Reflusso gastroesofageo persistente

Buonasera, dal 2015 è presente in me la manifestazione di reflusso gastroesofageo che negli ultimi 2 anni si manifesta solamente con il classico nodo alla gola.

Lo sto curando con Ficus Carica e con Bianacid perché notavo che anche con IPP da 40 ottenevo maggiori benefici con il ficus (su consiglio del nutrizionista).

La mia domanda è: secondo voi sarebbe il caso di effettuare una gastroscopia per verificare eventuali danni prodotti dal reflusso?
Ne feci una nel 2015 che evidenzió un’iperemia, nient’altro.

Vi ringrazio
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,8k 2,1k 87
Non serve la gastroscopia e il nodo alla gola potrebbe essere anche su base ansiogena

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Dott. Cosentino, la ringrazio molto. Avevo letto altri suoi consulti ed avevo effettuato la prova del nove con un antiacido: preso l’antiacido il nodo alla gola passa. Ci sono poi periodi in cui la sintomatologia è piú marcata (periodi di maggiore stress) e periodi in cui è assente del tutto. Per farle un esempio, ci sono state serata molto belle e divertenti trascorse assieme agli amici dove ho mangiato di tutto e non ho avuto il minimo sintomo. Altre volte anche il riso in bianco mi genera acidità.
Che stranezze

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio