Attivo dal 2016 al 2017
Buonasera,
Tutto è iniziato un mese fa o anche meno con un senso di pallotto in gola che non si staccava,che mi infastidiva anche mangiando e che mi faceva sentire nauseata...durava un'oretta e poi se ne andava. ho avuto un senso di naso chiuso e bocca secca per qualche giorno senza però sintomi come raffreddore e mal di gola e mi svegliavo spesso così con questa bocca asciutta come se avessi respirato con la bocca. per qualche giorno la sensazione è passata poi mi son ritrovata con sensi di nausea direi quotidiani che mi vengono dopo pranzo, come se avessi un groppo in gola che spesso se ne va con eruttazioni..spesso la nausea aumenta se sto stesa e mi sveglio sempre con un saporaccio, ho un alito veramente cattivo. da 20 giorni mi sono accorta che oltretutto ho diversi linfonodi ingrossati del collo sotto la mandibola e uno dietro il collo, l'ecografista ha detto che si tratta di tutti linfonodi reattivi...ma non so bene reattivi di cosa visto che a parte un lieve raffreddore non ho avuto granchè. Comunque questo senso di nausea dopo i pasti permane.
Possono essere queste cose collegate? Ho anche la lingua molto bianca e questo senso di cattivo sapore e nausea soprattutto al risveglio.
Non so se il problema potrebbe essere di tipo gastroenterologico visto che fitte di pancia le ho anche se non riesco a capire se siano di stomaco..sono comunque sotto la costola sinistra principalmente!.o mi convenga recarmi anche da un otorinolaringoiatra, che abbia qualcosa veramente in gola? Non so cosa pensare e cosa sia meglio fare.

Grazie mille in anticipo!

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Probabile malattia da reflusso gastroesofageo.
Faccia una visita dal gastroenterologo.
Resto a sua disposizione! Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Attivo dal 2016 al 2017
Grazie per la sua risposta.. Reflusso anche se non ho mai sentito il sapore acido risalire?mai risalito il cibo..solo eruttazioni?
in qualche modo nausea aria e senso di pienezza possono interessare qualche altro organo avendo fastidi nella pancia sotto le costole a sinistra? Premetto che un mese fa ho fatto una colonscopia per fastidi e sangue rosso andando in bagno ma tutto era regolare.

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il reflusso non necessariamente è caratterizzato da acido e cibo che risale.
Ovviamente la mia è un'ipotesi a distanza e senza visita.
Per questo le ho consigliato di farsi visitare.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Attivo dal 2016 al 2017
Grazie per il consiglio...ho notato che stamattina per esempio al risveglio avevo un po' di nausea e dolore nello spingere la pancia sotto lo sterno... e questa sorta di senso di "muco" in gola..Però ieri ho mangiato anche parecchio e bruciori canonici di stomaco non li ho sentiti. Ho però poi fatto fatica ad addormentarmi perché da stesa sentivo come facessi un po' fatica a respirare...come se in quella posizione respirassi male..Però sempre niente risalite acide solo qualche eruttazione.
Negli ultimi tempi ho accumulato molto stress però questi sintomi li sento da 20 giorni soprattutto il dolore un po' bruciacchioso che ogni tanto mi viene sotto le costole...è possibile che disordini di stomaco vengano per l'ansia oppure è impossibile che sia la sola causa scatenante? Parenti e amici dicono che ho questi disturbi perchè ho accumulato ansia e insistono che non debba fare più visite soprattutto perchè alla fine mangio con appetito. Può trattarsi di una gastrite? Devo aspettare giorni perchè non sono ancora riuscita a fare la visita e non so intanto come comportarmi.

Devo precisare una cosa che è tra le cause della mia ansia dell'ultimo mese. Da qualche mese sentivo fastidi che a me sembravano intestinali, fitte nel fianco sinistro che sembravano più tagli- piccole fitte che veri spasmi intestinali avendo sofferto per anni di colon irritabile vedevo che erano mali diversi, talvolta fastidio all'inguine come se tirasse e dentro l'anca. Avendo visto sangue evacuando qualche volta mi sono recata dal proctologo che mi ha consigliato una colonscopia dalla quale è risultato che tutto andava bene. Ho accumulato molto stress nell'attesa di questo esame endoscopico. Con mio stupore però le mie fitte sono continuate e aumentate, talvolta le ho in punti della pancia diversi. Ho i muscoli del corpo molto tesi e bruciore nelle costole a sinistra davanti e dietro...Può essere che si tratti di dolori dati da problemi ai nervi più che all'intestino? muscolo- scheletrici che danno fitte nella pancia? Anche perchè per qualche giorno mi è successo che mi si addormentassero le gambe con un fastidio tipo sciatica. Com'è possibile una sintomatologia così varia? Non so veramente più cosa fare e la storia della nausea/ dolori nel mezzo della pancia che si sono aggiunti mi mettono altri dubbi sul quadro clinico.


Grazie e mi scuso per le troppe parole.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Senza visita non posso dirle di più di quanto ho detto.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia