Bruciorissimo al petto

Domenica mattina mi sveglio con del bruciore al petto insolito, ho pensato lansoprazoo 15 avesse smesso di funzionare allora come mi avevano consigliato da lunedì l'ho smesso, ora il bruciore è molto forte, non so come comportarmi, soprattutto non ho capito perché dal sabato alla domenica mi sono sorti questi sintomi, ne sono tutt'ora piuttosto sorpreso...
Non so se possa essere legato a ciò: https://www.medicitalia.it/consulti/colonproctologia/663905-stipsi-disbiosi-intestinale-infiammazione-reni-e-vie-urinarie.html
[#1]
Dr. Ida Fumagalli Gastroenterologo, Allergologo, Diabetologo, Pneumologo, Medico internista 873 19
un bruciore al petto non va sottovalutato
ci vuole una visita completa per arrivare a diagnosi differenziali da verificare
Ormai sarà probabilmente tutto risolto ma nulla va trascurato soprattutto se il disturbo non migliora sotto terapia inibitrice della secrezione gastrica
Va considerata anche la parte cardiorespiratoria .

Dr. Ida Fumagalli

[#2]
dopo
Utente
Utente
Il fatto che mi ha proprio stupito è che essendo in terapia da mesi questa cosa non mi era proprio mai capitata.

Ora da mercoledì va a momenti comunque non così forte come quando ho scritto, è sopportabile, io ne ho approfittato per sospendere prazolo visto l'episodio di domenica e tutto sommato non va male, acidità non ne sento, ho solo un po' di tipica raucedine da reflusso e questi bruciori al petto ogni tanto.

L'unica cosa è che sono un po' disorientato sul da farsi, alcuni medici mi dicono a vita altri per lunghi periodi altri ancora ai cambi di stagione. Io volevo provare ranitidina eventualmente per vedere come va.

Io soffro di mrge con lieve flogosi antrale cronica (1+) in fase di quiescenza con iperplasia foveolare.

Cordialmente