Utente 558XXX
Salve ho 39 anni e ho sempre sofferto di coliche da quando sono bambino che vanno a periodi sicuramente soffro di colon irritabile, ho fatto l’esame del sangue occulto una settimana fa senza averne riscontrato, ora da stanotte alle 4: 30 ho avuto l’ennesima colica solo parecchio più forte di quelle già avute che è progredita prima con l’espulsione di feci dure poi molli e in fine diarrea, e fin qui come ogni colica già avuto, se non per il fatto che finite tutte le feci ho iniziato a fare delle piccolissime quantità di muco con del sangue ogni volta che vado al bagno e anche sulla carta rimane del muco e del sangue chiarissimo, ancora presento forti dolori a seconda della posizione che assumo
a letto, sto da qualche settimana facendo una cura di omega3 potrebbe entrarci qualcosa? mi devo recare al pronto soccorso o il sangue ne muco può essere una conseguenza di una forte colica persistente?

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CROTONE (KR)
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Evidentemente sangue e muco derivano dalla colica. Bisogna solo capire la causa della colica. Da valutare nei giorni successivi. Poi ovviamente si deciderà il tipo di accertamento.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 558XXX

Grazie mille dottore ,ho fatto un salto dalla guardia medica che mi ha riscontrato forti movimenti intestinali ma nessuna emorroide mi ha sospeso l’assunzione degli integratori di omega 3 e segnato fermenti lattici e raccomandazioni sul mangiare ed aspettare per vedere come evolve la situazione,a tutt’ora ho ancora delle coliche che susseguono delle piccole evacuazioni di muco e sangue spero non sia niente di serio

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CROTONE (KR)
MILANO (MI)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Mi aggiorni.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 558XXX

Salve dottore la mattina seguente al primo episodio andando in bagno ho continuato a fare muco e sangue con dolori forti addominali,preoccupato allora mi sono recato all'ospedale dove sono state eseguite le analisi del sangue e il dottore mi ha confermato fossero nella norma, ho notato io che questi valori erano un po alti:
TEMPO DI PROTROMBINA(PT)
I.N.R 1,50% 0,8-1,35
TEMPO TROMBOPL.PARZ.(PTT) 33,7 sec 22-34
BIRILUBINA Diretta 0,67 mg/dl 0-0,5
BIRILUBINA Totale 2,5 0,2-1,2
per il resto tutto apposto.
A seguito mi hanno controllato addome e ano con le seguenti risposte:
ADDOME PAINO MOBILE TRATTABILE NON DOLENTE ALLA PALPAZIONE TEC AI LIMITI ALTI PERISTALSI TORBIDA ALLA ESPLORAZIONE RETTALE AMPOLLA VUOTA
Poi mi hanno fatto fare una esame ecografico all'addome senza nulla di evidente il dott. mi ha detto che stava tutto apposto e mi ha segnato nelle prescrizioni questo:
SI CONSIGLIA VIDEAT CHIRURGO PRESSO REPARTO DI CHIRURGIA DI QUESTO NOSOCOMIO IL 21.08.19
CONTROLLO DAL CURANTE PER GLI ULTERIORI ACCERTAMENTI.
Ritonato a casa non ho avuto più episodi di sanguinamento ma persisteva il dolore anche se più lieve dopo flebo in ospedale,il giorno seguente sono tornato a lavoro,le feci si sono presentate tra quasi normali e un pò di diarrea,ad oggi ancora dei lievi dolori ai bassi e flautolenza e feci quasi normali.
Secondo lei c'è da preoccuparsi in primis per la visita richiesta, o è una prassi? e in secondo luogo per le condizioni da me citatele perchè sinceramente me la sto facendo sotto dalla paura.
grazie in anticipo