Utente
Buongiorno, spero di riuscire a indicare le cose per ordine…

In seguito a una gastroscopia mi sono stati diagnosticati sia reflusso gastroesofageo (atipico) cronico lieve sia gastrite cronica in forma lieve(non attiva). Dopo una visita con il gastroenterologo mi è stato consigliata una terapia al bisogno con gastroprotettore al mattino e procinetico (Motilex)… il mio problema, però, è questo: siccome il reflusso è atipico raramente ho sintomi allo stomaco, ma più che altro bruciore di gola o al naso… mi capita però spesso di sentire lo stomaco gonfio d’aria soprattutto molte ore dopo il pasto (diciamo che se pranzo alle 13, mi capiterà verso le 17 o le 18) con piccole eruttazioni frequenti simile a un singhiozzo e, in certi periodi (soprattutto più vicini al ciclo) di alcune extrasistole.

Qualche mese fa mi è capitato un caso di fibrillazione atriale risolto fortunatamente in poche ore (e che prevede come terapia ¼ di pastiglia di Nadololo al giorno) proprio in un periodo in cui il reflusso era molto intenso (così come le extrasistole e la sensazione di gonfiore) esiste la possibilità che i due fenomeni siano collegati? Il reflusso o la gastrite possono dare questa sensazione di gonfiore allo stomaco o si tratta di altro? Per alcuni mesi ho utilizzato come terapia Lucen da 20mg al mattino + una pastiglia di Motilex alla sera e tutto sommato sono stata abbastanza bene da poter sospendere la cura. Adesso con la primavera è tornato lo stomaco gonfio e le extrasistole (di solito dopo i pasti)... esiste un modo per venire a capo del problema?

Grazie mille per l'aiuto!

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Tutto può essere collegato. Reflusso, aria nello stomaco, tachicardia ed extrasistoli:


https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6459-la-sindrome-gastro-cardiaca-o-sindrome-di-roemheld.html

Cordialmente
Felice Cosentino - Milano


.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottor Cosentino... in effetti i sintomi sembrerebbero proprio combaciare. Le chiedo solo un piccolo consiglio sui procinetici... si possono assumere al bisogno o sarebbe meglio fare un ciclo completo (ed eventualmente quando sarebbe lungo un ciclo completo?) poi smettere per un po'?

Grazie di nuovo e buona serata!

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenderei i procinetici solo al bisogno dopo un ciclo di 15-20 giorni.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it