Utente
Salve,

ho sempre sofferto di un po' di gonfiore addominale sempre passato come colon irritabile, ma da qualche mese ho quasi tutti i giorni una flatulenza incredibile soprattutto la sera NON maleodorante se non in rare eccezioni. La pancia non è mai sgonfia, nemmeno al mattino e la sera si concentra questa flatulenza davvero fortissima. Eruttazioni devo dire che non ne ho quasi per niente.
Ogni tanto ho flatulenze anche dopo pranzo ma poche in confronto a sera e mattina prima di andare in bagno. Tra l'altro non ho alcun problema ad emetterle, anzi... non vedo l'ora di liberarmene ma alla fine faccio e faccio e non finiscono mai o comunque non mi sgonfio nè libero totalmente! Sento anche che mi vibra il colon dietro la schiena e percepisco proprio l'aria che si muove quando ho queste "scariche".

Mangio in maniera molto ordinata e pulita, niente schifezze, cose leggere, niente preparazioni elaborate, frutta lontano dai pasti e verdure (tendo ad evitare come mi è stato suggerito quelle "puzzolenti").

Vado in bagno regolarmente tutte le mattine, anche se come detto ho un po' d'aria anche appena sveglia. Con l'evacuazione ho sollievo alla sensazione di pesantezza addominale ma dopo qualche oretta praticamente si avvia il gonfiore e mi ritrovo di nuovo appesantita per arrivare a fine giornata che la pancia è un pallone: è gonfio tutto e non solo la parte bassa dell'addome.
Ho preso un integratore con magnesio, dimeticone, finocchio, cumino e dei prebiotici che sembra aver fatto un po' di effetto solo per un primo periodo ma adesso niente più. C'è stata una settimana che per qualche giorno sono stata bene, ma ormai è quasi tutti i giorni questa storia. Non ho cambiato alimentazione e non credo di essere più stressata del solito.

Consigliato per direttissima un gastroenterologo o posso provare in prima battuta con qualcosa tipo carbone vegetale o non so per evitare visite in questo periodo covid?
Funziona davvero il carbone vegetale in un caso del genere?
In ogni caso, grazie di cuore dell'aiuto!

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Va bene così : dei cicli con uno dei moderni probiotici, + iscrete dosi di simeticone : anche due compresse insieme da 120 mg dopo i due pasti principali.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno Dottore!

Cicli di quanti giorni? Anche il simeticone va assunto per un periodo per poi interromperlo?
Inoltre i probiotici quando dovrei assumerli? Assieme a queste compresse o al mattino isolato?

Volevo aggiungerle che ho un rettocele ed un prolasso che mi lasciano a volte dei residui in ampolla: in prima battuta collegavo questo fastidio a ciò ma il proctologo mi ha detto che non è questo a causare il gonfiore.
Non causa stitichezza il simeticone vero? Poichè ho necessità di avere feci morbide per i problemi di cui sopra anche se le dirò, ho notato che quando ho più aria anche le feci ne risentono mentre se ne ho di meno vado meglio in bagno.

La sera dovrei assumere del psyllio, ma non lo sto prendendo perchè ho paura che contribuisca al gonfiore.


Grazie ancora di cuore!

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sì, le fibre ( tutte ) possono far aumentare un po' il gonfiore, perché fermentano, ma il vantaggio supera largamente quel possibile disagio. Il simeticone non è un farmaco e si può prendere sempre, dopo ogni pasto. I probiotici a cicli, per esempio una dozzina di giorni al mese.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille Prof!
Provo così e vedo come va.

Se posso disturbarla ancora ho una curiosità: in cosa differisce il simeticone dal carbone vegetale? Mi sembra di capire che entrambi vengono usati per lo stesso scopo.

[#5] dopo  
Utente
Dottore perdonatemi ma volevo aggiungere che le feci, sebbene abbondanti ogni mattina, sono ormai da mesi sottili e che io ricordi lo sono da quando accuso questo fastidio (ormai mesi).
Praticamente le ritrovo come ammassate tra loro in un grande gomitolo mentre altre volte, quando sono leggermente più spesse, sono sempre piegate ad angolo acuto. Devo preoccuparmi o è anche questo dovuto a tutta questa flatulenza e al colon irritabile?

[#6] dopo  
Utente
Dottore buongiorno,
vorrei approfittare di nuovo della sua disponibilità.

Alla fine sono andata da un Gastroenterologo.
Stavo un po' meglio con Simeticone e fermenti da qualche giorno e alla palpazione ha trovato un po' di corda colica a sx, (non so se sia influente ma quella mattina ero andata in bagno poco e male perchè troppo presto rispetto al mio orario abituale).

Mi ha prescritto Normix per 5 giorni e poi dieta FODMAP da fare per 1 mese (2 mesi latticini) e al termine di questo mese, dei fermenti.
Con il Normix sono stata bene ma dopo qualche settimana si stanno ripresentando gli stessi problemi nonostante stia seguendo la FODMAP che mi ha detto dovrebbe fungere da "simeticone naturale".
Ho sempre tantissima aria, sento proprio scoppiettare nella pancia e dietro la schiena e fortissima flatulenza soprattutto di sera e al mattino prima di andare in bagno con feci sottili come un dito spezzettate o lunghe.

Mi ha fatto fare la Calprotectina che sembra sia ok (valore 3) e quindi mi ha detto non ci sono altri esami da fare e di continuare la FODMAP.
Sto prendendo di nuovo i fermenti adesso ma sembra non cambiare nulla.

Non ho mai avuto tutta quest'aria per così tanto tempo, mi sento la pancia di ingombro davvero notevole, un peso all'ano dalle troppe flatulenze che sono quasi come la sensazione di dover andare in bagno.
E' davvero solo colon irritabile? Dico io: può stare sempre arrabbiato? Come posso tornare a farlo sorridere?

Volevo poi farle una domanda, può la flatulenza -eccessiva come nel mio caso- essere causata da residui di feci in ampolla o non ci azzecca niente? Perchè ho questo dubbio dato che a volte, in passato, quando avevo un po' di flatulenza mi succedeva di trovare dei residui, toglierli e mi passava tutto. Adesso però residui almeno nella zona da me raggiungibile non ce ne sono.


Grazie mille!

[#7]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Eh sì, il suo colon è irritabile e lei lo fà arrabbiare perché scarica su di lui certi problemi ( gli psichiatri li chiamano conflitti ) che tutti abbiamo. La dieta FODMAP può ben coesistere con l' assunzione di simeticone, che non provoca stipsi ed è più efficace del carbone vegetale.
Prof. alberto tittobello

[#8] dopo  
Utente
Dottore buonasera,
mi permetto ancora una volta di aggiornarla.

Con i probiotici sono stata poi meglio per diversi giorni, ma da una settimana, nonostante li stia ancora assumendo (prescritti x 30 gg), si sono presentati ancora una volta i disturbi.

Ho notato delle differenze tra il periodo buono ed il periodo cattivo:
nel cattivo la pancia è un po' gonfia già dal mattino dopo l'evacuazione, continua a farlo in giornata e la sera inizia la flatulenza appena dopo cena e resta gonfia.
Inoltre quando sto male le feci sono molto più morbide, tipo spumose e sono "di più" rispetto a quando sto bene, come se fossero più voluminose ma sono certa non dipenda dalla quantità di cibo poichè data la fodmap è da un mese che sì alterno, ma mangio sempre le stesse cose.

Sospettando inizialmente anche una SIBO o una disbiosi non capisco perchè tra l'altro ho assunto il Normix ma solo per 5 gg 1 cpr ogni 8 ore che mi ha fatto effettivamente stare meglio, ma solo per qualche settimana.

Lei cosa ne pensa? L'aumento di volume delle feci in correlazione ai sintomi può essere utile ad una diagnosi migliore o anche questo capita con il colon irritabile?
Può essere qualche intolleranza o la celiachia? Tenga presente che la fodmap l'ho fatta ma senza l'esclusione del glutine e solo assumendone non in grandi quantità.

Come sempre la ringrazio di cuore e colgo l'occasione per augurarle un buon anno nuovo!

[#9]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Lei dà troppa importanza alla forma e alla consistenza delle feci, che - entro certi limiti - non hanno molta importanza. A proposito : un esame delle feci non è mai stato fatto ?
Prof. alberto tittobello

[#10] dopo  
Utente
Certo, è solo che seguendo l'evoluzione della cosa ho potuto notare questo cambiamento strettamente collegato ai sintomi e quindi ho pensato potesse essere utile indicarlo.

Mh no, il collega mi ha indicato da fare solo la Calprotectina che è uscita con il valore di 3.

Sto facendo anche caso al fatto che probabilmente, tra le tante volte, mi capita sempre se mangio patate e melanzane però non riesco davvero a capire se sia solo quello che mangio, dato che prima era perenne da mesi e dopo questo ciclo ridotto di Normix x 5 gg 1 cpr ogni 8 ore + fermenti x30 gg + fodmap è sicuro che sto un po' meglio e almeno non mi sveglio di notte come prima e anzi, come le ho detto, alcuni giorni sto pure bene tolto un po' di gonfiore nei limiti del normale.
Anche perchè quando appare, dura per giorni. Non è che fa un giorno si ed uno no, è più come dei "periodi".

La ringrazio davvero tanto del suo interessamento, per me è davvero un grande aiuto.

[#11]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Anche l' andamento dei disturbi è tipico del colon irritabile : periodi buoni e altri in cui i disturbi si accentuano. deve avere pazienza.
Prof. alberto tittobello