Utente 560XXX
Buongiorno egregi Dottori, sono un ragazzo di 24 anni. Vi contatto per una sensazione di disagio respiratorio (necessità di fare respiri il più possibile profondi) che ormai persiste con intensità variabile dai primi di agosto. Se peró inizialmente era accompagnata da dolori toracici e sensazione di costrizione toracica (e un periodo di un mese di diarrea) adesso invece mentre gli altri sintomi sono passati questa sensazione di fame d'aria rimane (con ogni tanto qualche disagio toracico lievissimo e della durata di qualche secondo o al massimo mezz'ora in realtà - molto meno dunque rispetto a un senso di disagio duraturo anche per giorni come all'inizio). Noto che questo disagio respiratorio sopraggiunge soprattutto il pomeriggio o la sera spesso appena mi rilasso in poltrona o mi corico. Non sono rari peró i casi in cui si presenta anche la mattina appena sveglio o sporadicamente durante il giorno. Spesse volte anche bere un bicchiere d'acqua mi crea un senso di apnea con successiva fame d'aria. Mi sono state prescritte diverse analisi del sangue, tutte nella norma tranne il valore della calcitonina leggermente sopra il limite (28, 8) e del ft4, anch'esso lievemente alto, che poi si sono normalizzati il mese dopo. Ho appena concluso (iniziata dopo aver fatto le prime analisi) una cura con Pantorc 20 mg/die x30 gg abbinata a dieta povera di carboidrati a cena e di latte e derivati (sempre esclusi) per presunto reflusso gastroesofageo senza, devo dire, ottenere fin'ora grandi risultati (i dolori toracici stavano già passando prima dell'assunzione del Pantorc e sono tornati negli ultimi giorni di cura con senso di costrizione toracica sporadica). Elettrocardiogramma a riposo e sotto sforzo nella norma, ecocardiogramma anche. Certo di sollecito riscontro attendo una vostra opinione e consigli. Non è un grosso problema ma a volte un po' fastidioso. Cordialmente vi ringrazio.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Si tratta di un sintomo aspecifico che potrebbe anche essere legato ad una somatizzazione d'ansia


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 560XXX

Grazie per la celerissima risposta. Faró attenzione alla cosa. Ammetto che non mi ritengo ansioso o in una situazione di stress particolarmente forte, anzi forse proprio in questo periodo mi sento abbastanza rilassato. Certo peró non escludo la possibilità di aver inconsciamente accumulato stress che ora necessiti di sfogare. Grazie ancora. Cordialmente, Buona serata.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla, ed auguroni
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it