Utente
gentili dottori, sono un ragazzo di 28 anni e soffro da 5 mesi di calore anale in modo continuo nel corso della giornata. Sono piuttosto regolare, tuttavia sono costretto a ripetuti sforzi per alleviare il meteorismo che mi attanaglia da anni. Dall'anuscopia e colonscopia risultano "noduli emorroidari interni congesti e diffusa iperemia della cuta iuxta anale, lieve iperemia della mucosa del tratto distale del retto".
Il GE mi ha prescritto dapprima pentacol 500 crema e poi pentacol 500 supposte (una volta al dì). Ho assunto anche proctosoll, beben clorossina e flavonoidi. Nessuno di questi trattamenti è risultato minimamente efficace. Altri trattamenti con cpr di asacol e otilonio bromuro sono stati di difficile interpretazione (lieve miglioramento? sicuramente non risolutivi). Chiedo a voi quale sia il prossimo passo. Se la diagnosi è chiara perchè non traggo sollievo dai trattamenti?

[#1]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
La diagnosi non è chiara. Cosa intende con 'calore anale'? Le emorroidi sono descritte ma la iperemia dell mucosa del retto richiede un esame istologico per una diagnosi certa.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente
Con calore anale intendo una sensazione di caldo/bruciore (come quando ci si appoggia su di un sellino di una bici per troppo tempo) senza prurito e senza alcun dolore durante la defecazione. Intanto per gli insuccessi terapeutici per le emorroidi che mi può consigliare?
L'esame istologico andrebbe fatto per vagliare quale ipotesi? MICI? C'è attinenza con le emorroidi?

[#3] dopo  
Utente
dottore espliciti meglio la sua perplessità circa la diagnosi anche in riferimento ai trattamenti da me già effettuati per le emorroidi. Devo però aggiungere che la colonscopia da me effettuata non è andata oltre il colon discendente a causa della mia bassa soglia di tollerabilità ad un esame così invasivo, tanto da prenotare un'altra colonscopia nel fine mese in sedazione.

[#4] dopo  
Utente
dottore, c'è ancora?

[#5]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Come scritto, e' necessario un esame istogico.Ci aggiorni a colonscopia e biopsie seguite.Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#6] dopo  
Utente
Dr. Favara, ho eseguito la colon in sedazione assistita le riporto il referto: "Esplorazione eseguita fino al cieco. Esaminata anche l'ultima ansa ileale che appare rivestita da mucosa con aspetto micronodulare (si eseguono biopsie multiple per tipizz. istol.). Normali i vari tratti colici esplorati. Da segnalare la presenza di dolicosigma. Si eseguono biopsie multiple per lo studio istologico della mucosa nel cieco-ascendente, nel trasverso, nel sigma-discendente e nel retto. Anuscopia: noduli emorroidari interni congesti". Diagnosi: colopatia superficiale in attesa di tip. istol., emorroidi interne.
Ritirerò gli esami istologici fra 2 settimane e la aggiornerò. Ho omesso di dirle che da un anno e mezzo soffro di disturbi legati al colon: meteorismo, mal di pancia, borborigmi, dolenzia ecc... presenti ogni giorno 24/24h soprattutto la notte e la mattina ai quali si sono aggiunti negli ultimi 5 mesi le emorroidi.

[#7]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Bene
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#8] dopo  
Utente
Gentile dott, le trascrivo il referto della biopsia:
ILEO: iperplasia linfoide nodulare diffusa transmurale.
CIECO, COLON TRASVERSO, SIGMA: compatibile con colite microscopica ad impronta follicolare con bande sub-epiteliali di collageno.
RETTO: proctite microscopica ad impronta follicolare, inattiva, con bande sub-epiteliali di collageno.
Alla luce di questo quadro si spiega la mia sintomatologia (mal di pancia, meteorismo, dolenzia persistente H24, borborigmi ecc....) che mi attanaglia dall'aprile 2013 quando mi ritrovarono l'HP e feci abuso di IPP. Tuttavia vorrei che lei mi spiegasse se questo referto spiega la sussistenza e la refrattarietà delle emorroidi alla terapia. A fine agosto mi recherò dal GE per la terapia. Non esistono linee guida per il trattamento della colite microscopica?

[#9]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Si,si spiega e non vedo relazione con le emorroidi e la risposta alla terapia.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#10] dopo  
Utente
Se lei sostiene che non ci sia relazione tra le emorroidi e la colite/proctite microscopica posso almeno auspicarmi che il plesso emorroidario possa trarre beneficio dalla terapia per la colite? Un ultimissima domanda: prognosi della colite microscopica nella variante collagenosica. Sono giovane, non vorrei doverci convivere vita natural durante!
Cordiali saluti

[#11]  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MARIANO COMENSE (CO)
CANTU' (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
La terapia che assume puo' avere effetti benefici sulla malattia emorroidaria.
La storia nauturale della colite microscopica è ancora poco definita, tende a essere una malattia cronica. Prego.
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#12] dopo  
Utente
gentile dott, il GE che mi segue mi ha prescritto IBIDI per un mese poichè vuole vedere se i miei disturbi scompaiono senza assumere cortisonici. Se questa terapia dovesse fallire mi attende il budesonide. Sono convinto che i miei sintomi sebbene siano leggeri (diarrea e crampi max 2 volte al mese) ma al contempo molto fastidiosi (mal di pancia h24, dolenzia, meteorismo...), necessitino di una terapia non particolarmente aggressiva sul profilo del dosaggio. Tuttavia sono un po' scettico sulla capacità di remissione di questo parafarmaco. Lei non trova?
Mi può dare dei consigli pratici su farmaci e alimentazione? Assumo al bisogno paracetamolo per mal di testa: è meglio evitare? Normix posso assumerlo qualora vi sia l'indicazione (meteorismo) nei prossimi mesi? Quali alimenti evitare? Pomodoro, bucce, carboidrati semplici, glutine, fibre? Insomma quali alimenti peggiorano la mia infiammazione?
Per quanto riguarda le emorroidi, l'unica speranza è il budesonide!