Utente
Salve, vi scrivo perché in attesa della visita gastro-entérologica che ho fissato per giorno 15 gennaio, vorrei gentilmente un vostro parere.

Tutto ebbe inizio giorno 3 gennaio con uno strano bruciore retrosternale, che mi è durato diversi giorni, mai avuto prima, dunque non capivo se fosse un inizio di bronchite o a detta di un amica medico reflusso, dopo circa 3 giorni dopo un pasto più abbondante del solito, a distanza di 3 ore dal pasto ho iniziato ad avere una sensazione di gonfiore addominale che è andato ad aumentare fino a causarmi tachicardia senso forte di nausea e oppressione, come se volessi liberarmi ma non riuscivo nè a vomitare ne a mandare aria, questa sensazione mi è durata ore causandomi forte ansia, nei giorni successivi ho avuto nausea e inappetenza fino a ieri, poi oggi con L l’arrivo del ciclo mestruale sembrava che avessi nuovamente appetito e ho mangiato con più voglia ma dopo circa 3 ore dal pasto ho avuto nuovamente la sensazione terribile di stomaco sotto sopra forte nausea bocca impastata, senso di vomito e tachicardia, questo mi causa sempre forte ansia quando avviene... di cosa potrebbe trattarsi?

[#1]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Sì, è possibile che si tratti di episodi di reflusso, ma non si deve preoccupare, si curano facilmente. Mi dirà il parere del collega che la visiterà.
Prof. alberto tittobello

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sua celere risposta, vorrei chiederle se visto che ho ancora questa terribile sensazione di nausea e scombussolamento è il caso di cenare o meglio restare a digiuno, e poi volevo sapere se tutto questo potrebbe essere causato da un forte stato d’ansia.. ho perso mio padre qualche mese fa e credo che il mio corpo ne stia pagando il conto.

[#3]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Credo che la sua ipotesi, purtroppo, sia valida. Non salti la cena : questa dovrebbe essere " leggera ", come è per tutti.
Prof. alberto tittobello

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio molto per la sua disponibilità, buona giornata.

[#5]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
Prego, mi sappia dire.
Prof. alberto tittobello

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno, ho fatto la visita gastroenterologica, ed il medico dopo l’anamnesi e la visita mi ha riscontrato ibs concatenata ad una sindrome depressivo ansiosa, mi ha prescritto tubes colon, colonir e motilex 2 compresse al di per ogni farmaco, ho iniziato la cura da 3 giorni, ma la cosa che mi distrugge e’ che mi sveglio la notte a causa dei problemi addominali e quando ho stimolo di defecare mi viene come un senso di svenimento di tremore e senso di perdita del controllo cosa ne pensa?
Grazie anticipatamente

[#7]  
Prof. Alberto Tittobello

28% attività
20% attualità
16% socialità
MILANO (MI)

Rank MI+ 64
Iscritto dal 2012
E' possibile che non siano i disturbi a crearle l' ansia, ma il contrario, a circolo chiuso. Prosegua con la terapia, che è corretta.
Prof. alberto tittobello