Utente 539XXX
Buongiorno,
Vi scrivo per la mia ragazza .
Sono un paio di anni che ormai soffre di mal di pancia(crampi), diarrea, gonfiore(aria)...
Ha girato un bel po di medici, due annetti fa è risultata positiva all'helicobacter e si è sottoposta a gastroscopia che ha evidenziato gastrite.
Il medico(privato)le ha prescritto gli antibiotici contro il "verme",che l'hanno un po distrutta.
Ma i suoi problemi persistono, mi racconta che vive costantemente con il mal di pancia associato a volte alla diarrea/crampi.
Inoltre presenta a volte questo gonfiore, gonfiore provocato dall'aria, gonfiore che se tocchi le provoca dolore, e senti proprio aria concentrata (non so come spiegarmi scusate..)
Non convinta di questo medico privato è andata dal direttore gastreonterologo di un ospedale di buona fama, questo le ha prescritto delle analisi del sangue/feci specifiche .
Di seguito vi elenco i risultati che mi preoccupano
- Ves 24 mm/ora (valore normale <15)
- pcr 6.62 (valore normale <=5)
-calprotectina fecale 162.8 (valore normale <50)
Tutti gli altri esiti sono risultati perfetti (emocromo, anticorpi, elettroforesi delle proteine)
Ha eseguito inoltre un ecografia di seguito vi scrivo l esito
Fegato di dimensioni nei limiti,margini regolari ed ecostruttura Conservata senza evidenza di lesioni focali nel contesto .
Colecisti fisioligicamente distesta alitiasica, non dilatate le vie biliari. Nei limiti di norma milza pancreas e reni.
Aorta addominale normale per calibro e decorso, vescica a piccolo medio riempimento nei limiti non espansi in sede annessiale.
Non versamento libero in cavità peritoneale.
Esiti di appendicoctemia, in fossa ILIACA DESTRA MEDIANTE VALUTAZIONE CON SONDA LINEARE ed elevata frequenza ha riscontrato in corrispondenza della regione dolorabile alla pressione con sonda un ansa del piccolo intestino pertinenza ileale, CHE MOSTRA PARETI LIEVEMENTE ISPESSITE (max 4.5 mm) PER UN ESTENSIONE DI ALMENO 2 CENTIMENTRI, con differenzzazione stratificazione parietale conservata in assenza di raccolte e falde fluide di limitrofe,si documentano solo alcuni linfonodi reattivi di max 7x6 mm lungo i vasi ileo colici adiacenti .utile secondo giudizio specialistico eventuale integrazione con entero RM . Ceto ptosico in pelvi

Abbiamo dunque chiesto al medico un suo parere ed ha confermato che c’è bisogno di un Entero rm(prenotata per il due maggio) per andare più a fondo, nel frattempo gli ha prescritto il Valpinax due volte al giorno: 10 gocce al mattino 15 gocce la sera + fermenti lattici.Cosa significa tutto questo ?
Sono parecchio preoccupato per lei ..
Mi sono informato molto su internet,d icono che non è positivo avere la ves pcr alta e la presenza di calprotectina nelle feci, e che può essere sintomo di un tumore
Inoltre anche l’ecografia non mi sembra essere andata benissimo In quanto è stato l’ecografista stessa a consigliare l’entero RM Sono preoccupato e ho paura che possa avere qualcosa di serio
Qualcuno può aiutarmi ?
Grazie mille..

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non capisco perché pensa ad un tumore.
I valori non sono elevati ma solo lievemente alterati.
L'ipotesi più sensata è quella di una infiammazione intestinale.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 539XXX

Salve dottore la ringrazio per la risposta ..
Non è che penso che sia un tumore ma su intetnet si legge di tutto ...
Volevo solo capire gli esiti delle analisi del sangue feci ed ecografia più dettagliatamente visto che sono ignorante sull'argomento...
Al tumore ci ho pensato principalmente per l esito delle analisi del sangue ...
E anche perchè il medico e l ecografista hanno prescritto questa rm che da come ho letto è un esame abbastanza tosto ...
Le chiedo dunque cortesemente può spiegarmi l esito di questi esami ?
E a cosa conducono ?

