Utente
Buongiorno, donna , 35 anni, normopeso. Vorrei espormi il mio problema che dura ormai da maggio!! Innanzitutto permetto che sono diabetica e ho la tiroidite di hascimoto, da maggio ho iniziato a sentire dei lievi dolorini alla parte alta sinistra dell'addome, proprio sotto le costole, consultato il medico per lui erano dolori intercostali. Questi dolori vanno e vengono si alternano giorni tranquilli e giorni con questo fastidio/ pesantezza( non è un vero e proprio dolore).per tutta l'estate è andata così. Una settimana fa ho iniziato con delle feci molli, non liquide, e dopo qualche giorno si sono acutizzato i dolori (che sembra quasi una sorta si bruciore) alla parte alta sinistra (stomaco?) che tornano anche alla parte posteriore, difficoltà ad evaquare. Sono stata al pronto soccorso e mi hanno detto che era qualcosa a livello muscolare, la notte sono stata alla guardia medica e mi hanno mandato a casa con possibile gastrite!! Aggiungo che questi dolori lo ho solo a stomaco vuoto, mai mentre mangio! Il mio medico mi ha prescritto una esofagogastroduodenoscopia. Ora ho paura di avere qualcosa di grave, dopo mesi così si sono acutizzati, la mia dieta non è delle migliori, mangio molto cioccolato, bevo tanta coca cola, adoro la cipolla, l'aglio e vario poco nella verdura e frutta!! Può essere che questa alimentazione mi abbia creato qualche cosa di grave allo stomaco..(tumore?) meglio farla con urgenza questa gastroscopia?? Non ho passato un bellissimo inverno, anzi molto stressato e molto giù di morale con annessi nervosismi! Ho eseguito RX torace ad agosto, tutto negativo, esami del sangue, emocromo, urine, e tutti quelli che concernono i diabete a giugno, tutti nella norma, tranne il colesterolo leggermente alterato!!
Grazie mille a chi vorrà darmi qualche consiglio su come agire per attenuare questo malessere!!

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Probabilmente gastrite.
Visto che dice di essere diabetica, le SCONSIGLIEREI il consumo di cioccolata e bevande gasate/zuccherate (ne beneficerà anche lo stomaco)!!!!
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille per la velocissima risposta. Vorrei chiederle ancora se può durare così tanto tempo una gastrite( da maggio). I dolori che ho ora sono gli stessi che scambiavano per dolori muscolari solo aumentati, ora in più sento nausea e la bocca secca. Posso aspettare tranquillamente le lunghe liste d'attesa per la gastroscopia oppure è meglio che la faccia con urgenza?? Posso prendere qualche medicina come il lansoprazolo per aiutarmi un po oppure seguire una dieta e basta??. I miei sintomi possono essere riconducibili a qualcosa di grave tipo un tumore?? Chiedo scusa per le 1000 domande ma sono molto ansiosa, molto ipocondriaca e ora non riesco a togliermi questo pensiero dalla testa!! Grazie mille

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Prima di pensare ad esami e a terapie, si faccia visitare.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Sono già stata visitata dalla guardia medica e dal mio medico di base, entrambi hanno sentito un addome sgonfio, abbastanza palpabile. Oramai sono mesi così.. E ora che lo vedo peggiorare mi preoccupo!! Il mio medico non mi ha fatto nulla per attenuare almeno questo dolore!

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Intendevo da un gastroenterologo.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno, sono stata in pronto soccorso dove mi hanno detto che il sito dei miei dolori corrispondono al colon, ora mi sto preoccupando, visto il testo dei sintomi, dolore fianco sinistro leggero(tipo bruciore) da maggio, peggiorato questi giorni, le feci ultimamente sono cambiate, fino a 2/3 mesi fa ogni mattina mi alzavo e andavo normalmente con feci a mio vedere normali, ora invece da un mesetto mi ritrovo molto scombussolata in questo, le mie feci talvolta appaiono molli, talvolta dure, e ultimamente sono stata 10 giorni ( dopo due giorni di diarrea) senza evacuare se non qualche pallina, e la cosa peggiore è che in questi 10 giorni non avevo neanche lo stimolo!!. Se irrigidiscono l:addome nella parte sx sento delle piccole palline sottocutanee e una tensione, irrigidimento nel fianco sx. Ieri dopo un clistere sono riuscita ad evacuare con consistenza a pallini, poi come acqua e ora la consistenza e molliccia lunga e sottile! Solo una volta durante un episodio di diarrea circa 1 mese fa ho riscontrato del muco trasparente in mezzo!! Ora visto i miei sintomo dovrei approfondire riguardo qualche patologia al colon?? Non ho perdite di peso ma neanche aumenti, l'appetito non manca, anzi, e una leggera spossatezza che ho da tanto tempo alternata giorni che riesco a fare tanto, giorni che non ho voglia neanche di muovere un dito!! Quest'ultima attribuita a mille procupazione negli ultimi mesi, anzi nell'ultimo anno!! Mi dica lei come posso agire, potrebbe essere utile un eco addome completa?? Grazie mille se vorrà ancora aiutarmi!!

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Verosimilmente intestino irritabile.
Faccia una visita gastroenterologica.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente
Grazie mille per la risposta, siete fantastici. Ritornando a noi, può durare così tanto tempo l'intestino irritabile?? Prenotero' il prima possibile una visita (sempre se il mio medico è d'accordo, visto che è molto superficiale e non è molto propenso a far fare delle visite più approfondite). Secondo lei dovrei farla con urgenza oppure posso aspettare!? I dolori nonostante lo svuotamento permangono leggeri come da maggio, ieri a cena ho mangiato dei funghi e nelle feci morbide di questa mattina c'erano anche quelli ben visibili!! Ho paura di avere qualcosa di grave, questo fastidio sotto le costole non mi da tregua anche se nell'arco della giornata va e viene!! Alla palpazione dell'addome si sarebbe sentito se c'era qualcosa che non andava al colon?? Il referto del pronto soccorso dice: addome lievemente globoso per adipe, trattabile, non dolente ne colorabile alla palpazione, riferisce dolenzia fianco sx che si irradia posteriormente. Mi è stata fatta una flebo con levopraid artrosilene, rinadil e toradol, che mi hanno attenuato il dolore per quasi 24h , mi sono stati fatti anche gli esami emocromo tutti nella norma, e alcuni come calcio totale, fosforo potassio proteine totali, birilubina, colinesterasi, fosfati alcalina, GGT, AST, ALT, CK, PCR sempre tutti nella norma, infine INR, PT, APTT e fibrinogeno sempre perfetti!! Con qualcosa di grave sarebbe emerso qualcosa da questi esami?? Posso stare tranquilla e fare tutto aspettando le lunghe liste d'attesa?? Oppure è meglio accelerare e fare tutto con urgenza?? Grazie infinite!!!

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
L'intestino irritabile (se di questo si tratta) dura tutta la vita.
Ovviamente con la terapia si può tenere a bada.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente
Se non fosse intestino irritabile, i sintomi a cosa potrebbero far pensare? Sono procupatissima e vorrei sapere di più, sopratutto se muovermi con urgenza o no!!

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mi chiede doti divinatorie!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#12] dopo  
Utente
Non chiedo grandi doti, se da lei nel suo studio arrivasse una con i miei sintomi, a quale patologia penserebbe?? Ho paura magari di un tumore al colon, i miei sintomi possono riportare anche a quello?? Oppure dagli esami ci sarebbe stato qualche valore spia fuori posto?? Dopo 4mesi e mezzo con questi lievi e fastidiosi dolorini potrebbe essere oppure si sarebbe già fatto sentire anche in altri modi?? La prego mi aiuti a capire, ne sto per uscire di testa!! È possibile che in un pronto soccorso non si siano accorti??

[#13]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) se venisse al mio studio potrei visitarla!
2) molti tumori non danno alcun sintomo!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#14] dopo  
Utente
Quindi non si può escludere ciò, ora prenotero una visita e si vedrà!! Il medico del pronto soccorso mi ha consigliato una ecografia addome completa, può essere utile per diagnosticare qualcosa all'intestino?? Oppure è una perdita di tempo e sarebbe meglio fare esami più approfonditi?

[#15]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Faccia prima la visita gastroenterologica.
E non stia a pensare a tumori, ecografie ecc.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#16] dopo  
Utente
Le liste d'attesa sono lunghe!! Rimarrò con questo dubbio e preoccupazione fino ad allora!! La ringrazio infinitamente per la gentilezza e la professionalità, appena avrò fatto la visita la aggiornero'. Saluti!!

[#17] dopo  
Utente
Buongiorno, ho prenotato la visita dal gastroenterologo per mercoledì mattina, nel frattempo mi è stata fatta una lastra addome che non evidenziava niente, e una ecografia addome completo che dice: Fegato di volume regolare, con eco struttura disomogeneamente ipercogena, come per steatosi. Normali le grosse ramificazioni ematiche parechimali ed il tronco portale, con flusso normodiretto. Colecisti normoconformata e distesa, alitiasica. Restanti vie biliari nei limiti della norma. Non si osservano significative alterazioni morfologiche ed eco strutturali a carico del pancreas, della milza e dei grossi vasi addominali. Reni in sede, volume regolare, con buona rappresentazione dello spessore corticomidollare. Non evidenti immagini riferibili a calcoli, ne ad ecstasia delle cavità calicopieliche bilateralmente. Vescica urinaria parzialmente distesa, con pareti regolari. Utero antiverso, di volume ai limiti superiori della norma, con contorni abbastanza regolari ed eco struttura miomettale disomogenea, come per iniziale fibromatosi. Endometrio compatibile con la fase secretiva. Non evidenti immagini di significato patologico in sede annessiale. Presenza di marcato meteorismo intestinale. Nient'altro da rilevare.
Mi devo preoccupare?? Cosa significa questa steatosi?? Può centrare qualcosa coi miei sintomi?? Grazie mille!!

