Utente
Salve dottori riposto il consulto che ho scritto ieri per avere un parere da un gastroenterologo... Salve dottori.Ieri dopo pranzo ho avuto un episodio tachicardia e cardiopalmo... Avevo appena finito di mangiare ed è successo questo: mi sono alzata, debolezza generale, tachicardia e cardiopalmo, non so quanto sia durata,e muovevo la gamba su e giù da seduta,come se avessi un eccesso di adrenalina in corpo. Ho chiamato la dottoressa e non rispondeva, il 118 e tutti i centralini risultavano occupati. Mi sono seduta ed ho aspettato che passasse. Non è la prima volta che mi succede ma oggi mi sono spaventata. Ho contattato il cardiologo di mio padre il quale mi ha detto che mercoledì mi comunicherà se può visitarmi. E' dal mese di Giugno che questo problema si sta ripresentando con una certa frequenza..saranno successi già 4 o 5 episodi. Sto notando anche un problema per quanto riguarda la defecazione, capita che vado spesso in bagno per defecare poco e feci molli. Ho anche aerofagia, ed ho anche notato che prima delle mestruazioni ho cardiopalmo, difficoltà digestive ecc. Le mestruazioni sono appena passate. Sono sotto esami e uso il biancospino 7 gg prima dell'esame per stare più calma. L'ho preso giovedì pomeriggio( 50 gcc) ieri ed oggi no. La prossima settimana ho un esame ed ho una paura estrema dopo oggi. Soffro di MRGE dal 2014 ho un'alimentazione sana( mangio carne, pesce, verdura, pasta, pane integrale, moltissime cose non le mangio però!). Mi sta capitando di andare a dormire tardi tipo le 2 e svegliarmi alle 9, con stanchezza e scarsa attenzione nello studio. Anni fa ho fatto la gastroscopia, ECG e non c'era nulla. Ieri la pressione era 140/88 con battiti 98, misurata a casa subito dopo l'episodio di tachicardia( non so nemmeno se l'ho misurata bene però, ero seduta col braccio alto). Mi potete dire cosa devo fare? Cosa può essere? La sensazione di debolezza subito dopo è da ricondurre alla tachicardia? Io davvero non riesco più a vivere, ed ho paura che mi succeda qualcosa di brutto da un momento all'altro. Ho letto sul sito della sindrome di Roemheld in cui mi ritrovo al 100%. il gastroenterologo due anni fa mi disse che era la MRGE che mi aveva dato un lieve rossore a livello della mucosa gastrica e che i sintomi erano riconducibili a questa stessa. E quando dicevo '' mi capita di avere il ventre gonfio anche mangiando un solo pezzetto di carota, e sento il cuore battere'' nessun medico mi credeva. Ho perso più di 30 kg da allora ma ancora mi ritrovo ad avere questo problema... a questo punto mi chiedo..da dove devo partire? Che devo fare? Se fosse questa sindrome quello di cui soffro cosa devo/posso mangiare? E soprattutto cosa fare con l'ansia che inevitabilmente si genera? Aiutatemi perfavore :(

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Ha detto bene. I sintomi sono compatibili con la sindrome di Roehmeld. Deve solo seguire i suggerimenti riportati nell'articolo:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6459-la-sindrome-gastro-cardiaca-o-sindrome-di-roemheld.html

Cordialmente

Felice Cosentino - Milano
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Dottore l'articolo l'ho già letto più e più volte. Ma avendo io fatto all'epoca ECG, gastroscopia analisi ecc...ad oggi devo ripetere tutto?
Mangio cibi integrali e cereali( farro, orzo, grano ecc) , carni bianche, carni rosse, verdura, frutta e come formaggio solo il parmigiano. Colazione con una mela e a metà mattina qualcosa tipo un craker e bevo tanta acqua. Ad oggi però ho il problema di dover andare due volte in bagno al mattino e poi anche di pomeriggio..e comunque per non stare con la paura vado in bagno prima di uscire e prendo del biancospino per stare tranquilla. Tutto questo è sbagliato? Devo farmi fare una dieta? Ho provato a prendere il simeticone e ho avuto tachicardia. Quando vengono queste benedette tachicardie c'è qualcosa che posso prendere per fermarle? Quando capita è tremendo..

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi scusi del ritardo nel rispondere.


I problemi si sono ripetuti ?


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Dottore...ad oggi sto cercando di mangiare poco e spesso. Purtroppo circa 10 gg fa di nuovo tachicardia , 122 battiti e pressione 100/1160 mi pare. Mi hanno dato gocce di tranquillanti ma già si stava risolvendo. A quel punto ho fatto le analisi, emocromo, tiroide...ed è tutto nella norma. Ora non so se procedere con la visita cardiologica. Il fatto è che è come se mi si gonfiasse lo stomaco e mi si creasse una sorta di ''ansia nello stomaco''. E' difficile da spiegare ecco...
A do ogni modo dopo l'episodio di 10 gg fa è accaduto un nuovo episodio di tachicardia, mi sono seduta in poltrona, ho bevuto dell'acqua frizzante e dopo 10 minuti è passato. Nuovamente quando mi è capitato ho bevuto un sorso d'acqua frizzante ed è andata meglio. Sto mangiando molte verdure e poco integrale anche perchè mi provoca bruciore. Al mattino mangio una mela e cerco di mangiare di nuovo verso le 11,30...se erò mangio del pane integrale però mi da acidità. A pranzo mangio prima delle verdure e poi se ci sono pasta e pane integrali...ma poco. bevo acqua durante la mattinata nel pomeriggio e non oltre la mezzora prima di cenare o pranzare. Non sto avendo grossi problemi dall'ultima volta. Da aggiungere che per me i mesi scorsi sono stati molto stressanti...infatti mi capita, quando ho la tachicardia, di mangiare proprio con la paura che accada. Un circolo vizioso insomma. Dottore lei sa cosa sia giusto o meno...mi può dire se sto facendo bene? Posso fare altro?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Legga attentamente l'articolo sulla sindrome di ROEMHELD in quanto è questa la sua patologia...Inoltre deve cercare di ridurre il meteorismo intestinale con una corretta alimentazione:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1858-pancia-gonfia-colon-irritabile-dieta-fodmap-essere.html

Cordialmente

Felice Cosentino -
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it