Reflusso e rapporti

Buongiorno dottori, sono un ragazzo di 25 anni e soffro di reflusso da diversi anni.
Ho fatto una gastroscopia ed il cardias è un pò incontinente.

Non mi ha mai dato troppi problemi se non per i classici fastidi più o meno forti.
Faccio anche attività fisica ed evito alcol o alimenti acidi ecc.
A periodi in base a come mi sento prendo pantorc 20 prima di andare a dormire.

Purtroppo sono diversi mesi che è sorto un problema, durante rapporti sessuali o anche semplice masturbazione provo un forte fastidio retrosternale e palpitazioni come se il classico fastidio da reflusso si accentuasse davvero molto.
A volte è cosi forte che mi prende anche lo stomaco a livello di palpitazioni e mi costringe a fermarmi, inoltre è come se mi gonfiasse la zona retrosternale di aria ed ho eruttazioni che mi danno sollievo.
Se evito di pensarci e "concludo" per la successiva mezz'ora resto con tachicardia e forti fastidi ad altezza dell'esofago/bocca dello stomaco.
Volevo precisare che soffro di reflusso da anni ma non ho mai avuto problemi di questo tipo, per lavoro ho anche dovuto fare degli accertamenti tra cui la prova da sforzo ed è tutto in regola.
Mi chiedevo se potesse esserci qualche collegamento.

Vi ringrazio in anticipo per eventuali risposte.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,5k 2,1k 87
Evidentemente durante il rapporto si contraggono fortemente i muscoli addominali e ciò favorisce i disturbi digestivi. L'ansia inoltre accentua tutto.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la risposta, eviterò di pensarci allora !

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio