Utente cancellato
Dottore,soffro da alcuni giorni di un leggero mal di pancia..intorno alla zona addome e si estende anche più giù ,vicino il basso intestino.
è un dolore ,ripeto,abbastanza leggero ma persistente..
non si estende ai lati,rimane una cosa che interessa il centro addome e pancia.
può essere colite,colon irritabile o qualcosa del genere?
il mio medico pensava fosse gastrite nervosa e mi aveva consigliato gaviscon advance,valpinax e esomeprazolo..
ho fatto questa cura per tre giorni,ma essendomi passato il tutto,avevo smesso la cura subito..
dovrei riprenderla e gentilemente,per quanto sarebbe indicato andare avanti-eventualmente-con questa cura?
un mese?
al momento il mio medico è in ferie.
sono più consigliati gli antispastici o qualcosa di differente?
grazie mille.saluti

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Se il disturbo si diffonde al basso intestino non credo che il farmaco possa avere effetto. Al momento prenderei qualche antispastico in attesa di riparlarne con il suo Medico.

Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
328736

dal 2015
mi perdoni..
di cosa si potrebbe trattare?
colon irritabile,colite?
quando prendo vari antispatici (spasmex,valpinax)ho la sensazione di stare meglio..come se mi rilassasse tutto l'addome e il basso intestino...

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo, con i limiti del consulto a distanza, che possa trattarsi di colon irritabile con componente spastica.

Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
328736

dal 2015
l'ultima cosa ,dottore..in questi casi come si procede solo con antispastici o anche altri farmaci nel caso?
ci sono alimenti che si sconsigliano?
grazie.
saluti

[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sono utili gli antispastici e bisogna evitare gli alimenti che le creano meteorismo.

Saluti

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
328736

dal 2015
Dottore,dopo che negli ultimi giorni ero stato bene e non avvertivo più mal di pancia e dolori addominali,oggi dopo pranzo,a circa 3-4-5 ore dalla fine del pasto,ho iniziato ad avvertire un mal di pancia abbastanza intenso..premesso che ero a letto e quindi da quel momento in poi,mi sono risvegliato.
non so se lo stare a letto e coricarsi poco dopo i pasti, possa incidere.
ad ogni modo,i dolori li avvertivo in tutto l'addome..e questo mi confonde,perchè non saprei se dover parlare di mal di stomaco,mal di pancia o altro..
a pranzo,non ho mangiato nemmeno molto.
un piatto di riso in bianco,condito con dell'olio e parmigiano.una fettina di pollo e come frutta una banana e un mandarino.
a suo avviso,questi cibi,possono essere responsabili dei dolori che mi hanno accompagnato per ore,lo scorso pomeriggio?
non vorrei essere intollerante a qualcosa e neanche ne sono a conoscenza.
ripeto..se negli ultimi giorni mangiavo e non avvertivo dolori,mi fa strano pensare a delle intolleranze.
può esser stata indigestione?
sentivo a stomaco e pancia, oltre che dolore,come una sorta di blocco e di pesantezza.
bisogna dire che continuo ad avere cattive abitudini alimentari..spesso salto il pranzo,non faccio colazione e mangio a cena e prima di andare a letto,mi viene una sorta di fame nervosa in cui forse,eccedo un pò in considerazione dell'ora,ma non penso che ci sia responsabilità diretta di questo,nella situazione che le ho citato.
il colon irritabile dà disturbi di questo tipo?
grazie della sua considerazione.
confido in lei.la stimo da molto tempo,dottore.

[#7] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ovviamente escluderei eventuali intolleranze, ma il colon irritabile può fare certi scherzi.

Auguroni.

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
328736

dal 2015
caro dottore,le dico con piacere che i dolori sembrano definitivamente scomparsi..
possibile che il colon irritabile-se di questo si poteva trattare- possa arrivare e sparire nel giro di poche settimane?
mi risultava un disturbo ben più lungo da debellare..
ad ogni modo meglio così..ora mi rimane l'altro disturbo.quello da cui soffro dal settembre 2012..
da oltre un anno, infatti,soffro di singhiozzi ed eruttazioni frequenti. . anche a stomaco vuoto. . a volte capita che avvengano simultaneamente o l'uno precede l'altro di pochissimo. . i singhiozzi nella maggior parte dei casi sono interni, cioè non sembrano arrivare a esofago e bocca ma rimangono interni allo sterno e sono come delle piccole-medie contrazioni dell'addome . ho anche dei gorgoglii in gola immediatamente dopo la deglutizione.è una cosa correlata questa?
da quando ho il disturbo,noto che ho un rallentato svuotamento gastrico. . . questo problema iniziò (oltre che per un pò di stress ), per via di un pasto consumato molto, ripeto, molto frettolosamente. . non ho altri sintomi: nessun dolore, bruciore, rigurgito acido, nausea, vomito ecc. .. mi scusi se insisto su questo punto. se fosse cattiva digestione come mai mi dà i disturbi anche a stomaco vuoto?li ho anche al mattino, pur non aver ingerito cibo e liquidi dalla sera precedente . spesso mi basta un semplice bicchier d'acqua per emettere 1-2 eruttazioni.
consumare caffè è un problema?
mi dicono sia una delle cose da evitare in assoluto..è un mio piccolo vizio,lo ammetto.
il mio medico mi aveva prescritto omeprazolo,plasil,gaviscon ma avendo nessun beneficio nel giro di un mese,ho interrotto la cura e non ho più preso nulla.anche perchè non è che emetta 100 singhiozzi e 100 eruttazioni al giorno...quindi,sono andato avanti così,senza prendere più niente..
se mi permette una mia osservazione.mi sono documentato a fondo su questo tipo di problematiche digestive..sento parlare di distensione gassosa del fondo gastrico..potrebbe essere compatibile,questo tipo di sindrome, col mio problema?
ci sono cure più efficaci rispetto quelle che feci mesi fa?( omeprazolo,plasil,gaviscon)
grazie tante della sua gentile disponibilità dottore..
saluti

[#9] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si. Potrebbe trattarsi di una distensione da gas del fondo gastrico. Gli accorgimenti consistono nel mangiare più lentamente, utilizzare qualche procinetico prima dei pasti ed assumere qualche compressa di simeticone dopo i pasti.

Cordialmente


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
328736

dal 2015
dottore,a tal proposito-ne ho già parlato peraltro col mio medico-abbiamo concordato terapia con levosulpiride..pare sia il farmaco in assoluto più indicato ed efficace per questo tipo di problemi.ne parlano tutti benissimo.
ho letto vari consulti in cui lei stesso lo consigliava per problemi molto simili ai miei..
la cura che abbiamo stabilito avrà durata di tre mesi .15 gocce per tre volte al giorno..
sono stato informato degli effetti collaterali,ma mi importa poco..so che la cura deve essere fatta per un lungo periodo,perchè -e lei me lo confermerà-è più rognoso da debellare un disturbo di questo tipo,piuttosto che dolori o cose anche più gravi che interessano l'apparato digestivo..
quindi,nessun problema da questo punto di vista.
gli effetti spariranno alla sospensione della cura.
volevo solo sapere se concordava con la terapia e quanto tempo prima dei pasti,deve essere preso il farmaco.
colgo l'occasione di ringraziarla di cuore per la sua gentile disponibilità. mi è stato utilissimo.
ribadisco la mia stima e le auguro un sereno natale.

[#11] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assuma il farmaco 30 min. prima dei pasti e .....

Buon Anno.....
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
328736

dal 2015
Salve dottore..le scrivo con molto piacere.
non ho più avuto nessun tipo di dolore e volevo ringraziarla per il suo supporto.è stato importante.
come lei sa,ho problemi di digestione lenta con eruttazioni e singhiozzi..anche a stomaco vuoto..
non ho ancora iniziato la cura stabilita.
solamente una piccola curiosità.
volevo capire da lei se questo rumore di gorgoglio di saliva che sento un attimo dopo l'aver deglutito ,sia inerente e collegato al problema stesso e di cosa si potrebbe trattare..
è come se la saliva si muovesse in gola e se subito dopo la deglutizione inspiro profondamente aumenta.
è un problema di motilità?
da cosa dipende il rumore di gorgoglio di saliva i n gola dopo che deglutisco?
preciso che mi concentro molto sulla cosa e per questo capita che induco la deglutizione e questa avviene quindi più spesso di quanto non dovrebbe..
c'entra anche l'ansia in questi casi?
concludo chiedendole se la levosulpiride posso prenderla tre volte al giorno..così avevo concordato col mio medico.
grazie mille caro dottore...
saluti

[#13] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può riprendere la levosulpiride e i disturbi riferiti sono legati alla motilità esofagea, ma accentuati dalla sua ansia e continua deglutizione.

Saluti

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
328736

dal 2015
salve caro dottore.
mi perdoni se la disturbo ancora ma ho bisogno di chiederle due-tre cose.
ho iniziato da due giorni la cura con levosulpiride e ancora non ho avuto nessun beneficio.
è normale che dopo due giorni di cura,non ci siano miglioramenti?
sono necessari tre mesi di cura?
e poi..da ieri sera ho un leggero mal di testa,spossatezza e leggera sonnolenza..
dovendo fare 3 mesi di terapia,temo ad avere questo continuo leggero mal di testa e questa stanchezza-torpore-spossatezza..
sono sintomi riconducibili al farmaco presumo..ma del mal di testa non ne avevo mai sentito parlare,riferito alla levosulpiride e ai suoi effetti collaterali..come mai mi capita ciò?
sto prendendo 10 gocce 30 min prima dei pasti.due volte al giorno.
altra cosa dottore..io usavo bere una tazzina di caffè la sera dopo cena..secondo lei dovrei evitarla o se rimane a questa quantità,non è nocivo il caffè per i miei disturbi di eruttazioni e singhiozzi anche a stomaco vuoto?
la ringrazio per tutta la sua enorme disponibilità.

[#15] dopo  
328736

dal 2015
nel caso di mal di testa,posso assumere un antidolorifico tipo brufen o entra in conflitto col farmaco?

[#16] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Meglio del paracetamolo...

Saluti

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#17] dopo  
328736

dal 2015
dottore sia gentile,può rispondere con dettaglio al mio post?
il mal di testa sembra esser passato ma la debolezza rimane..
ma la cosa che più mi preme è capire perchè dopo 5 giorni di cura non ci siano miglioramenti e se ci vogliono molti mesi per curare l'anomalia..
cerco di spiegare meglio..
a volte sento una sorta di fastidio..può essere ogni 10 min,ogni 20,ogni due ore..dipende.. e questa specie di "bolla d'aria" che nello stomaco si crea e preme verso l'alto..a quel punto nasce l'eruttazione e il piccolo singhiozzo..
sembrerebbe una distensione da gas di fondo gastrico?
la levoslupiride in tal caso è il farmaco più corretto?
saluti

[#18] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ok per l'interpretazione del sintomo e la levosulpiride é di utilità in questo caso.


Saluti


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#19] dopo  
328736

dal 2015
dottore,l'ultima cosa..le chiedo umilmente scusa del tempo che le sottraggo ma al momento non ho la possibilità di consultare altri medici.
è normale che dopo 5 giorni non ci sia stato il minimo miglioramento?
quanti settimane o mesi serviranno per far guarire l'anomalia?
la levosulpiride è in assoluto il farmaco più indicato?
perchè di questo si tratta..

[#20] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ancora qualche giorno di pazienza..... Il farmaco trova corretta indicazione in questi casi.

Saluti

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#21] dopo  
328736

dal 2015
la ringrazio.
avevo sentiro dire di due -tre settimane per sapere l'effetto del farmaco.
mi conferma questo in sostanza.
non potrò mai ringraziarla abbastanza per la sua disponibilità.
le mando un sincero e grande abbraccio.
buonanotte

[#22] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi tenga a sua disposizione.

Auguroni.
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it