x

x

Il momento della defecazione

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Salve sono un ragazzo di 36 anni e da sempre ho avuto problemi intestinali periodi di stitichezza alternati a diarrea o feci molli, trattandoli con fermenti lattici Vsl3 e debridat. Ora il mio problema è questo: da circa un anno e mezzo mi capita con cadenza mensile di aver lo stimolo alle defecazione e all'improvviso mi si sfuoca la vista nel senso ke riesco solo a leggere una parte di un qualsiasi rigo mentre l'altra risulta coperta da una linea bianca, vado in bagno mi stendo sul letto e dopo un po mi passa: Ho fatto visita oculista tutto nella norma, risonanza magnetica al cranio nella norma, visita neurologica con sospetta pressione bassa, eco addome completo tutto ok, visita proctologica che ha evidenziato una ragade anale che ho trattato con antrolin e placentex con risultati positivi pur avendo in questo periodo una ricaduta. Ora vivo il momento della defecazione con ansia, sentendo una sorta di malessere generale, crampi intestinali, nel senso che ho sempre paura che possa accadermi questo offuscamento visivo, voi cosa mi consigliate di fare??
[#1]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7.6k 207 8
Considerando la negatività di tutti gli accertamenti eseguiti e quindi escludendo patologie importanti potrebbe chiedere un supporto ansiolitico e psicologico. In ogni casi delle sindromi del colon irritabile i sintomi possono essere molto vari ed includere quelli che riferisce.

Dr. Roberto Rossi

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta volevo chiederle se ritiene opportuno effettuare un rettoscopia o colonscopia e se posso assumere fermenti lattici e debridat se si per quanto tempo
[#3]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7.6k 207 8
Prima fare una ricerca del sangue occulto e il dosaggio della Calprotectina fecale. Per i consigli terapeutici e la durata dei trattamenti deve consultare il curante.