Polipi intestinali colon-retto

Buonasera.
Mio marito (68 anni) è stato sottoposto oggi ad una colonscopia per sangue occulto nelle feci a seguito screening che regolarmente esegue ogni due anni.
Sono stati esportati alcuni polipi che andrò qui di seguito ad elencare riassumendo il referto che ci è stato rilasciato.

Ascendente: 2 polipi sessili di 2-3 mm.
asportati con pinza e 1 polipo sessile di 4-5 mm asportato con ansa a freddo
Traverso prossimale, flessura epatica, lesione sessile 0-Is asportata con ansa a freddo
Sigma: asportati 2 polipi sessile di 4-5 mm con ansa a freddo: SI ESAME ISTOLOGICO
Retto prossimale lesione peduncolata di 8-9 mm.
con pit-pattem adenomatoso IIIL-IV; previa infiltrazione del peduncolo con fisiologica e adrenalina, asportato con ansia diatermica.
SI ESAME ISTOLOGICO.

Diverticolosi del sigma iniziale.
Emorroidi.

Chiaramente dobbiamo aspettare gli esami istologici, che purtroppo ci daranno fra 15 giorni lavorativi.

La mia apprensione è molto forte.
Non avendo parlato con il medico che ha eseguito l'esame la mia domanda si concentra sul fatto che se gli esami istologici dessero risultati di malignità quale è il panorama futuro che dovremo affrontare.
Potrebbe essere possibile che pur essendoci un polipo adenomatoso, questo non risulti essere necessariamente fonte di cancerosità in atto?

Grazie per la cortese risposta.
[#1]
Dr. Roberto Dino Villani Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo 50 1 1
Buongiorno,
direi di non allarmarsi prima del risultato dell'istologico. Esistono polipi adenomatosi assolutamente benigni e qualcuno che, sebbene con cellule maligne, può essere curato tranquillamente con la sola asportazione. Quindi aspetti e poi si vedrà.

Dr. Roberto Dino Villani
Direttore U.O. Complessa
Chirurgia Proctologica e Riabilitazione Pavimento Pelvico
Nuovo Ospedale Civile di Sassuolo (MO)

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dottore,
la ringrazio sentitamente per la risposta. Lo so che bisogna attendere l'esame istologico, ma cercando su internet il significato dei termini medici, non ho trovato certamente risposte tranquillizzanti. Speriamo in bene e che tutto si possa risolvere. Mio marito non ha mai avuto disturbi, se non una gastrite cronica diagnosticata 1 anno fa a seguito reflusso gastroesofageo, con esofagite.
Cordiali saluti.

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio