Utente cancellato
Buonasera,
da un paio di settimane faccio feci molto molli, grumose e di uno strano colore verdastro. Ora, escludo a priori che possa dipendere dall'alimentazione, perché praticamente non mangio verdure né altra roba verde, o comunque in piccolissime quantità. Nell'ultima settimana le insolite evacuazioni sono accompagnate da dolori addominali anche forti che non passano durante tutto l'arco della giornata fermo restando che sono più forti prima dell'evacuazione. Ho anche dolori ai reni e spesso difficoltà a digerire, sporadicamente anche alcune fitte allo stomaco. Il tutto è cominciato con una fastidiosissima secchezza delle fauci e una patina bianca sulla lingua, disturbi che penso possano essere legati in qualche modo agli altri già elencati.
L'ultima ecografia addominale completa risale a due mesi fa ed era tutto nella norma. Poiché nella vita ho sempre sofferto di meteorismo e di irregolarità nell'evacuazione (periodi di stitichezza alternati a scariche di diarrea feroci) mi hanno diagnosticato a priori una sindrome da colon irritabile.
Ma nelle ultime due settimane come ho già detto i dolori sono diventati molto più forti, e si sono estesi anche allo stomaco (cosa mai accaduta prima, motivo per cui non ho mai fatto una gastroscopia) e le feci hanno assunto questo strano colore.
Il mio medico curante si ostina a dire che non è nulla, che devo prendere i fermenti lattici e mangiare leggero, ma la cosa mi sta stufando.
Sono anche in attesa di effettuare le analisi per una eventuale intolleranza al glutine o al lattosio (anche se dubito che il problema sia quest'ultima, dato che non assumo latticini di nessun tipo).
Secondo il vostro parere, dovrei effettuare degli esami ulteriori? Se sì, quali? Avreste un'idea, per quanto possibile senza effettuare una visita dal vivo, di cosa potrebbe essere?
Ringraziandovi anticipatamente, vi saluto con cordialità.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Sembra trattarsi pur sempre di colon irritabile,
il colore verde è legato ai pigmenti biliari che non hanno avuto il tempo di subire le normali variazioni di colore a causa dell'ipermotilità del colon.
Ad ogni modo aggiungerei un esame colturale completo delle feci.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
264620

dal 2017
Provvederò. La ringrazio.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Ci mancherebbe.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
264620

dal 2017
Dottore, scusi se la disturbo ancora.
Dopo qualche giorno di fermenti lattici, le feci sono più o meno tornate normali (nel senso che sono più compatte e hanno assunto un colore più tipico). Tuttavia persistono meteorismo e dolori all'addome, con delle sporadiche (e fastidiose) contrazioni a livello anale. Inoltre ho l'impressione che il lato sinistro dell'addome (a sinistra dell'ombelico per intenderci) sia più gonfio rispetto al destro, ed è proprio il lato che mi duole di più.
Non so più cosa pensare!
L'esame delle feci basterebbe ad escludere ogni causa seria?

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Se intende il sangue occulto
direi che è un esame cha ha il suo valore ... ma non assoluto!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
264620

dal 2017
Intendo dire, se l'esame del sangue occulto dovesse risultare negativo, dovrei procedere con altri accertamenti, secondo lei, oppure rassegnarmi alla diagnosi di colon irritabile?

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
L'esame delle feci negativo è solo un tassello in un percorso diagnostico, come anche:
<<Sono anche in attesa di effettuare le analisi per una eventuale intolleranza al glutine o al lattosio>>.

Premesso che, con i limiti della distanza,
la sua sintomatologia sembra deporre per il colon irritbaile,
sarà compito del medico che la segue porre la diagnosi.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
264620

dal 2017
Va bene dottore, la ringrazio per la gentilezza e la celerità nelle risposte.
Saluti

[#9] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Ci mancherebbe.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it