x

x

Ruolo ecografia anse intestinali

Gonfiore addominale, difficoltà a digerire, reflusso gastrico? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Gentili medici, mesi fa ho fatto una ecografia addome completo con studio anse intestinali a seguito di disturbi di colon irritabile anche se il gastroenterologo tuttavia sospetta altro, visto il test del sangue occulto fecale positivo e i sintomi di bruciore e dolore transitorio al colon (alle volte all' ascendente e alle volte al discendente) con alterazioni dell' alvo (stipsi alternata a diarrea e attacchi acuti di diarrea con fortissimo bruciore rettale seguita da giorni di emissione di feci ridotte), feci sempre molli con evacuazione spesso incompleta e frazionata.
In occasione di un peggioramento dei disturbi intestinali che dura per alcuni giorni seguito da miglioramento, ho anche dolori ossei soprattutto alle falangi e muscoli inguinali con comparsa di petecchie e ulcerazioni nella muscosa orale.
Queste manifestazioni peggiorano e migliorano nell' arco di settimane o mesi senza causa apparente, così come le zone colpite dal bruciore al colon.
Ho anche calprotectina mossa e lieve ipoproteinemia che portano gli specialisti ad orientarsi verso la malattia infiammatoria.

Il referto è questo:

"Fegato di volume normale a margini regolari con ecostruttura omogenea e privo di lesioni focali. Coleciste regolare e priva di calcoli. Pancreas quasi completamente esplorabile, di normale forma e dimensione e privo di lesioni focali, Wirsung di calibro normale e privo di calcoli ecodimostrabili. Milza regolare per dimensione ed ecostruttura. Reni di forma, volume ed ecostruttura normali. Vescica con pareti moderatamente ispessite senza evidenti immagini di formazioni endoluminali (probabile flogosi), non dimostrabili calcoli a livello vescicale ed altri segni di uropatia ostruttiva a carico di tutto l' apparato urinario. Sbocchi ureterali normali; scarso residuo minzionale. Ghiandole surrenali di dimensioni regolari. Aorta addominale di calibro regolare. Prostata di dimensioni aumentate ed asimmetrica (diametro traverso mm 55) con notevoli calcificazioni parenchimali.
Non si segnalano anomalie di tratto a carico del del tenue, no stenosi, versamenti o raccolte tra le anse, spessore e diametro ileale regolare, giunzione e valvola ileco-cecale regolari. Normale l' aspetto e lo spessore dei tratti colici documentabili eccetto presenza di immagini riferibili a diverticolopatia del sigma. Non aumento di volume dei linfonodi addominali valutabili. No anomalie al colordoppler riferibili ai vasi principali.
Appendice cecale di spessore aumentato come da appendicopatia cronica. Da segnalare discreto meteorismo colico diffuso; peristalsi regolare.


Vorrei una risposta anche se breve e sintetica a queste domande:


1] Un eventuale Morbo di Crohn è da escludere visto le anse ileali regolari?

2] Si può diagnosticare una colite ulcerosa?

3] Quali sono i segmenti del colon meglio esplorabili?

4] Una normale evacuazione prima dell' esame senza l' uso di lassativi comporta una peggiore visualizzazione dell' intestino (nel mio caso solo dieta priva di semi nei giorni precedenti) rispetto ad una pulizia completa?

5] Anche il meteorismo può peggiorare la visualizzazione del colon?


Il medico mi ha detto che devo fare una colonscopia o un clisma opaco a tutti i costi per confermare o escludere polipi o anche cose peggiori e questo da mesi e mesi mi fa vivere in un o stato di ansia estrema!

GRAZIE IN ANTICIPO E CORDIALISSIMI SALUTI!
[#1]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 631 347
No
No
E' indicata una colonscopia
No
No

faccia la colonscopia

Prego

Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2]
dopo
Attivo dal 2017 al 2018
Ex utente
Grazie!

I sintomi che presento sono necessariamente attribuibili ad un tumore?

Il fatto che anche in assenza di meteorismo i bruciori /dolori al colon si localizzano a periodi per giorni o settimane al colon destro, per poi cessare ed interessare il sinistro e spesso i due segmenti del colon non causano dolore concomitante, potrebbe essere un segno meno indicativo di tumore?

Come mai quando il bruciore interessa il fianco sinistro inizio ad avere alvo alterno?
[#3]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 631 347
No
no
sembra colon irritabile.
[#4]
dopo
Attivo dal 2017 al 2018
Ex utente
Ma come mai i fastidi (dolore bruciore) non si manifestano mai contemporaneamente nella stessa sede (di solito mi da fastidio o ascendente o discendente, ma RARAMENTE si manifesta il dolore assieme)?
[#5]
Dr. Andrea Favara Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo generale 25,4k 631 347
Puo' essere certo
[#6]
dopo
Attivo dal 2017 al 2018
Ex utente
Grazie, tuttavia ho notato che i doloretti si manifestano in determinate anse del colon (non sempre le stesse) e se metto una mano su quel punto a differenza di altri avverto movimenti e molta aria.

VORREI ALTRE 3 BREVI RISPOSTE:


-Se ho passato una notte con forte meteorismo, al mattino mi scarico solo in parte, per poi tornare in bagno a scaricarmi verso le 12:00.
1] Accumuli di aria nel colon possono rallentare il transito?


-Ho notato che alimenti come le prugne mi aiutano a scaricare, lo stesso vale per dei lassativi come rabarbaro, anche se il suo uso va preso con parsimonia in quanto come detto il mio alvo non è regolare e poi funzionano anche dopo 12 ore dalla sua assunzione.
Il medico mi ha prescritto il macrogol, ma ho notato che le feci divengono solo diarroiche e questo non aiuta l' evacuazione completa, quindi l' ho sospeso.
Feci molli con evacuazione frazionata è un sintomo che va da anni, al medico di famiglia è sembrato strano una "stipsi senza feci dure", ma io ho notato che il colon dopo defecato al mattino "deve lavorare ancora" e sarà pronto più tardi anche se non sempre.
Il problema stipsi non è grave, in quanto scarico tutti i giorni anche se purtroppo alle volte non completamente, il problema è il forte timore di avere un tumore che chiude il colon.
2] Questi disturbi sono necessariamente attribuibili ad una massa che ostruisce il colon?

Spesso mi vengono molti puntini rossi nel palato e sotto la lingue vai e vieni simili ai ragnetti rossi in assenza di mal di gola. Anche sulle gambe mi vengono queste macchie.
Il medico mi ha detto che sono petecchie.
3] Le petecchie possono avere relazione con i disturbi intestinali o altrimenti?

Attendo il Suo contributo!


GRAZIE IN ANTICIPO!
CORDIALMENTE!

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio