i sintomi che sono molto fastidiosi (soprattutto quando l'acqua o il cibo arrivano in intestino,l'aria tende a salire,ma senza molta spinta e mobilità che mi costringe ad eruttazioni forzate e irregolari)che limitano moltissimo l'alimentazione(mangio spesso caramelle di zucchero per sentirmi più in forza) anche perchè non traggo molto beneficio dai procinetici.
Volevo chiedere:questo farmaco oltre a togliere i sintomi può favorire a sfiammare l'intestino?perchè ho il timore che magari i sintomi non li sento,però l'infiammazione persiste e magari progredisce.
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,5k 633 347
Mi sembra tutto corretto,seguirei le indicazioni di chi la segue senza timori e controllerei l'ansia secondo il parere di uno specialista.

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 207 8
Sul tipo di terapia e su consigli terapeutici non possiamo intervenire. Per quanto riguarda i suoi sintomi sono verosimilmemte legati ad una IBS post infettiva ovvero una sindrome del colon irritabile insorta in seguito ad un fatto infettivo. Pertanto pur essendo questa una patologia del tutto benigna ma di difficile trattamento, è indispensabile che si affidi alle cure di un gastroenterologo con pazienza e fiducia.

Dr. Roberto Rossi

[#3]
dopo
Utente
Utente
Ringrazio,vorrei chiedere in particolare al dott. Rossi:siccome i miei disturbi sono partiti dal 2008 e fino a quest'anno non ho mai avuto problemi all'intestino:nessun dolore,andavo regolarmente di corpo e con feci dure;la forte dispepsia che avevo e che ho tutt'ora è sempre legata al colon irritabile? perchè a me in precedenza mi avevano parlato di dispepsia funzionale dovuta ad un danno al pacemaker gastrico.
In più volevo chiederle se è vero che queste forme,come alcuni luminari mi hanno detto basandosi sulle ultime ricerche,proprio perchè legate ad una forma virale,regrediscono e spariscono dopo 6 anni dal fattore scatenante.
Anche perchè non vorrei proprio prendere antidepressivi tutta la vita.
La ringrazio
[#4]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 207 8
Nelle forme funzionali non esistono mI pareri concordi. Pertanto esistono teorie diverse ma nessuna certezza. L'unica sicurezza è che le forme di patologie funzionali sono sempre benigne.

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio