Attivo dal 2013 al 2015
Buongiorno gentili dottori,
sono qui a chiedervi un parere su quello che mi sta succedendo da due giorni.
In pratica da due giorni ho avuto un cambiamento della colazione per una variazione di abitudini giornaliere e quindi mi sono trovato in queste due mattine a vomitare subito dopo la colazione.
Intanto anticipo che, almeno fino ad ora, non sono mai stato intollerante al latte e a nessun altro tipo di alimento... detto ciò in queste due mattine ho fatto colazione con latte e fiocchi di avena (che avevo lasciato a bagno in acqua dalla sera prima perchè si ammorbidissero e quindi intrisi di acqua) e subito dopo la colazione ho avuto una reazione quasi istantanea di vomito. Ora vi chiedo, è possibile che mettere insieme latte ed acqua nel mio stomaco mi provochi questa reazione? oppure la causa potrebbe essere imputabile ad altro?
Aggiungo che questo tipo di problema si è presentato solamente di mattina a colazione e mai durante la giornata, in quanto ho continuato a mangiare normalmente come sempre.
Spero di essere stato esaustivo nella descrizione e vi ringrazio in anticipo per la vostra gentilezza e disponibilità.
Cordiali saluti.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
È improbabile che la causia sia di tipo gastroenterologico, ha pensato a cause ansiogene?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Attivo dal 2013 al 2015
Dottore, intanto la ringrazio per la sua pronta risposta.
Rispondendo alla sua domanda, si mi è capitato di avere questo tipo di sintomi per stati ansiogeni in quanto sono in cura con farmaci (ssri - paroxetina) per un disturbo di ansia generalizzata. La cura comunque procede già da un pò di tempo (parlo di svariati mesi) e non mi ha mai dato problemi gastrointestinali, anzi devo dire che non noto nessun effetto collaterale. per quanto riguarda questa sintomatologia che ho al mattino, non mi sembra collegata a situazioni ansiogene in quanto la mattina mi sento molto tranquillo e non agitato. Inoltre vorrei precisare che prima dell'emesi non avverto nausea o altro, semplicemente arriva all'improvviso.
Avevo pensato più che altro ad una sorta di intolleranza momentanea al latte oppure ad un mix di cibi in particolare, secondo lei è possibile una cosa del genere?
Preciso anche il sintomo sopraggiunge sempre dopo aver bevuto acqua, non fredda e naturale.
La ringrazio ancora per la sua disponibilità.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
E' una dinamica che continua a sembrarmi estranea a dinamiche organiche gastroenterologiche.

Tenga conto che si tratta di sintomi aspecifici e che nausea e/o vomito ed altri disturbi sono molto comuni come effetti indesiderati del farmaco da lei assunto.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Attivo dal 2013 al 2015
Capisco dottore, la ringrazio per la sua disponibilità.
Cordiali saluti

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Ci mancherebbe.

Distinti Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Attivo dal 2013 al 2015
Salve Dottore,
mi scuso se la contatto di nuovo ma lo faccio per riferire una cosa che ho tralasciato nei messaggi precedenti. Ho una notevole deviazione del setto nasale con una forte ipertrofia dei turbinati e mucose irritate e perciò sono in lista d'attesa per un intervento chirurgico, potrebbe essere questa la causa dei conati mattutini?
In quanto al risveglio ho sempre un forte intasamento delle vie respiratorie fino alla gola.
La ringrazio anticipatamente.

Distinti saluti

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Beh... si è possibile, a conferma naturanon-gastroenterologica del disturbo.

Distinti saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it