Utente
Buonasera,
sono un ragazzo di 35 anni, ho già inserito alcuni consulti nei mesi scorsi per dei problemi digestivi iniziati da metà ottobre in poi.
Disturbi probabilmente accentuati anche dalla mia ansia e ipocondria.
Col tempo i disturbi iniziali (mal di testa, eruttazioni, nausea, inappetenza, sensazione pienezza durante e dopo i pasti) si sono man mano attenuati fino a sparire totalmente.
Ho passato veramente un brutto periodo tra ottobre e gennaio in cui ho fatto esami e preso un sacco di medicinali (Xanax, Peridon, Levopraid, Pantoprazolo..).
Negli ultimi 2 mesi ho ripreso a mangiare come sempre senza problemi e ho anche ripreso qualche kg che avevo perso nel periodo tra ottobre e gennaio.
Dai vari esami fatti nel periodo (già riportato nei precedenti consulti) tra RX apparato digerente, esami sangue, esami urine, gastroscopia, eco addome, risonanza magnetica addome superiore era risultato tutto nella norma tranne una cisti al fegato (dalla risonanza), una lieve duodenite bulbare e una lieve flogosi dell'antro gastrico.
Nell'ultimo periodo con lo scomparire di tutti i sintomi dei mesi scorsi, però, è emerso un altro "problema": tendenzialmente sono sempre stato un pò stitico...mentre ultimamente vado regolarmente di corpo 1-2 volte al giorno (senza aver cambiato dieta, ho sempre mangiato anche verdura e frutta), talvolta mi accorgo che le feci sono poco formate (ma a volte accadeva anche in passato) mentre altre volte sono normali (sia colore che consistenza).
In generale faccio più flatulenza rispetto al passato e ho la sensazione di avere spesso lo stimolo ad andare in bagno: anche oggi, per esempio, sono andato la prima volta dopo colazione (normale, solo un pò molle)...poi è rimasto un pò di stimolo e dopo pranzo sono andato nuovamente (normale). Ora sto meglio ma, in certi momenti, si ripresenta un leggero stimolo. Senza considerare che a volte la mattina ho "urgenza defecatoria"...nel senso che vado in bagno con impellente stimolo ancor prima di fare colazione, cosa mai successa in passato.
Può essere tutto causato dal post-stress del periodo appena passato?.....è possibile che sia subentrato un colon irritabile? ..i problemi evidenziati dalla gastroscopia fatta a fine novembre (duodenite bulbare iperemica, flogosi antro gastrisco..) possono essere la causa di questi "disturbi" nell'alvo?.....sarebbe forse il caso di effettuare una colonscopia?

Grazie mille.
Saluti

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Molto semplicemente mi sembra trattarsi
di un evidente Colon Irritabile!

Deve affidarsi ad un esperto Gastroenterologo.

Dr. F. Quatraro - Acquaviva (BARI)
Gastroenterologo - Endoscopista Digestivo
www.enterologia.it
www.transnasale.it
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dr. Quatraro.
diciamo che di visite dal Gastroenterologo ne avevo già fatte 2 nei mesi scorsi...anche se l'oggetto delle visite era appunto la gastrite e gli altri sintomi di cui ho sofferto nei mesi scorsi.
Dall'ultima visita, dopo l'esame obiettivo, mi disse che era tutto apposto e che avevo sentito giusto un pò d'aria nella parte destra della pancia. Per il resto siamo rimasti che non dovevo effettuare altri esami/approfondimenti ma che dovevo effettuare un'eco addome dopo 6 mesi (quindi a giugno 2016) giusto per monitorare la cisti al fegato.
Ora, però, sono emersi questi problemi intestinali.... quindi mi consiglia di tornare dal Gastroenterologo?
Ma per questi sintomi che sto riscontrando ultimamente mi consiglia un regime alimentare particolare?...qualche medicinale?

Grazie ancora.
Cordiali Saluti.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Le consiglio di
- masticare piano e lentamente,
- evitare cibi flatogeni (fibre, verdure, legumi, bevande gasate, etc.),
- utilizzare antimeteorici,
.... giungere ad una diagnosi certa con il suo specialista!

Dr. F. Quatraro - Acquaviva (BARI)
Gastroenterologo - Endoscopista Digestivo
www.enterologia.it
www.transnasale.it
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it