Chiarimenti su esito gastroscopia

Salve dottori,
Ho avuto l’esito della gastroscopia che ho fatto per problemi di reflusso in laringe senza nessun altro sintomo.

Il Cardias è’ipotonico...non c’è ernia iatale, non c’è esofagite e non c’è nessuna erosione.

Solo mi preoccupa la dicitura stomaco con mucosa atrofica su tutto l’ambito per comparsa della trama vascolare sottomucosa.

Sono state eseguite alcune biopsie e attendo l’esito per ricerca Helicobacter e Celiachia.

Vorrei sapere se la mucosa atrofica dello stomaco corrisponde sempre ad una forma di gastrite atrofica grave oppure se potrebbe anche essere soltanto una caratteristica della mucosa senza patologia,
oppure una forma di gastrite funzionale e nervosa.

Lo so che dovrei aspettare l’esito della biopsia ma sono un po’ preoccupata.

Il Gastroenterologo che mi ha avuto in visita ha detto che non è un quadro preoccupante ma vorrei comunque avere alcune precisazioni in più che lui non mi ha dato.

Ringrazio gentilmente chi vorrà rispondermi.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24k 938 12
Essendo una descrizione macroscopica "ad occhio", non si può dire nulla!
Occorre aspettare l'istologia che è l'unico modo per diagnosticare atrofia.
Cordiali saluti!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Si infatti immaginavo.....grazie della cortese risposta.
Ma vorrei sapere gentilmente se comunque è possibile avere una mucosa dello stomaco un po’ atrofica ,senza avere per forza una atrofia grave dello stomaco.
Cosi almeno sto più tranquilla fino all’esito della biopsia.
Grazie
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24k 938 12
Quello che dice è privo di significato.
Per di più se lei avesse atrofia non avrebbe acidi e, quindi, reflusso doloroso.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie del chiarimento.
Sicuramente mi sono spiegata male.
Visto che dall’endoscopia è stata vista una mucosa dall’aspetto atrofico,io deduco di avere una gastrite atrofica.
Per questo mi sto preoccupando.
Volevo sapere se è possibile che mi stia sbagliando.
Grazie della sua gentile disponibilità!
[#5]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24k 938 12
Le ho già detto che l'impressione a occhio non conta!!!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6]
dopo
Utente
Utente
Grazie,e’ stato chiarissimo.Mi ha rassicurato molto.
Buona serata!
[#7]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore,avrei un’altra domanda da porle riguardo ad un sintomo che ho da qualche tempo.
Come ho scritto sopra soffro di reflusso in laringe .
I miei sintomi sono muco continuo,salivazione eccessiva,bruciore,secchezza della gola.
Inoltre quando bevo acqua,anche se non fredda,avverto come una sensazione di freddo allo stomaco ,al transito del liquido.
A cosa potrebbe essere dovuto questo sintomo?
Considerato che dalla gastroscopia e’ emerso un reflusso non erosivo dovuto a cardias ipotonico e senza ernia iatale.
Grazie
[#8]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24k 938 12
Lieve gastrite

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#9]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore
Vorrei aggiornarla sull’esito della biopsia.
Risulta una gastrite cronica superficiale in fase quiescente.Helicobacter pilori assente .
Vorrei sapere se è come questo tipo di gastrite si può curare,
quali possono essere le cause che l’hanno procurata,se può essere di tipo nervoso.
Inoltre cosa significa in fase quiescente?
E’ un elemento di gravità o no?
Grazie per una cortese risposta
[#10]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24k 938 12
come vede....
quiesciente significa che al momento è spenta.
cosa l'ha provocata?
forse farmaci assunti nel passato, forse alimentazione incongrua.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#11]
dopo
Utente
Utente
Quindi non è necessaria una cura? E’ un’infiammazione già risolta da se o è necessario intervenire?perche se è’ cronica mi sembra che sia ancora presente .O mi sbaglio?
Se ancora presente,si può guarire e come? Grazie di queste precisazioni
[#12]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24k 938 12
la terapia si deve fare solo se lei ha sintomi

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#13]
dopo
Utente
Utente
Il mio unico sintomo e’ un senso di freddo quando bevo acqua o liquidi( e anche se sono a temperatura ambiente)
Poi ho spesso secchezza e bruciore alle mucose della gola per via di un lieve reflusso in laringe dovuto ad un cardias ipotonico.
Non ho altri sintomi.
E’ necessaria una cura nel mio caso?!
[#14]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24k 938 12
Si, per il reflusso

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#15]
dopo
Utente
Utente
Con la terapia per il reflusso anche la sensazione di fresco allo stomaco potrebbe sparire? E’ un disturbo molto fastidioso che vorrei poter curare.
Grazie per una risposta a questa ultima richiesta,e per la sua disponibilità .
[#16]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24k 938 12
occorre provare.
non ho mai sentito qualcuno lamentarsi per un sintomo come il suo....

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#17]
dopo
Utente
Utente
Si riconosco che è un sintomo strano,ma lo sento sul serio.
Un fastidio al passaggio di liquidi.
Eppure dalla gastroscopia non si è evidenziata esofagite.
Grazie comunque per la sua disponibilità.
A risentirla

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio