x

x

Pressione costante allo stomaco

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Salve, è la prima volta che scrivo per richiedere un consulto informativo in merito a una mia situazione esistente da quattro anni ormai, dopo varie diagnosi false e cure sbagliate finalmente un mese fa attraverso il clisma opaco, esame mai fatto prima nonostante la sfilza abissale di esame fatti , mi è stata evidentemente al 100% diagnosticata una disganglionosi,sotto attenta presenza anche del chirurgo che poi ha deciso di dovermi operare e ora sono in attesa,i sintomi sono stati finalmente spiegati,dico così perché sto male 24 H su 24 h ,ovvero difficoltà nell’evacuazione,incompleta,stipsi o comunque perenne sensazione di evacuare ,molta aria che nn faccio e il tutto mi fa vivere ormai a letto ,semplicemente esausta,ora,prima di avere questa diagnosi mi è stato comunicato altrove di avere dolicocolon che giustifica in parte i sintomi (cosa che comunque è stata confermata nel clisma opaco).
La cosa che nell’attesa mi sta mandando in panico è riguardante lo stomaco dove in concomitanza al problema all’intestino e sempre stata presente una forte sensazione di pugno in quest’ultimo che si somma al tutto e nn mi si spiega.il dottore che mi diagnostico dolicocolon disse che questo esercita pressione su altri organi ed essendo tutto intasato appunto sotto,lo stomaco nn funziona bene,ne è la prova il fatto il breath test acido ottanoico da cui risulta il transito marcatamente rallentato.
Ora io vi chiedo se fosse secondo voi possibile e logica questa spiegazione o devo preoccuparmi di avere qualcos’altro come gastroparesi grave o non so,allo stomaco??ripeto la pressione è forte e costante,vi ringrazio e scusate il lungo messaggio
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,4k 2,2k 88
Ha eseguito uno studio funzionale con defecografia e manometria anorettale ?

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
No,a cosa servono nello specifico questi due esami?
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 69,4k 2,2k 88
Sono esami che studiano lo svuotamento e la funzionalità dell'ampolla rettale e quindi della defecazione. A questi aggiungerei l'ansogramma colico ( tempo di transito con marcatori) . Tutto ciò significa che lei si è messo in mano ad un chirurgo che la sta portando in sala operatoria senza aver minimamente approfondito il problema.


Si affidi ad un gastroenterologo.
[#4]
dopo
Utente
Utente
No mi perdoni ma nn è come ha capito,io ho scritto che non ho fatto questi esami ma ho eseguito un clisma opaco ,esame suggeritomi dal chirurgo in questione in base alla storia clinica e il quale esame poi ha perfettamente mostrato il problema ,come ho anche scritto che tralaltro è un problema diagnosticabile principalmente attraverso questo esame,in più prima di andare in sala operatorio accerterò ulteriormente il tutto con una colonscopia anche se loro sono a prescindere certi,sono convinta di essere in buone mani in quanto esperti nel tipo di problematica ma io ora volevo capire il fattore stomaco se potesse essere strettamente collegata come cosa da come mi era stato accennato,purtroppo mancai nel chiedere questa al chirurgo ,le posso però certamente assicurare che ne io ne i miei genitori mi facciano andare sotto i ferri con tanta facilità senza aver bene appunto accurato la cosa,io la ringrazio comunque tanto x la risposta