Cosi posso mettermi le idee in chiaro anche io ... su internet non si capisce nilla piu leggo e piu sono confuso ...
E poi sa a lei ci tengo da morire e mi sono preoccupato ...

Grazie mille ..

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) smetta di leggere notizie che non è in grado di interpretare: otterrà solo un aumento improduttivo dell'ansia!

2) La RMN non è affatto un esame "tosto" (ma chi glielo ha detto?). E' però più dettagliato dell'ecografia

3) gli esami indicano solo infiammazione.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 539XXX

Grazie mille dottore per le sue risposte mi ha tranquillizzato tantissimo ...
Ero andato nel panico a leggere tutte quelle cose su internet...
Per quanto riguarda l entero rm nessuno mi ha detto che è un esame pesante, è una mia deduzione visto che ho letto la sua preparazione, pesante intendo bere un sacco di litri di questa composizione liquida(penso siano lassativi), conoscendo la mia ragazza che già soffre di pressione bassa ho pensato automaticamente che fosse stato un esame pesante da sopportare ?
Tenendo pure conto che ha già la diarrea di suo ...
Cosa ne pensa al riguardo ? Un suo parere sarebbe molto importante ...
Cosi mi faccio un idea anche io
Inoltre per valori lievemente alti intende la ves e pcr ?
Perchè per quelli concordo, era la calpotrectina che mi dava sospetto...
Sa dirmi qualcosa al riguardo?

Grazie ancora ..

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) se fosse come teme lei nessuno con la diarrea farebbe l'entero-RMN (sono proprio le persone con diarrea per sospetta infiammazione intestinale in cui è indicato l'esame).

2) la preparazione non fa abbassare la pressione

3) valori preoccupanti di calprotectina sono quelli > 500
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 539XXX

Grazie infinite per le risposte dottore.
Se vuole la terrò aggiornata ad esame fatto, speriami davvero vada tutto bene...
Grazie molte

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Bene!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente 539XXX

Buonasera dottore,
Stavo rileggendo i messaggi da lei inviati e mi sono accorto che non le ho chiesto quale, secondo lei, poteva essere l'infezione intestinale?
Lei dice che i valori sono significativi di un infezione, di che infezioni stiamo parlando hanno un nome ?
Come può dire con cosi tanta sicurezza che si tratti di un'infiammazione e non di un tumore ? ...
Glielo chiedo perchè l'esame le verra fatto piu o meno tra un mese e volevo saperne qualcosa di più ...
Ovviamente in base ai valori dell'esame del sangue + ecografia.

Attendo un suo gentile riscontro ...

Buona serata

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Mai parlato di infezione!
Ho parlato di infiammazione che è tutt'altra cosa!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente 539XXX

Mi scusi ho scritto male io, intendevo infiammazione.
Quale tipo di infiammazione ?
E come fa ad esserne cosi sicuro escludendo il tumore ?


La ringrazio e mi scusi ancora per l'incomprensione ...
Attendo un suo gentile riscontro ...

Grazie mille

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Perché i valori elevati sono valori legati all'infiammazione e non ad altro.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#12] dopo  
Utente 539XXX

La ringrazio per la risposta
Ma quando lei parla di infiammazione cosa intende ? Che tipologia di infiammazione ?
Di che entità ?
Grave ? Lieve ?

[#13] dopo  
Utente 539XXX

Salve dottore,
Ho visto che non mi ha più risposto molto probabilmente non le è arrivato il quesito(in questi giorni non mi funziona molto bene internet fuori casa)
Dunque glielo ripropongo
"La ringrazio per la risposta
Ma quando lei parla di infiammazione cosa intende ? Che tipologia di infiammazione ?
Di che entità ?
Grave ? Lieve "

Rimango in attesa di un suo gentile riscontro

Grazie mille
Le auguro una buona giornata

[#14]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Lieve
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia