x

x

cirrosi in anziano

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Egr. dott.
mio padre 93 anni , con carcinoma prostatico non trattato e da anni aveva una cirrosi non alcolica e senza epatite, ma in forma lieve. Dopo una polmonite, forse in seguito agli antibiotici, cortisone e lasix i valori sono di molto aumentati. Inoltre il cancro alla prostata è ingrossato parecchio e ha dato metastasi alle ossa. Ora prende Palexia 50 una al giorno, Lyrica 75 una al giorno ,Solgesan 16 gocce 2 volte al giorno, insulina per un diabete che ha da anni.
Negli ultimi esami i valori sono i seguenti :
fosfatasi alcalina 867----GammaYT 222---bilirubina totale 1,02--bilirubina diretta 0,35--bilirubina indiretta 0,67---- transaminasi nella norma--- nell'elettroforesi :proteine 5,6--albumina 36--alfa1 globuline 10,5---alfa2 globuline 15,5--beta1 globuline 6,3--beta2 globuline 6,3----gammaglobuline 25,1---rapporto A/G 0,57--attività protrombinica 60.
Come mai le transaminasi si mantengono normali ?
Il medico curante dice che la situazione è grave, e l'aspettativa di vita, indipendentemente dalla età avanzata èdi poche settimane. Lei cosa ne pensa?
Ci sono giorni che è sveglio,lucido, sta discretamente e giorni che dice di stare male, ma sempre lucido ma con sonnolenza.
Mangia nomalmente
La creatinina è normale, le piastrine e i globuli rossi e bianchi da tempo bassi ora sono normali, ma l'emoglobina è 9,50
Ultimamente aveva i piedi, le caviglie e poi una mano gonfi e
Il medico curante per alzare l'albumina sta dando flaconcini di proteine Fortimel 2 al giorno e l'albumina e salita un pò e i pied si sono sgonfiati

Vorrei sapere oltre alla situazione di mio padre in modo specifico, in generale , quali sono i valori di bilirubina, fosfatasi alcalina, albumina, che si possonono avere compatibili con la vita . Grazie
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26,4k 1k 13
Capisco l'ansia ma risponderle non è facile non potendo visitare suo padre!
Credo che la cosa migliore, vista la situazione, sia quella di affidarsi al curante che conosce il paziente.
L'unica cosa che le posso consigliare (a distanza) è di far visitare suo padre da un gastroenterologo che potrà aiutarlo.
Il valore dell'albumina mi appare basso e non credo che con l'integratore possa essere risalito molto....
Resto a sua disposizione !
Cordiali saluti!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia