Utente
Ho 54 anni e sono di Roma, la mia storia è piuttosto complessa. Dal giugno del 2016 sono inziate ad uscirmi delle bolle definite come pustole o cisti sebacee. Le bolle uscivano alternativamente dell'interno coscia di entrambe le gambe e poi all'interno delle ali del naso. Erano escrescenze dolorose e piene di pus. Quelle al naso sparivano da sole,mentre per quelle alle cosce si è reso necessario un piccolo drenaggio,il primo effettuato a fine giugno con assunzione di augmentin, mentre quella più grossa è importante a gennaio 2017 trattata con il rocefin (nei mesi di ottobre ho avuto anche un ascesso ad un dente e successivamente un estrazione di un dente del giudizio, anche in questi casi con assunzione di augmnetin.La pustola più grande alla coscia sinistra mi uscì agli inzi di gennaio 2017 e il medico mi prescrisse augmentin, a fine gennaio la bolla piena di pus è stata drenata chirurgicamente in quanto non si sanava nonostante numerose applicazioni di una pomata nera, dopo il drenaggio mi è stato prescritto il rocefin. Già da metà febbraio ho inziato ad avere problemi intestinali feci e flautolenze maleodoranti e fastidio nella parte destra dell'addome all'altezza poco sotto dell'ombellico.Il 6 marzo 2017 un primo episodio di diarrea, diverse scariche con una lieve febbre,durato un paio di giorni; a distanza di una settimana si è presentata una diarrea con numerose scariche (oltre le dieci giornaliere) fuoriscita di muco lieve febbre..Cerco di riassumere tutte le analisi e i vari pellegrinaggi presso gli specialisti del caso.Gastro e colon istologici tutti negativi,negativo celiachia,IGM IGA IGE Calcoproteine Catecolamine Cromogranina e tutti gli esami del sangue VES PCR negativi..marker tumorali negativi,TAC con contrasto con risultanza distensione fluida dell'ileo e linfonodi centimetrici del mesentere ..per la tac più di un radiologo mi ha riferito che l'esito è per fortuna negativo.Fin quì va bene perchè per fortuna si sono escluse patologie importanti. Tuttavia dal marzo ad oggi ho pressochè la stessa sintomatologia, borborigmi flautolenze spesso maleodoranti, motilità intestinale numerose eruttazioni, feci maleodoranti poltigliose o semiliquide, attacchi ipertensivi e tachicardia, guazzamento sotto l'addome all'altezza dello stomaco quindi lato sinistro, acufeni, spesso afte in bocca e lingua rossa e spesso sensibile , inoltre dal mese di maggio 2017 ho iniziato ad avere problemi di vista (prima mai avuti) mi è stato diagnosticato un astigmantismo e si sono manifestate numerose miodesopsie e dalla visita ortottica un lieve strabismo dovuto ad una mancanza di sincronismo dei nervi ottici, quindi ho dovuto mettere gli occhiali. Ho girato molti specialisti con esito negativo, finalmente nell'agosto del 2017 un medico mi ha fatto fare il breath test al lattuolosio dove è risultata una contaminazione batterica del tenue con abbondante flora colica e transito oro cecale accelerato. parte prima ,se qualcuno può scrivere una cosa così potrò inviare la parte seconda grazie

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ha trattato la SIBO?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
ecco la seconda parte..il testo è lungo putroppo
si l'ho trattata.

La diagnosi è stata di SIBO probabilmente dovuta da un eccessivo uso di antibiotici così mi è stato detto. Mi ha prescritto una terapia ciclica della durata di tre mesi a base di normix per quattro giorni tre compresse al giorno e 14 giorni di probiotici.. dopo tre mesi ho ripetuto il test al lattuolsio dove risulta sempre una contaminazione batterica ma con valori più bassi e transito oro cecale "verosimilmente normale". Tuttavia permanendo la sintomatologia e sopratutto la presezna di muco in caso di assunzione di verdure (che prima mangiavo normalmente) mi ha rimandanto ad un importante specialista il quale mi ha ha fatto fare altre analisi , vitamina d, elettroliti cromogranina catecolamine , analisi per il diabete holter pressorio e sierogramma per salmonella e brucella. Tutte negative tranne la REAZIONE DI WIDAL-WRIGHT dove per i valori relativi alla salmonella typhi antigene O e H è risulato 1/80 e 1/160 , cioè in pratica mi ha detto lo specialista che ho avuto il Tifo. La terapia che mi ha dato è 6 giorni di augmentin compresse due volte al giorno e COLONACTIVE da iniziare subito, Stimunex gocce il pomeriggio e dal primo febbraio di nuovo la terapia ciclica con normix quattro giorni e colonactive sei giorni fino a fine febbraio. La mia domanda è, sono stati gli antibiotici la causa della sibo o il tifo?? Ha senso prendere ancora agumentin a distanza di cosi tanto tempo? Grazie e cordiali saluti

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) la terapia per la SIBO non è corretta.

2) prima di dire di fare la terapia per la salmonella........... farei una coprocoltura per salmonella!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
ho dimenticato di precisare che ho fatto tutte le coprocolture dal clostridium alla salmonella tutte negative..le ho fatto a marzo aprile e ad agosto..tutte negative.. che terapia dovrebbe essere la sibo?

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le inserisco il link di un mio articolo sulla SIBO (in questo stesso sito).
Troverà anche la terapia corretta!



https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1507-sindrome-da-sovracrescita-batterica-nel-tenue-o-sibo-small-intestinal-bacterial-overgrowth.html
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
scusi però , ma la diagnosi di Tifo è verosimile?
spiegherebbe tutta la mia strana sintomatologia?grazie

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La positività 1/160 non permette di dire se il tifo è in corso o se è una cosa passata da tempo.
In questi casi di positività al limite si ripete l'esame: se il titolo rimane uguale si tratta di infezione passata se aumenta si tratta di infezione attiva.
In linea di massima si può dire che per porre diagnosi di infezione acuta di Tifo, Paratifo, Brucellosi, occorre osservare un aumento del titolo di almeno 4 volte in 2 prelievi successivi a distanza di 10-15gg.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
innanzitutto la ringrazio per la risposta, quindi la terapia che mi è stata data fino adesso non serve, cioè quattro giorni tre compresse e poi sei giorni di probiotici?
so che non è una risposta facile, ma tutti questi effetti che ho avuto da marzo dalla vista alle articolazioni, inoltre anche la xerosi cutanea, la balanite durante gli antibiotici e tutti i grandi fastidi intestinali mucorrea ecc ecc possono essere riconducibili alla sibo causata dall'utilizzo ripetuto degli antibiotici?
grazie

[#9] dopo  
Utente
un ultimissima cosa, ha senso adesso rifare sei giorni di augmentin?
grazie

[#10]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Terapia fatta per SIBO troppo breve e dose troppo bassa ( non lo dico.io, in tutto il mondo si fa in altro modo).
Come già le ho detto, io farei prima una coprocoltura per Salmonella.....
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#11] dopo  
Utente
Coprocoltura delle feci ovviamente ?

[#12] dopo  
Utente
Solo veramente un'ultima cosa...il guazzamento che ho lato alto delladdome altezza dello stomaco come un liquido che sbatte dentro una bottiglia anche quando scendo le scale lo sento (sono piuttosto magro) che sparisce dopo mangiato per poi riapparire cosa è? Nessuno me lo ha saputo spiegare bene

[#13]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Liquido nello stomaco/intestino
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#14] dopo  
Utente
Salve dottore ..rifatta coprocultura negativa e quasi wright con i medesimi risultati. Mi rimane sempre questo guazzamento e peso a livello addominale sotto lo sterno .Grazie

[#15]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Probabilmente esito di una gastroenterite.
Se non dovesse risolversi nel giro di 4 o 5 giorni faccia una visita gastroenterologica.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#16] dopo  
Utente
Lo so .. sono quasi nove mesi che sto così e le visite gastro ne ho fatte 6

[#17]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
E, magari, faccia una terapia per la SIBO che rispetti dosi e tempi......
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#18] dopo  
Utente
Mo hanno detto che ho una grande ectasia gastrica ..il primo febbraio ricomincio con la terapia per la sibo..ormai sto perdendo le speranze

[#19]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
In base a cosa le hanno detto che ha ectasia gastrica?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#20] dopo  
Utente
Una visita ..e hanno sentito lo sballottamento

[#21]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi sembra azzardata come ipotesi......
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#22] dopo  
Utente
Questa è la terapia che mi hanno dato
1 cp di normix dopo i tre pasti per due cicli da quattro giorni dal 1 al 4 e dal 16 al 19 di ogni mese
Poi colonactive in due cicli di sei giorni l'uno dal 5 al 10 e dal 19 al 25..che ne pensa ? Si sorprenderebbe se sapesse chi mi ha dato questa terapia secondo me

[#23]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Già le ho detto che in tutto il mondo si fa terapia in altro modo.
Non mi stupisce più alcunché.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#24] dopo  
Utente
In tutto questo ho I problemi osteo articolari inoltre mi hanno diagnosticato un inizio di psoriasi e mi hanno consigliato una visita immunologica che farò il 5 prossimo

[#25] dopo  
Utente
L'unico che in qualche modo ha capito la mia situazione è il mio medico curante che mi conosce da 15 anni il quale anche lui ha tentato di farmi fare analisi specifiche e che mi ha detto che deve esistere un denominatore comune a tutta la mia sintomatologia . Tutta questa situazione è molto invalidante rispetto alla mia attività professionale e sociale .