x

x

Possibile reflusso

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Salve dottore, ho 40 anni.
da un mesetto sto avendo problemi di costante muco in gola, sensazione di ostruzione, raramente tosse per cercare di mandare via il muco, la mattina qualche volte congestione nasale e gonfiore di stomaco.
Il mio medico sospetta possa essere causato da reflusso.
Premetto che non sono fumatore.
Sotto suo consiglio ho corretto l'alimentazione perdendo in poco tempo 6 kg e ho iniziato una terapia consigliata telefonicamente dal mio medico curante con omeprazen 20 tutte le mattine e marial stick dopo i pasti.
Qualche lieve miglioramento c'e stato, ma permane il muco in gola che non mi da tregua durante il giorno, la notte invece riesco a dormire, più un gonfiore allo stomaco dopo i pasti.
Sono al 15 giorno di terapia.
Secondo lei va bene e nel caso cosa posso fare per alleviare il muco?
Purtroppo mi provoca molta ansia e deglutizione abbondante.
Grazie mille
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 257
Sì, la terapia è corretta, anche se modificherei il dosaggio del farmaco inibitore della pompa protonica, in rapporto al suo peso corporeo.

Prof. alberto tittobello

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la sua rapida risposta, volevo chiederle se posso far qualcosa per attenuare il muco in gola o può essere contrastato con questa terapia. Secondo lei è il caso di fare qualche esame specifico? Grazie mille.
[#3]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 257
No, per ora non credo siano necessari esami , ma deve " aggiustare " il dosaggio dei farmaci.

Prof. alberto tittobello

[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio davvero tanto, spero al più presto si attenui questo muco che mi porta molto nervosismo. Un saluto e ancora grazie.
[#5]
dopo
Utente
Utente
Dimenticavo di dirle che la terapia prescritta dal mio medico è di un mese. È sufficiente? Grazie ancora.
[#6]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 257
Dipende dal risultato : se occorre, si può proseguire senza problemi.

Prof. alberto tittobello

[#7]
dopo
Utente
Utente
Ok grazie mille, la cosa che mi preoccupa maggiormente è la perdita di peso consistente che ho avuto in pochissimo tempo, ma credo e spero sia dovuta al fatto che ho ridotto in maniera drastica quantità e grassi,e al fatto che ho quasi sempre gonfiore dopo mangiato che dura parecchie ore. Continuo con la terapia come lei mi ha consigliato. Per la perdita di peso dovrei preoccuparmi? Scusi lo sfogo ma questa situazione mi ha procurato un po di ansia. Grazie ancora.
[#8]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 257
Credo anch 'io che si tratti di minore apporto di calorie con la dieta. Appena i disturbi si attenuano, può riprendere un ' alimentazione normale.

Prof. alberto tittobello

[#9]
dopo
Utente
Utente
Salve dottore, volevo aggiornarla sul mio stato attuale.. ho completato la cura di un mese con omeprazen 20 e tutto sommato i muchi si sono attenuati tanto e la situazione generale è migliorata notevolmente. Continuo ad avere un po di gonfiore allo stomaco e a volte cattiva digestione per quanto riguarda determinati alimenti(broccoli, cavoli e a volte zucchine)e ho notato da una settimana feci tendenti al giallo. Quest'ultima cosa mi ha un po allarmato..
Cosa mi consiglia?
Saluti, e tanti auguri di buona Pasqua.
[#10]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 6.2k 257
Le consiglio solo di passare un buon periodo pasquale ( ne abbiamo bisogno tutti ), anche perché quel dato che riferisce sul colore delle feci non ha alcun significato clinico. Tranquillo e auguri.

Prof. alberto tittobello

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto