Utente
Gentili dottori,
Stamattina mi sono recata ad effettuare il breath test per intolleranza al lattosio. Il test mi era stato prescritto dalla gastroenterologa a causa di una storia di diarrea cronica, crampi addominali, stanchezza, gonfiore addominale ecc.a cui non sono mai andata in fondo per superficialità.
Pur avendo rispettato tutte le prescrizioni datemi per la buona riuscita del test, alla prima soffiata il valore basale è risultato 160ppm.
Dopo l'ingestione del lattosio ho avvertito fortissima nausea, crampi addominali e meteorismo.
Successivamente i valori sono cresciuti in maniera esponenziale tanto che alla terza soffiata mi avevano già confermato la positività del test. La cosa anomala sono stati i valori. Alla terza soffiata (60 minuti) i valori erano già 267 ppm e ho toccato quota 394 alla quinta soffiata!!
Ora mi chiedo se valori così alti nascondano altre problematiche.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nessuna problematica.
Quello che conta non è il valore basale ma la differenza tra esso ed i successivi.
Ha solo una intolleranza grave al lattosio.
Dovrà eliminare completamente latte e latticini dalla sua alimentazione.
Resto a sua disposizione! Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottore per la veloce ed esauriente risposta.
Non è necessario secondo lei neanche effettuare il test per la prolificazione batterica nel tenue?

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Questo lo può decidere solo chi l'ha visitata.
Io personalmente, basandomi solo sulle scarse informazioni che ho, direi che può essere utile.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille dottore per la sua disponibilità.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Di nulla!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Gent. dottore,
torno a scrivere perchè nonostante dal giorno del breath test abbia provveduto ad eliminare completamente il lattosio dalla mia dieta continuo a stare male.
Diarrea, nausea mattutina,cefalea.
E' possibile che risenta ancora a distanza di 3 giorni del lattosio assunto durante il breath test o devo pensare che ci sia qualcos'altro che mi crea questi sintomi?
Ho fatto le analisi del sangue e nè la VES nè la CPR nè altri valori dell'emocromo risultano alterati. Questo basta per escludere patologie croniche a carico dell'intestino?

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Vale la pena di indagare oltre.
Inizi con il test al lattulosio
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
Farò così.
Grazie dottore. Se non è di disturbo vorrei aggiornarLa.

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Certo
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia