Asma da reflusso ed ernia iatale?

Buonasera, da oltre un mese ho disturbi di reflusso, mal di stomaco, senso di corpo estraneo in gola, raucedine, ma in primis il sintomo più grave senso di chiusura (tipo asma) bronchi, trachea naso ai pasti o durante la digestione questo mi causa dei veri e propri affanni che passano dopo 1 ora e oltre
Fatto visita otorino negativa, ho solo fosse nasali ristrette causa un intervento
Fatto ecografia tiroide normale compatibile con T.
Hascimoto che sono in cura dal 2016
Fatto gastroscopia il 18 c.
m. che ha evidenziato ernia iatale da scivolamento, papilloma esofago cervicale, bulboduodenite, polipi stomaco.

In cura con esomeprazolo 40 al mattino ed antiacidi dopo i pasti Malox Gaviscon
Il problema di questa sorta di asma mi persiste e mi debilita perché mi provoca affanno, sono in dieta bianca da oltre un mese ed ho perso 6 /7 kg mangiando pochino
Vorrei capire se c è una via di guarigione, sono un po' esasperata
Ho in programma una visita pneumologica e gastroenterologica.

Ringrazio fin d'ora chi potrà darmi una sorta di aiuto
[#1]
Dr. Giorgio Battaglia Gastroenterologo, Chirurgo generale 25
Sarebbe da chiarire per completezza quanto tempo dopo prende gli antiacidi e se fa una corretta dieta.
Tutto sommato però la sua terapia sarebbe sufficiente per almeno alleviare i suoi disturbi da reflusso, per cui le consiglio di valutare meglio se e quanto reflusso ha con una ph-impedenziometria. Dopo si può ragionare se modificare la terapia o potenziarla

Prof. Giorgio Battaglia
Docente Senior Università di Padova
Endoscopia digestiva ad alta tecnologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Prof.Battaglia, la ringrazio molto per la cortese risposta.
Allora l'esomeprazolo 40 l'ho cominciato al mattino il giorno 20 marzo, dopo la gastroscopia, circa mezz'ora dopo i pasti prendo l'antiacido (dopo pranzo maalox o reflumed e dopo cena gaviscon che mi sembra più efficace) e per una settimana sono stata benino, perlomeno senza gli aggravamenti di respiro di cui ho scritto, la domenica ho mangiato, mea culpa, un pezzettino di torta tipo cheesecake con panna nutella .... e la ser a sono stata male (el 2008 ho fatto breath test e sono risultata positiva intolleranza al lattosio). Ho avvisato il medico di base che mi ha detto di prendere il gastroprotettore anche la sera prima di andare a letto, l'ho cominciato da lunedì 29 marzo, e fin'ora posso dire che vado un pochino meglio, il medico mi ha detto di proseguire così, se vado meglio fra qualche giorno di provare a prenderlo nuovamente solo il mattino.
Ho la visita gastroenterologo il 19 aprile
La mia dieta è limitata a biscotti secchi o fette biscottate integrali con camomilla o piccola tazzina caffè d'orzo il mattino, pasta o riso in bianco o minestrina asciutta con verdure, petti di pollo, o fesa tacchino, verdure cotte lessate o vapore, spuntini cracker integrale o mela.. per il momento non sgarro..
Non conosco l'esame che mi ha indicato.
La cosa che mi preme è appunto che non si ripresentino quei brutti sintomi a livello respiratorio, il resto posso sopportare un pochino.
La ringrazio
Buona serata e con l'occasione Buona Pasqua

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Sondaggio su Vaccino anti-Covid (6 mesi dopo) Partecipa