Utente
A chi di competenza, buongiorno.
Come da titolo, sono molto preoccupata ed in ansia per gli esami diagnostici di Lunedì, ai quali mi sottoporrò per problemi di stomaco ed intestino che ho avuto nell'ultimo anno, ed ho bisogno di un po' di rassicurazione.
Mi rivolgo a voi inquanto il medico curante nonché inviante (che nel frattempo ho cambiato perché mi sono trasferita) non è stato esaustivo nel rispondere alle mie domande e non mi ha rincuorata.

Premetto che soffro già di mio di episodi di nausee, senza vomito, delle quali una parte su stato ansioso, quindi l'idea della preparazione con Moviprep e del digiuno non è idilliaca. Oltretutto ho problemi nel bere tanti liquidi.
Sono già carente di magnesio e vitamine, il preparato potrà causarmi problemi a riguardo, quali disidratazione e grande malessere? Come mi comporto se induce il vomito, i.e. Posso prendere un antiematico per via orale?
L'esame si terrà nel pomeriggio, quindi l'assunzione avverrà la sera prima e la mattina presto.
Prendo un medicamento, Procoralan (2x die), per tachicardia. Quando lo assumo? La sera dopo aver terminato il primo litro di Moviprep e la mattina prima di bere il secondo litro? Se nonostante io lo assuma mi vengono le palpitazioni, o al contrario mi sento troppo debole, continuo con l'assunzione del preparato? É necessario consumare entrambi i litri oppure, una volta che espello solo liquido chiaro é sufficiente?
Sono inoltre preoccupata per la sedazione. Non sarà presente un anestesista, la sedazione è cosciente ed ho paura che questa mi faccia stare male durante l'esame e/o dopo, che sia troppo lieve o troppo forte per me o che possa interferire con Procoralan, questo è possibile?
Ho avuto l'influenza circa tre settimane fa e, da una settimana esatta ho un dolore toracico a dx sotto il seno che sembra essere muscolare/infiammatorio. Fa male quando tendo gli addominali, quando tossisco o respiro profondamente. Questo può essere un problema per lo svolgimento dell'esame?

Vi ringrazio anticipatamente per l'attenzione e, spero con molta pazienza possiate tranquillizzarmi.
Inutile dire che mi sto pentendo della decisione di sottopormi agli esami e che sono in ansia completa.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Gentilissima,

per la preparazione deve attenersi alle indicazioni che ha avuto dal Centro. Può contemporaneamente assume qualche procinetico per eliminare l'eventuale nausea. Quando il liquido emesso non contiene residui fecale può interrompere la preparazione.

Non avrà squilibri idroelettrolitici

La sedazione non influirà con il procoralan.

La sindrome influenzale non incide sulla sedazione.

Non ha riferito le indicazioni alla procedura endoscopica.


Cordialmente

-
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore, la ringrazio per la celere risposta!
Cercherò di stare tranquilla e seguire le indicazioni che mi sono state date - bevendo più preparato possibile. Tengo il procinetico in riserva nell'eventualità di forte nausea. Se nel frattempo volesse elaborare con altri consigli, saranno ben accetti.
Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Quello che posso aggiungere è di andare tranquilla alla colonscopia.


Mi aggiorni
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore,
Ci tengo ad aggiornarla anche per chiunque legga questo thread in futuro.
La preparazione è stata faticosa ma per sé non grave quanto pensavo; non mi è venuta la nausea nonostante la grande quantità di preparato ingerita - ho impiegato un paio d'ore invece della singola indicata dalle istruzioni per consumare tutto il preparato, e mi hanno detto che ero molto ben pulita. Dunque, se ce l'ho fatta io, ce la fanno tutti! É sicuramente importante bere anche tanti liquidi (acqua) per idratatarsi inquanto il preparato non viene assorbito.

L'esito: gastroscopia, tutto a posto. Riguardo alla colonscopia, hanno trovato e rimosso un polipo, e messo una clip.

A due ore dalle indagini ho solamente un doloretto al basso ventre e un po' di nausea probabilmente causata dal propofol, ma sono altrimenti lucida. Ho dormito durante tutto l'esame e sono felice, serena e sollevata dell'esito negativo. Seguiranno esami per celiachia.

La ringrazio per la disponibilità e la saluto cordialmente!

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene e la ringrazio per la sua testimonianza che sarà di grande aiuto ai molti utenti che hanno un timore ingiustificato di fronte ad una procedura salva/vita.

La colonscopia e la sua preparazione non devono destare paura. Bisogna volere bene a se stessi.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it