Utente 350XXX
Buonasera. Temo di avere un problema col caro peperoncino o forse peggio. Qualche mese fa mi è successo di aver cenato con della pasta "aglio olio e peperoncino" e poi durante la notte, qualche ora dopo, essermi addirittura svegliata in preda a dolori addominali ed essere corsa in bagno, sentendo di "dovermi liberare". Sono stata malissimo dal risveglio al momento di successo sul cesso, in bagno ho anche avuto un calo di pressione e mi sono dovuta sdraiare per terra per non svenire. Appena mi sono "liberata" (diarrea) è passato tutto, peccato per il sangue. Rosso vivo, più che nelle direi "intorno alla feci" o non saprei dire dove. A parte che era difficile parlare di feci, essendo tutto liquido. In ogni caso ho proprio "sentito" fisicamente qualcosa di liquido "scendere" ed era effettivamente sangue. Unico episodio, circoscritto: qualche ora dopo l'accaduto infatti tutto tornato alla norma, anche dal punto di vista delle feci. Niente più diarrea e tantomeno sangue, neanche una goccia. Ovviamente per un singolo episodio non mi ero allarmata né avevo fatto 2+2, ma poi a distanza di un mese era successa esattamente la stessa cosa, sempre in seguito al peperoncino. Specifico due cose: 1) è da una vita che mangio senza problemi cose piccanti, peperoncino compreso, ma non mi avevano mai dato alcun tipo di problema. 2) Peperoncino a parte, non mi è mai successo, né tra un episodio e l'altro né in seguito. Ma non ho ancora mai più toccato il peperoncino. Insomma, la mia alimentazione è sempre la stessa e non mi è successo di vedere sangue e/o stare male mangiando altro, mai. Ero anche stata dal mio medico di base che nemmeno aveva dato peso agli episodi e tantomeno risposte. Si era limitato a farmi fare delle analisi del sangue tanto per (non le facevo da anni e io stessa volevo), tutto qui. A parte un po' troppi grassi inaspettati, tutto nella norma.Tra parentesi, dopo tanto tempo ho appena mangiato di nuovo del peperoncino e mi piace pensare che non succederà niente, chi vivrà vedrà. Mi e vi chiedo: innanzitutto, devo preoccuparmi? Logica direbbe "smetti di mangiare peperoncino e basta, semplice". Mi preoccupa solo il fatto che un cambiamento dev'esserci stato (mai avuti problemi col piccante e tantomeno visto del sangue vivo in seguito all'andare di corpo) e nemmeno so cosa possa riguardare. Succedesse con altri cibi e/o più spesso magari sarebbe una cosa più seria, però no. Forse è una cavolata. In ogni caso, date le circostanze (sempre e solo ore dopo l'ingestione di peperoncino) di cosa potrebbe trattarsi? Dovrei fare qualcosa o mi basta evitare il peperoncino e vivrò serena? Grazie mille.

P.s. Dimenticavo: il medico almeno mi aveva "guardato". Niente emorroidi o cose simili, fisicamente e al tatto tutto nella norma. Tantomeno ragadi e comunque al momento della perdita di sangue ovviamente non ho sentito dolore e le feci erano tutt'altro che dure (liquide)

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il peperoncino può continuare ad assumerlo. Le può succedere però di avere qualche reazione emorroidaria con sanguinamento. Deve scegliere il ......compromesso.


Cordialmente

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it