Reflusso gastroesofageo, muco e diarrea

Ho un problema che non riesco a risolvere e mi sta rovinando la vita. Sono un ragazzo di 25 anni ho avuto degli episodi fin dalle scuole medie di bruciore allo stomaco e senso di nausea con muco che mi generava tremori difficoltà respiratorie e sudorazione specialmente in prima mattina. Dopo varie visite otorinolaringoiatriche tac e radiografie mi sono stati diagnosticati turbinati ipertrofici e reflusso gastroesofageo. Con l'ultima terapia che ho fatto nel 2013 lansoprazolo, gaviscon e uno spray nasonex per 1 mese la situazione è leggermente migliorata ma è rimasto lo scolo retronasale che nessuno è riuscito a fermare. Nel tempo ho fatto lavaggi e terme ma niente fino allo scorso 11 marzo ho avuto un'indigestione al mattino ho da prima avuto nausea e poi vomito per varie ore e ora è tornata ho bruciore in corrispondenza dello stomaco agitazione, palpitazioni senso di nausea dopo i pasti specialmente la sera inoltre ho feci molli da vari mesi e ho avuto anche alcuni episodi di scariche di diarrea e sensazione di nausea anche fuori casa nei mesi precedenti. In questo mese ho perso peso e ho fatto il test dell'helicobacter ma è risultato negativo, le analisi sono abbastanza buone. Ho sempre fatto endoscopie ma ora devo sottopormi ad una gastroscopia? Può essere che il muco provenga dallo stomaco e non dal naso? Come lavo i denti dopo poche ore ho l'alito di quello che ho mangiato. Il latte l'ho eliminato perchè appena ne prendo un bicchiere tiepido ho sudorazione e rigurgiti.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,1k 2,1k 87
La sua sintomatologia è molto variegata e può essere determinata da uno scolo nasale posteriore, da un reflusso, da qualche intolleranza alimentare e da tanta ....ansia. Serve quindi una visita diretta per meglio comprendere. No serve comunque un'ulteriore gastroscopia.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Ansia ovviamente ne sono consapevole mi è stato detto anche più volte ma il muco retronasale è evidente l'ansia mi viene da questo! E la notte è maggiore avrò fatto 4 endoscopie nasali tramite otorino ma mai una visita gastroenterologica potrebbe essere lo stomaco il problema è che non so più a chi rivolgermi. La sensazione di bruciore e muco che blocca il respiro è molto forte specialmente la mattina. Ho provato ad andare in palestra per qualche anno ma lo scolo retronasale non è mai passsato anche se faccio una normale corsa dopo qualche km ho muco retronasale trasparente e denso da deglutire continuamente e non riesco a respirare in modo ottimale. Lo spray nasonex ha funzionato per 15 gg sono stato abbastanza bene oltre a prendere gaviscon e lansoprazolo sentivo un miglioramento in corrispondenza dello stomaco. Ora il disturbo si ripresenta e so che l'ansia dopo l'episodio del'indigestione è forte non vomitavo da molto tempo può essere in qualche modo una causa scatenante del reflusso. In ogni modo un controllo è necessario.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,1k 2,1k 87
Da come descrive il problema è lo scolo retronasale, e da qui tutto il resto della sintomatologia.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4]
dopo
Utente
Utente
Ho prenotato la gastroscopia fra qualche giorno nell'attesa la dottoressa mia ha prescritto levopraid formistin e rinoclenil ma non vedo molti effetti rimango in attesa della gastroscopia.
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,1k 2,1k 87
A risentirci dopo la gastroscopia.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6]
dopo
Utente
Utente
Ho effettuato la gastroscopia e i prelievi il risultato è gastrite cronica di grado lieve senza Helicobacter niente atrofia niente metaplasia. Il problema è che ho ancora diarrea e muco nasale. La diarrea non è ricorrente 1 sola volta al giorno ma è liquida e se prende fuori casa è impellente, sto assumendo Codex da 3 gg ma non vedo miglioramenti anzi e mangio in bianco per lo più carne pasta insalata uova pesce banane riso ma niente la mattina ho sempre acidità in bocca e anche dopo mangiato.
[#7]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,1k 2,1k 87
Comprendo, ma non è facile orientarsi via web senza visita diretta.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore sono ancora io dopo un anno i sintomi si sono riacutizzati da due settimane facendo le analisi ho riscontrato linfociti alti a 59,3 eosinofili e neutrofili bassi prendo pantopranzolo iniziato ieri Gaviscon e Levopraid che all'inizio ha funzionato ma ora ho forte nausea dopo i pasti non riesco a mangiare quasi niente ad esempio ho provato con dei ciambelletti secchi all'anice sono stato molto male come se dovessi vomitare dopo 5 minuti eppure li ho sempre mangiati non so veramente cosa posso essere se dipende da un fattore psicologico o altro inoltre ho fatto test Helicobacter negativo e tiroide con valori di TSH 2,16 T3 3,71 al limite e t4 1,17
[#9]
dopo
Utente
Utente
La dottoressa dice che può essere ipotiroidismo ma non ho capito bene il perché, resta il fatto dei linfociti alti non mangio quasi più niente ho provato a mangiare petto di pollo e della patate dopo 10 minuti calore e nausea non so cosa può essere

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Sondaggio su informazioni sulla salute, servizi online e Medicitalia.it Partecipa