x

x

Afte e celiachia

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buongiorno, volevo essere gentilmente illuminato su un possibile iter diagnostico.
Da sempre ho sofferto di stomatite aftosa ricorrente, e da qualche tempo ho compreso che potrebbe essere anche un sintomo di celiachia, o di qualche altra patologia intestinale. L'unico sintomo però è l'afta, tranne a volte un po' di aria nella pancia, ma suppongo che quello sia dovuto alla grande quantità di aria che ingerisco durante la giornata e i pasti, causata dalle continue riniti (allergiche e non) che ho durante l'anno.
Da quel che mi è parso di capire però, l'afta è più che altro un segnale di malassorbimento di alcune vitamine, B12 e Folati, soprattutto, più che una conseguenza vera e proprio dell'infiammazione dei villi intestinali. Ciò che mi domando è, essendo il test anticorpale per la celiachia non proprio economicissimo, e non essendo io indipendete dai miei genitori, se con le analisi del sangue non evidenziassi anemie varie, da carenze di ferro, o macrocitiche che siano, quindi da carenze delle vitamine sopracitate, potrei escludere di percorrere l'iter diagnostico che porta alla celiachia per il momento?
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
L'unica via, e non dispendiosa, sono i tests ematici.

Cordiali Saluti

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Quindi, lei per test ematici cosa intende? Anti-transglutaminasi e anti- endomisio?
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Esatto.

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio