Utente
Buonasera,
sono una donna di 47 anni di 55 kg. che non beve e non fuma , due parti di cui uno con episiotomia effettuata fino all'ano che in sede anteriore risulta deformato. Premetto che da alcuni anni ciclicamente sono affetta da dolori all'intestino con periodi di stipsi, per questo ho effettuato una colonscopia a gennaio 2018 che non rilevo' nulla di anomalo.
A luglio 2018 ho iniziato ad avere uno stimolo continuo ad urinare, senza bruciori e senza sangue nelle urine, con dolore al basso ventre. Il medico di base mi prescrisse 2 cicli di antibiotici ma continuavo ad avere questo fastidioso stimolo. Feci una visita dall'urologo che dalla visita non riscontro' nulla di anomalo, mi prescrisse esame delle urine, urinocoltura e citologia urinaria su 3 campioni per la ricerca di cellule atipiche ed ecografia reno-vescicale.
Tutti gli esami risultarono negativi, nel frattempo il fastidio era scomparso. Ad ottobre 2018 e' iniziato nuovamente, il medico prescrisse di nuovo esame delle urine e urinocoltura, esiti nuovamente negativi. Nel frattempo feci anche una visita dalla mia ginecologa in quanto le mestruazioni si alternano a periodi di amenorrea e mi disse che ero in premenopausa, assieme alla vista effettuo' anche una ecografia trasvaginale e non riscontro' nulla di anomalo.
Nel frattempo il fastidio era scomparso nuovamente per poi ritornare dopo alcune settimane. A meta' novembre il medico di base mi prescrisse una visita dal proctologo per verificare anche un eventuale prolasso, anche questa visita non rilevo' nulla di significativo.
Altro periodo di tranquillita' poi gia' da alcuni giorni il fastidio si e' presentato nuovamente, il medico adesso sta valutando se farmi effettuare una visita gastroenterologica in quanto presume che tutto sia causato dalla sindrome del colon irritabile.
Sono pertanto a chiedere se questa potrebbe essere la causa del mio problema e cosa posso fare per risolverlo.

Ringrazio anticipatamente dell'attenzione.

[#1]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
buongiorno, si potrebbe essere un colon irritabile
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno,
Ci sono esami specifici da effettuare per avere una diagnosi certa di un eventuale colon irritabile?

Saluti

[#3]  
Dr. Mauro Di Camillo

Referente scientifico Referente Scientifico
28% attività
20% attualità
16% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2007
no, la diagnosi è clinica e di esclusione
saluti
Dott M. Di Camillo
Specialista in Gastroenterologia ed endoscopia digestiva
dottorato di ricerca in fisiopatologia chirurgica e gastroenterologica

[#4] dopo  
Utente
Domani devo ritornare dal medico e penso mi prescrivera' la visita dal gastroenterologo, visti i tempi di attesa per avere l'appuntamento, cosa posso fare in questo periodo per provare ad alleviare il mio problema nel caso sia colon irritabile?