[#18]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La steatosi è solo un po' di grasso nel fegato dovuto al diabete.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#19] dopo  
Utente
OK, grazie mille per avermi tranquillizzato, ora attenderlo con ansia la visita gastroentorologica. In questi due giorni ho notato che i dolori lievi ci sono quasi sempre, se mi agito si intensificano e quando mi rilassò i dolori cessano oppure si alleviano!! Possono essere collegati al nervoso allo stress?? Ha qualche significato questo?? Inoltre mi è stato consigliato di eseguire l'esame per elicobcter pilori dalla guardia medica, sarebbe utile? Grazie infinite!!

[#20]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
aspetti la visita!
Gli esami si decidono SOLO DOPO una visita!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#21] dopo  
Utente
Buongiorno. Scusi se la tormento con i miei mille dubbi e paure, parlando con una amica che ha avuto problemi al pancreas mi ha detto che aveva dolori proprio nella parte sinistra alta dell'addome ( proprio sotto le costole) che si ripercuoteva schiena e fianco!! Visti i miei sintomi potrebbe essere qualche problema al pancreas?? Oppure si può escludere?? Dall'ecografia si sarebbe visto qualcosa, magari infiammazione, qualche massa tumorale o altro?? Grazie mille!! Buona domenica!!

[#22]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Rilegga il referto dell'ecografia. .....
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#23] dopo  
Utente
Quindi da quel lato posso stare tranquilla?? Si sarebbe visto nel l'ecografia se il problema dei miei dolori era il pancreas?? Scusi ancora, ma ormai i dolori cosi senza una spiegazione accertata mi sta mandando giù di morale e mettendo tanta tanta ansia!!

[#24]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
lasci stare il pancreas
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#25] dopo  
Utente
Buonasera, ho prenotato la visita dal gastroenterologo, purtroppo, nonostante la voce D segnata dal medico nella priorità mi è stata fissata per fine novembre. Lo vedo tanto lontano. I dolori si sono attenuati, ho fatto 1 giorno intero senza nessun sintomo, poi sono tornati, più leggeri ma ci sono, insieme noto che dopo ogni minima cosa ( riordino casa, stendere panni ecc..) mi sento subito affaticata, non so se amputare questo alla preoccupazione, oppure a qualcosa di fisico. Sto prendendo finocarbo in pastiglie, ho riiniziato ad avere lo stimolo per le feci, che appaiono poche, scure, molto scure e certe volte palline e certe pezzi lunghi circa 4/5 cm. Questo colore delle feci può essere dovuto al finocarbo??

[#26]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
possibile
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#27] dopo  
Utente
Buongiorno, i miei dolori continuano, a momenti più leggeri a momenti un po più forti, ormai durano da diverso tempo e non nego la mia preoccupazione. Questi dolori prendono l'addome alto proprio in prossimità delle ultime costole, le più corte, la parte sotto di esse e la parte posteriore, talvolta scendono fino all'anca, sentendo una pesantezza fino alla coscia, e salgono su fino alla spalla. I dolori alla spalla possono essere causati da una tendinite che ormai mi porto dietro da ottobre, ma non trovo spiegazione agli altri, costole, scapola, intorpidimento del braccio, dolori alle articolazioni sempre del braccio sinistro, e tutto il fianco che tira con i movimenti. Dalle radiografie non appare nulla di anomalo in quella zona, e neanche dall'ecografia fatto ai muscoli qualche mese fa. Le feci si sono normalizzate, una volta al giorno regolare, con consistenza e colore di sempre. Non so più dove sbattere la testa, purtroppo il mio medico di base è molto superficiale e non mo da nessun consiglio o indirizzo per risolvere questo problema. Può lo stomaco creare questi problemi?? Non sto più vivendo e novembre e lontano, vorrei almeno avere un consiglio alimentare sui cibi da preferire, e quelli da evitare nel presupposto che ci sia qualcosa allo stomaco o al colon. Il problema è che questi dolori i mai non capisco più quando insorgono, avvolte subito dopo i pasti, avvolte dopo qualche ora dai pasti, avvolte a metà sera, la notte è rarissimo che lo abbia, è capitato solo i giorni che stavo male di dormite poco per una notte perche li avevo, se mi rilassò sembra si attenuano, se mi agito peggiorano. La prego mo aiuti almeno lei a capire!! Non ne posso più, cerco in continuazione i miei sintomi in internet e si legge di tutto, non voglio prendere antiinfiammatori per paura di peggiorare la situazione, non si più che fare. La ringrazio se almeno lei potrà darmi qualche consiglio...grazie mille buona giornata!!

[#28]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Senza visita cosa posso consigliare?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia