Utente
Salve dottori.
Sono un ragazzo sottopeso di 25 anni.
Ho fatto diversi consulti nell'ultimo periodo perchè soffro di sintomi invalidanti da un mese, ma purtroppo non ho ricevuto risposte.


Mi capita da poco piu di un mese di avvertire una fortissima spossatezza in orari diversi della giornata.
A volte dopo pranzo, in prossimità della digestione immagino, a volte totalmente random.
Giorni fa avevo sintomi diversi, come malessere strano, senso di ubriachezza, sbandamenti e vertigini, ora per lo più avverto questa fortissima stanchezza che a volte arriva a stadi così alti da stordirmi, tanto che se mi metto a letto e chiudo gli occhi mi sembra di ondeggiare e sentire la testa mancare.
È una sensazione strana che non so come meglio spiegare.
Durate le feste poi ho passato un inferno, mi svegliavo spesso in preda a nausea e sudorazione fredda, come se dovessi svenire, e avevo fastidi a collo e spalle, da cui sentivo partire il sudore.
E il fastidio arrivava anche alla testa.
Una sera ho pensato di svenire.
Mi sembra che lo svenimento si avvicini quando, in quello stato, mi muovo, o ancor peggio quando mi alzo, per poi passare da solo camminando un pò.
Ho pensato a tanti problemi, testa, cuore, stomaco.

Io soffro di reflusso da ormai tanti anni e in passato mi è capitato di svenire in seguito a problemi digestivi.
Mi sarà capitato 3 o 4 volte massimo in 7 anni in realtà.
A volte però mi è capitato di sentirmi male fuori casa, o semplicemente passeggiando o sforzandomi (bici per esempio) e alcune volte arrivavo a vedere bianco e a dovermi sedere.
A volte quelle sensazioni tornano a tormentarmi in questo periodo e penso sempre di poter avere un mancamento.
E recentemente, so che sembra non c'entrare nulla, mi sono uscite diverse bolle in fondo alla lingua e un fastidio in gola che sembra di avere qualcosa incastrato.


Raccontando tutto al mio medico ho potuto fare solo gli esami del sangue e delle urine, che a detta sua non evidenziavano problemi.
Lui dice che non ho nulla di grave e che piuttosto pensa si tratti di ansia e depressione, cosa che so di avere ormai da diverso tempo.
Sono moltissimo ansioso e ho molti disagi nella vita.
Mi ha dato una cura per una settimana e martedì dovrò tornarci.


Il problema ora è che mi sono fissato su possibili problemi cardiaci.
Ho iniziato a misurare i miei battiti manualmente e ho riscontrato che a riposo vado dai 76 agli 80, a volte poco piu.
A riposo è normale avere questo riscontro?
A volte ho fastidi al petto destro e leggeri dolori... e mi sto preoccupando parecchio avendo anche questo fortissimo sonno e debolezza che si presenta una volta al giorno (a volte non appare e salta un giorno).
Devo preoccuparmi?
Grazie dottori e scusate il papiro.

[#1]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei ha dei tipici sintomi da attacchi di panico.
I suoi valori di frequenza sono normali

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dottor Cecchini per la velocissima risposta.
Fino a mercoledì ho la cura con levopraid 5 gocce a colazione, pranzo e cena. Per ora l unico miglioramento è stato il riuscire a dormire la notte, che in realtà è già un grande passo avanti. Succede però che mi sveglio molto stordito e un pó stanco da 3 giorni, è un risveglio strano ma almeno non sudo e non mi sento mancare.

Invece per quanto riguarda il dopo pranzo e cena il sonno persiste ed è davvero forte. A volte mi sento stordito e devo muovermi un po per svegliarmi oppure mettermi a letto... ma se mi metto a letto e chiudo gli occhi mi sento come galleggiare e altre sensazioni strane che mi paiono assurde. Mentre da sempre 3 giorni a volte dopo pranzo o cena, o anche quando bevo qualcosa di caldo, è come se andassi in indigestione e mi gira la testa e mi sento indebolire a volte, sudo un po' e sento come dei mancamenti che si avvicinano ma che per fortuna non avvengono, accompagnati da calore che parte dal collo, secondo lei è sempre ansia?

Soffro da anni di quest'ultimo sintomo, ma a periodi alterni, ma a parte alla digestione non ho mai saputo a cosa associarlo.
Mi scusi se la disturbo. Domani o mercoledì andrò dal mio medico e avrò il suo parere. Volevo solo chiederle se tutto quello che sento e che ho scritto qui sopra sia sempre riconducibile a stati ansiosi e panico.

[#3]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Il levoprwid da proprio questi sintomi e erto non è un farmaco per curare l ansia

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille, per ora attendo la visita del mio medico e se ho novità la aggiorno.

Buona giornata

[#5] dopo  
Utente
Ricontatto dopo qualche giorno perchè sto facendo fatica a sentire il mio medico.

Oggi in seguito ad un pasto un po più abbondante ho avuto sonno per tutto il giorno, un sonno davvero forte e debilitante che mi ha impedito di fare ogni cosa. Ho provato persino a riposare perché non ne potevo più ma non è passato. Verso le 20 ho cenato e ho cercato di stare leggero ma il sonno si è protratto di nuovo ed è peggiorato. 1 oretta fa ho calcolato i battiti e ho notato che erano aumentati toccando i 100/105, ho pensato che essendo in digestione fosse normale ma la cosa mi ha comunque allarmato per via del forte sonno.
Ora ho 82/84 battiti circa dopo un altra ora. Posso essere sicuro che sia stato tutto dovuto dalla digestione? Mi sono allarmato perché ultimamente anche dopo cena il battito non andava oltre gli 84...

[#6]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei deve smettere di misurarsi la,frequenza ossessivamente .
Per,ciò che riguarda la,sonnolenza ( che potrebbe essere indotta dal,lecopraid ) esegua esamimdel,sanguenoer dontrollare sia la,tiroide che il fegato

arrivedèrci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#7] dopo  
Utente
Ho eseguito gli esami del sangue il mese scorso e 2 medici diversi compreso il mio dissero che erano ok. Per la tiroide invece chiederò al mio dottore appena mi risponde. Grazie mille e smetterò di pensare al cuore allora.

[#8] dopo  
Utente
Scrivo dopo un po' di giorni per dirle che la situazione sembrava un pochino migliorata (non del tutto ma almeno il sonno forte non veniva) ma che è da 2 giorni che ho ricominciato ad avere problemi che sembrano o dovuti alla testa o alla digestione. Mi è capitato di nuovo di avere un sonno molto forte dopo cena (e anche prima in realtà avvertivo
le stesse cose). Alle 18 circa ho cominciato a sentirmi male, per poco tempo qualche brivido di freddo, pelle fredda, sudore freddo e forse se non ricordo male nausea, da li fino ad ora sto un pò meglio ma il malessere non mi ha ancora lasciato completamente, non riesco a digerire e avverto nausea. Ho anche un po' di mal di stomaco che avverto a volte, non troppo forte ma c'è e sono andato al bagno 3 volte dalle 18 ad ora, in piu sento tanta aria. Il fatto peggiore e strano è che mi prende anche la testa, mi sembra di avvertire vertigini e confusione e stordimento e quando sto più male a volte avverto il battito piu veloce e rumoroso. Sembrano i sintomi simili a quando durante le feste mi svegliavo di notte sudando freddo e mi sentivo svenire.
Tutto questo mi spaventa un sacco e mi fa perdere la voglia di fare tranquillamente le mie cose. Non so che esami farmi dare, lei saprebbe consigliarmi?

Scusi dottore, non sto più parlando di problemi di cuore, ma in gastroenterologia o altri non risponde nessun medico.

[#9] dopo  
Utente
Il problema persiste e pare di origina digestiva... sono quasi due settimane, penso, che non prendo le gocce di levopraid e non vorrei che senza mi aumentino i sintomi. Mi è tornato sonno dopo pranzo e cena, molto sonno, a volte è così forte che mi sembra di mancare, mi stordisce. Ieri ho iniziato ad avvertire uno strano sapore in bocca, che arriva dalla gola, un sapore nauseante che mi fa pensare di non avere la pancia a posto. Insomma ho un saporaccio in gola. Mi viene mal di testa localizzato sopra la fronte, specie in digestione e a volte ho bruciori al petto, in particolare la parte destra, a volte sono dolori. Stomaco? Il cuore lo avevo escluso... mal di stomaco a volte presente e sempre questo sonno e stordimento forte, che appare specie dopo mangiato. E a volte anche se mangio davvero poco, come pochi pezzi di pane, sento una strana debolezza. Può essere dovuto semrpe da stress e depressione?? Non ne posso più.

[#10]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
esegua una gastroscopia

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#11] dopo  
Utente
So che lei è specializzato in cardiologia ma volevo chiederle se secondo lei può trattarsi di problemi importanti a seconda dei sintomi descritti, e se effettivamente è normale che problemi di stomaco portino stordimenti e sensazioni che sembrano legarsi molto alla testa.
Ho avuto calore e sudorazioni negli ultimi 2 o 3 giorni, penso sia tutto digestione, tanto che dovevo prendere un po di fresco per non sentirmi male. Il fatto è che sto prendendo un medicinale adatto per lo stomaco che mi ha passato il medico... ma non mi sta aiutando comunque mi sembra.
Devo risentirmi col dottore perché è da molto che non gli parlo, ma in questi tempi di pandemia fatico a contattare... chiedo qui solo per questo.

Ovviamente seguirò anche il suo consiglio per la gastroscopia

[#12] dopo  
Utente
Salve dottori, aggiorno di nuovo. Di recente mi sono alzato la notte per prendere un bicchiere d'acqua e mi è venuta una pre sincope che sono riuscito a fermare sdraiandomi a letto e mettendo le gambe alzate. I sintomi erano una forte nausea, debolezza agli arti e freddo alle braccia, e appunto sarei svenuto se non mi fossi sdraiato. Nei giorni successivi sonno forte specie dopo i pasti, digestione faticosa, a volte stordimento. Attualmente pensavo di sentirmi male perchè di nuovo mentre mangiavo era come se mi rimanesse sullo stomaco all'istante. Ora sono stordito, fatico a digerire e mi sembra di essere in indigestione, e sono debole e un po' stanco. Ho ricominciato a prendere levopraid da ieri ma non so se faccia bene, ma vogliocapire se mi può aiutare.

Un altra cosa che ho notato è che quando mi alzo dal letto la notte i battiti accellerano moltissimo ed è una cosa che sento anche senza toccarmi il petto, in piu mi sento assetato (bevo poco durante il giorno).

La mie domande sono: reputate sia doveroso fare un esame al cuore? Secondo voi può davvero trattarsi di ansia e basta insieme ad un errato stile di vita? Sono sempre in casa ed esco rarissime volte anche solo per fare una passeggiata. Grazie

[#13]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Programmi un holter

Arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#14] dopo  
Utente
Grazie della risposta dottore. Mi propone l'holter perchè può trattarsi di qualcosa o solo per farmi togliere ogni dubbio?

[#15] dopo  
Utente
Sono andato dal medico e mi ha prescritto un ecocolordoppler cardiaco. Sono un po' preoccupato perché l'esame ce l'ho il prossimo mese, insomma non molto presto, e ultimamente sto peggio del solito. Stanchissimo specie in digestione e mi gira la testa se faccio camminate lunghe ed è come se mi indebolissi con più fiato espello, tipo parlando, forse è una cosa strana. a volte davvero non riesco più a parlare perché mi sento molto indebolito. Può davvero trattarsi di problemi dovuti alla circolazione e del cuore?

[#16]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Post n 16.

io,le,ho consigliato una gastroscopia ed un holter .che non ha eseguito
Lei ora mi dice che ha programmato un eco .

Inoltre non sta curando la,sua ansia

ma perché mi scrive e chiede consiglio ?

il mio consulto finisce qui

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#17] dopo  
Utente
Scusi, lei ha perfettamente ragione, in realtà non ho assolutamemte escluso le visite che mi ha consigliato e penso di farle dopo l'eco. La ringrazio molto dei pareri che sono pure gratuiti.

Volevo solo aggiungere che da ieri ho dolori al petto sinistro e spalla, fino a dietro la scapola, forse si irradia al braccio e a volte prende anche verso il centro. Non è un dolore acuto, ma va e viene a momenti. E come sempre mi sento strodito e ho i soliti sintomi raccontati più volte in questo consulto. Non so se il dolore è di origine ansiosa o meno ma è apparso così all'improvviso. Dovrei forse fare l'esame dell'ecodoppler in privato così da farlo prima o non devo proccuparmi?

[#18]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
Lei ha diritto di eseguire esami in sanita' pubblica in tempi rgionevoli , anche perche' non c'e' alcuna urgenza e se questa ci fosse a maggior ragione dovrebbereo essere eseguiti nella sanita' pubblica.

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#19] dopo  
Utente
Grazie dottore. Sono in ansia perchè il dolore non passa e sembra peggiorare dopo i pasti. A volte negli ultimi giorni sudo molto specie dopo aver bevuto e mi fa male sempre il petto, più a sinistra e a volte verso il centro. Non è mai un dolore acuto ma a volte viene qualche fitta piu forte per un qualche attimo. Alcune volte sento come se il dolore mi prendesse anche il braccio sinistro ma non capisco se è dovuto tutto dalla paura o è davvero presente. E a volte quando respiro mi viene da tossire e sento come una bolla o non so cosa, non so come spiegarlo.
Tutto questo mi è apparso lunedì sera. Di pomeriggio ero stato dal dentista e la cosa mi aveva caricato di ansia e a casa verso le sette ho iniziato ad avvertire bruciore al petto, e alla sera tardi è iniziato il dolore che ho anche ora.
Mancano 3 settimane all'eco e sono abbastanza in ansia...
Quello che mi spaventa è che è da novembre che soffro di sintomi come stanchezza molto debilitante, dopo i pasti e quando mi sforzo troppo, confusione e senso di svenimento etc.. che mi fanno pensare a possibili problemi di cuore.

[#20]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
le ho già risposto

arrivederci
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso

[#21] dopo  
Utente
Mi perdoni dottor Cecchini, in realtà non volevo per forza una risposta a quel messaggio. Ma la ringrazio sempre della sua tempestività e perchè è l'unico che mi ha risposto e dato pareri fino ad ora.

Sto aspettando di fare questo ecodoppler cardiaco che però dista molti giorni e quest'ultima settimana è stata davvero un inferno. Tra dolori a petto, spalla e braccio che mi hanno ansiato parecchio, e bruciori che penso indichino il mio solito disturbo da reflusso, oggi si e aggiunto un giramento di testa molto forte che non mi abbandona da stamattina. Non so se definirli giramenti o vertigini, ma penso di avere anche un po di confusione. Stamattina al risveglio mi sono piegato per alzarmi e ha iniziato a girarmi tutto. Ho aspettato un attimo e mi sono messo in piedi pensando di non riuscire a camminare. Alla fine riuscivo a camminare anche col giramento persistente però era come se sentissi di avere un epicentro storto, come se pendessi da un lato, precisamente a destra. Mi è già capitato in passato ma non perdurava troppo. Oggi è tutto il giorno che ne soffro e ora si è presentato un leggero mal di testa sopra la fronte, come un leggero schiacciamento, che si presenta spesso negli ultimi mesi e specie dopo i pasti. Ora praticamente mi capita che se mi abbasso e mi alzo mi sento girare la testa. A volte sudo anche e mi sento strano, come un leggero intorpidimento non troppo forte. Come se il sangue non affluisse benissimo. E in piu vari dolori di stomaco che peró non credo c'entrino molto.

Mentre la sera scorsa dopo mezz'oretta che dormivo mi sono svegliato con un po' di tachicardia e forse era come un attacco di panico, avevo il braccio destro intorpidito e quasi del tutto addormentato e stavo iniziando ad agitarmi molto. Poi il dolore al petto e al braccio sinistro ha preso ad essere più intenso e fastidioso, fino al polso. Mi dava fastidio anche il collo e mandibola ma forse era dovuto ad un dente che devo farmi sistemare nei prossimi giorni.

Possono essere tutti sintomi dovuti allo stress e dall'ansia o c'è qualche correlazione con il cuore o addirittura polmoni? Non so se lo avevo già detto ma ho una grave cifosi/lardosi per cui dovrò sottopormi ad operazione si spera l'anno prossimo, e non vorrei che la curva sia così accentuata da schiacciare qualcosa...

[#22]  
Dr. Maurizio Cecchini

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
20% attualità
20% socialità
PISA (PI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2009
lei scrive mezza Bibbia per descrivere sintomi NON cardiaci

le ho suggerito una gastroscopia ed un Holter cardiaco.ma lei non li ha ancora eseguiti

appena avrà i referti se vuole mi contatti

prima non ha senso

cecchini
Dr. Maurizio Cecchini - Cardiologo - Universita' di Pisa
www.cecchinicuore.org
Medicina di Emergenza ed Urgenza e Pronto Soccorso