Reflusso atipico non risponde ai farmaci

Buongiorno, ho 44 anni e da almeno due anni combatto con un reflusso atipico.

Gastroscopia con biopsia fatta 1 anno fa: frammenti di mucosa gastrica tipo antro è tipo corpo sede di flogosi cronica lieve, a lieve attività, con antro sede di iperplasia foveolare rigenerativa e teleangiectasie capillari superficiali.
HP negativo
Esami celiachia: presenti genotipi DQ2 in trans DQ7 e DQ8, il paziente si colloca in gruppo di rischio alto di suscettibilità alla insorgenza della celiachia.

Non ho mai avuto rigurgito acido, ma sensazione di muco in gola soprattutto dopo i pasti, scolo retro nasale, fastidio alla bocca dello stomaco e retrosternale.
Ma il sintomo più invalidante è comparso da circa un mese: difficoltà a deglutire, soprattutto cibo semi mille, tipo pane, pizza, verdure crude, ho la sensazione che mi si fermi in gola, quindi bevo tanto, tossico e mi schiarisco la gola spesso, quindi mi ritrovo anche con la gola infiammata.
Inoltre anche a stomaco vuoto ho tante eruttazioni, anche l’acqua sembra fermarsi e poi scendere dopo uno spasmo.

Ho preso diverse molecole di inibitori della pompa ma niente da fare, sento proprio la gola che mi si chiude.
Il medico che mi segue non riesce a spiegarsi questa cosa.

Mi ha prescritto visita dall’ottimo e RX con bario, per vedere se ci sono ostacoli a livello esofageo.

Sono molto preoccupata, potrebbe essere qualcosa di grave?
Tipo un tumore dell’esofago e della faringe??
Esiste un mondo per risolvere questo problema?
Ormai ho paura di mangiare sopratutto se sono da sola, ho paura di soffocare.

Gli esami del sangue sono tutti buoni, ho perso peso, circa 2kg ma perché sto mangiando poco e cose tipo vellutate, verdure al vapore etc perché ho paura di soffocare.
Ma ho appetito.

Grazie per l’attenzione
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,5k 2,1k 87
Nessun tumore, ha già fatto la gastroscopia.

Potrebbe avere un'alterazione della motilità esofagea o un'esofagite di tipo eosinofilo. L'RX esofago potrà chiarire.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dottore,
ho effettuato rx con bario : alle pareti esofagee baritate non vi sono segni di compressioni estrinseche. regolare il transito del bolo baritato nel lume esofageo con ritardato svuotamento esofago-cardiale, utile approfondimento dello studio con esame esofago-gastro-scopio.
Modesti segni di reflusso gastro esofageo, più evidenti nella proiezione in Trendelenburg. Stomaco recurvato tra corpo e fondo a regolare disegno parietale. Regolare la C duodenale, accentuato il disegno plicale per interessamento flogistico.
Questo il referto, quindi l'esofago sembra tutto normale. Il medico ha detto di aspettare una altra settimana e poi valutare se ripetere gastroscopia o altri esami.
Io nel frattempo continuo ad avere fitte alla bocca dello stomaco e dolore restosternale, e soprattutto continue eruttazioni e poi sensazione di attacchi di fame dopo circa 1-2 ore dai pasti. sono davvero molto preoccupata, praticamente prendo inibitori della pompa e antiacidi da un anno e la situazione non migliora, inoltre da 3 mesi sto seguendo la dieta nofod map ma è migliorato solo l'intestino, lo stomaco addirittura sembra andare peggio.
Purtroppo tendo a pensare al peggio, a un'ulcera o addirittura ad un cancro. lei cosa mi consiglia di fare?
grazie e buona giornata
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,5k 2,1k 87
Può essere utile una manometria esofagea per lo studio della motilità del viscere. Probabilmente avrà un problema di motilità e solo questo esame lo può rilevare. Non pensi a brutte malattie


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio