Utente
giorno 30 agosto avverto un forte dolore addominale zona appendicolare che sale e arriva fino a fegato e rene.era terribile e ho preso spasmex, milicon, malox, e subito dopo ho chiamato l'autombulanza perchè non potevo più muovermi dal letto dal forte dolore. Pensavo ad una appendicite ma quando mi hanno portato all'ospedale e fatto le analisi del sangue non si spiegavano la causa del mio dolore perchè i valori erano "nella norma" mi fanno una ecografia appena sanno che ho una cisti ovarica tutte le attenzioni passano alla cisti ovarica che per altro ho a sinistra e non a destra dove avevo il dolore. infatti l'ovaia non mi faceva male. ciò nonostante dopo una flebo con un potente antidolorifico che non mi ha fatto quasi niente sono stata spostata in ginecologia. nessuno ha palpato l'addome nessuno ha fatto ecografia addominale radiografia ecc... tutti presi dalla cisti mi hanno dato tachipirina, spasmex, glucosio perchè mi hanno lasciato senza mangiare e bere per eventuale operazione della cisti. Poi mi sono aumentati un pò i globuli bianchi e mi hanno fatto anche la flebo di klacid. dopo una notte mi hanno dimessa senza operazione e ancora molto dolorante e provata.
c'è da dire che mi hanno detto " lo spasmex non le fa nulla per questi dolori, non è indicato meglio la tachipirina" ma, al contrario quando ho avvertito la prima volta il dolore e ho preso milicon spasmex e lucen e d è venuta l'autombulanza a me il dolore era già molto diminuito per poi tornare forte e non andarsene più.
Il sospetto che non era l'ovaia mi è rimasta, durante tutto settembre ho avuto dolori localizzati al basso ventre e continuo le cure che mi hanno prescritto: antibiotico 5 giorni, quindi diarrea quindi fermenti, pillolla cerazette per la cisti, ma mi è venuta una forte stitichezza di due settimane con feci a palline con muco rosato. poi olio di mandorle e qualcosa si blocca poi dolore zona ovarica 3 spasmex e nello stesso giorno vado d corpo 11 volte ma feci molle non diarrea. La cisti si modifica per lo sforzo. Tralasciando l'ovaia, due giorni fa toccando lo stomaco a destra zona appendicolare trovo una pallina dura di circa 1/ 2 cm che si sente chiaramente mai avvertita prima, forse non ci ho fatto caso. vado dall'ecografista che mi dice che ho aria nello stomaco e non si vede e che forse è d'aria ferma nell'intestino cieco, mi dice che si vede una "pallina bianca" ma per lei è aria. Ma è una pallina piccola netta ben definita fissa non si sposta e sta lì da 3 giorni. in più mi tira fino all'inguine e quando la tocco fa male e rimane indolenzita. Non vorrei che il dolore di agosto sia dovuto a questa? che cosa potrebbe essere in quella zona? che esami posso fare considerando che ho un cisti molto grossa 10 cm a sinistra e quindi vorrei evitare la colonscopia? Può essere qualcosa di grave? può infiammare l'appendice o peggio?posso mangiare tutto? la scoperta mi preoccupa e mi spiazza. Chiedo aiuto a voi per chiarirmi le idee e su cosa fare. grazie.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Se questa "pallina" e di 1/2 cm e non si sposta devo ipotizzare che sia cutanea.
La spiegazione dell'ecografista non mi sembra affatto credibile!!!
Faccia una ecografia dei tessuti molli di parete in corrispondenza della piccola massa!
Resto a sua disposizione! Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sua gentile risposta dottore.
oggi ho fatto un'altra ecografia ed è risultato un linfonodo reattivo di 1,6 cm. L'ecografista mi ha detto che potrebbe essere la reazione del corpo alla grossa cisti ovarica che comunque è benigna, ma a prescindere Io prendo un progestinico per la cisti da 2 mesi. Potrebbe essere stata la pillola ad infiammare il linfonodo? Oppure potrebbe esser stato il linfonodo causa dei dolori di agosto che mi hanno portato in ospedale?
Mi tira rene e inguine se stressato con la palpazione e comunque si sente un fastidioso dolorino come se tirasse a prescindere quando mi muovo.

ieri ho avuto una colica sono andata di corpo 3 volte oggi 2 sono tutta un dolore ai reni e al colon e di conseguenza all'ovaia ma ne risente anche il linfonodo.

Il ca 125 che ho fatto ad agosto in ospedale risultava 45 (il valore normale credo sia fino a 35) ma a giugno era 20.

Sto già provvedendo alla rimozione della cisti attendo la chiamata dell'ospedale. Ma per il linfonodo devo preoccuparmi? è sintomo di qualcosa di brutto? che esami si devono fare a riguardo? Come posso capire se è da operare o se è cancerogeno?

Scusi le domande ma la notizia davvero mi spiazza. sono confusa, combatto da parecchio con la cisti e quando stavo per risolverla arriva il linfonodo....

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
un linfonodo reattivo, in genere, è reattivo ad una infiammazione.
cisti a sn e linfonodo a dx, non mi sembrano collegati.....
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia