Utente
Salve elenco qui il mio problema. Sono un ragazzo di 24 anni e da anni soffro di alitosi cronica e un cattivo sapore in bocca. Faccio un ' accurata igene orale con pulisci lingua e colluttorio ma con scarsi risultati.Circa un anno fa sono stato dal gastroenterologo perchè non riuscivo a digerire bene e per questo ho effettuato una gastroscopia il quale ha evidenziato una leggera ernia iatale e se non ricordo male mi ha dato una cura con Gaviscon. Alla fine mi sono deciso a andare da un otorino un mese e mezzo fa e mi avevano diagnosticato tonsille criptiche dicendomi che nn esistono cure per risolvere il problema ma l' unica soluzione era la tonsillectomia. Solo che nel visitarmi l' otorino ha anche evidenziato una faringite cronica e segni di reflusso attraverso una fibroscopia. Quindi ha lasciato a me la decisione se operarmi o no, visto che cmq nn vi era certezza che con la tonsillectomia potessi risolvere il mio problema, allora decisi di farla a mio rischio e pericolo mettendomi in lista (nn mi avrebbe operato lui ma un primario). Dopo di che sono andato dal medico per fargli sentire un bozzo che avevo dietro la testa che alla fine è risultato essere una ciste sebacea e quindi il medico mi ha prescritto l' azitromicina 3cp da usare per tre giorni. La cosa strana è che nel periodo in cui ho utilizzato questo antibiotico i problemi di alitosi e cattivo sapore in bocca erano quasi spariti. Allora ho letto a cosa serviva questo farmaco oltre che curare la mia ciste e leggo che cura le infezioni a carico delle vie respiratorie superiori e quindi sinusite faringite/tonsillite. Per 5 giorni i problema di alitosi e cattivo sapore in bocca erano notevolmente migliorati (quasi spariti). A distanza di giorni il problema era tornato e mi arriva una chiamata dall' ospedale dove avevo effettuato la visita di otorinolaringoiatria dicendomi che dovevo fare un' altra visita. Mi reco li e parlo con il primario che avrebbe dovuto operarmi. Lui nn voleva operarmi perchè a detta sua le mie tonsille nn avevano patologie e effettuando la fibroscopia pure lui mi ha visto che c' erano evidenti segni da reflusso. Secondo lui quindi il problema del cattivo sapore e di alitosi è dato dal reflusso gastrico e nn dalle tonsille. A questo punto mi ha dato delle cure da prendere per il reflusso lansoprazolo da prendere la mattina 30 minuti prima dei pasti e gaviscon sciroppo da prendere un cucchiaglio subito dopo cena e uno prima di coricarmi a letto per un mese. Oltre a questo mi hanno dato una lista di alimenti da evitare ( ma da quel che ho visto li evitavo gia quasi tutti eccetto il pomodoro e la cipolla). Io sinceramente sono un po scettico sul fatto che il reflusso possa essere la reale causa dei mei problemi anche perchè sto effettuando questa cura gia da 5 giorni senza un minimo di miglioramento e nn credo che questa possa essere la reale causa al mio problema. Per questo chiedo un consulto al riguardo.
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il reflusso andrebbe certificato con una gastroscopia.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per aver risposto tempestivamente dr. Quartaro. Io ho gia effettuato una gastroscopia e gli elenco il suo contenuto:

REFERTO ENDOSCOPICO: -esofago normale. Cardias beante. Piccola ernia iatale gastrica da scivolamento. Normale la mucosa del fondo e corpo gastrico. Iperemica la mucosa dell' antro. Piloro beante. Normale il bulbo e la seconda porzione duodenale.

Si eseguono prelievi in duodeno (A) e a livello dell' antro (B).

REFERTO ISTOLOGICO : A) lieve infiltrato linfoplasmacellulare e villi conservati
B) assenza di alterazioni Hp negativo.

DIAGNOSI FINALE: EGDS negativa. Hp.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se è stato osservato un
<<Cardias beante>>
ovvero non continente,

la gastroscopia non può essere <<negativa>>,

poichè evidenzia una incontinenza del cardias,
ovvero una condizione favorente il Reflusso.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Gentile dr. Quatraro probabilmente si sono sbagliati nel scrivere. Comunque è possibile che il mio problema derivi da un reflusso che nonostante la cura da me elencata in precedenza nn da alcun segno di miglioramento? Eppure eseguivo già in passato un alimentazione adeguata per chi ha questo genere di problema. Trall' altro nn fumo ( mai fumato) non bevo alcolici se nn qualche volta il sabato sera. Io sinceramente sono scettico al fatto che la mia alitosi e il mio cattivo sapore in bocca possano essere causati da un reflusso gastrico.Cosa può dirmi a tal proposito? La ringrazio per il suo tempo dedicatomi.

Cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le patologie Gastroenterologiche ed ORL rappresentano una causa minoritaria di alitosi.
Nel 90% dei casi l’alito cattivo ha origine nel cavo orale, principalmente sulla lingua (60-80% dei casi) e lo specialista del caso è l'odontostomatologo.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Gentile dr. Quatraro ho un altro dubbio per la testa. Come da me raccontato in precedenza ho preso l' azitromicina 3cp per sistemare una ciste sebacea che avevo in testa e ho notato che dopo 2 giorni dall' assunzione di questo formaco il problema di alitosi e cattivo sapore in bocca erano quasi spariti. Quindi la mia domanda è se è possibile che alla base dei miei problemi ci possa essere una infezione visto e considerato che l'azitromicina è un antibiotico che cura anche le infezioni a carico delle vie respirtorie superiori? Rimango in attesa di una sua risposta.

Cordiali saluti.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
E' certo un dato da tener presente
he non aiuta però a far luce completamente sul problema
che, come scritto, va affrontato in ambito specialistico.

Saluti Cordiali
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it