Gastrite atrofica

Buongiorno, Sono un ragazzo di 23 anni.

Da circa 2 mesi ho problemi di stomaco, in particolare sento come di avere un blocco sulla parte superiore dello stomaco e ho dei continui bruciori e a volte un po' di fiato corto.
Circa 1 mese fa sono andato dal gastroenterologo e mi ha detto di provare a bere il GEFFER per circa 20 giorni in quanto pensava a una gastrite e se non fosse passato avrei dovuto fare il Gastropanel.
Visto che stavo ancora male qualche giorno fa ho fatto l'esame ed è venuto fuori che Pepsinogeno I è basso (47 mentre il range ottimale sarebbe 70-240 ng/ml) mentre il pepsinogeno II è buono e il rapporto tra i 2 è 7, 9 (quindi maggiore di 3 e va bene).
Sono risultato negativo al Helycobacter.
Vorrei chiedere se questi valori possano ricondursi a una gastrite atrofica e a malattie più gravi?
Inoltre mi consigliate anche una gastroscopia?

Per la risposta del dottore dovrò attendere qualche giorno infatti.
[#1]
Dr. Giorgio Battaglia Gastroenterologo, Chirurgo generale 25
Mancano altri dati sul gastropanel e la terapia con solo geffer non è sufficiente per curare una eventuale gastrite e(o reflusso

Prof. Giorgio Battaglia
Docente Senior Università di Padova
Endoscopia digestiva ad alta tecnologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio moltissimo dottore per la sua risposta.
I dati del Gastropanel sono:
Gastrina-17 basale 3,1 (1-10 pmol/l)
Pepsinogeno 1 47 (70-240 ng/ml)
Pepsionogeno 2 5,9 (<13 ng/ml)
Rapporto 7,9 (>3 )
Helicobacter Pylori abs igG 2 (<30)

Questi sono i dati del gastropanel. Posso capire che una consultazione telematica è difficile, ma vorrei un po' di tranquillità prima che il dottore mi risponda. Più che altro volevo capire se devo affrettarmi a fare una gastroscopia e se alla base può esserci qualcosa di grave. Per quanto riguarda il geffer era ciò che mi avevano consigliato. Vorrei specificare che ho anche una piccola perdita di peso ma allo stesso tempo pratico sport (corsa e bicicletta) e non ho notato cali di prestazione.

La ringrazio ancora
[#3]
dopo
Utente
Utente
Inoltre, volevo chiederLe se ci fosse qualcosa che potrei prendere in questi giorni per alleviare il bruciore prima che il mio dottore mi risponda. La ringrazio
[#4]
Dr. Giorgio Battaglia Gastroenterologo, Chirurgo generale 25
I dati che mi invia indicano che non c'è nè infezione da HP nè gastrite atrofica.
Per il resto mi dispiace, ma la conosco solo per mail e per serietà professionale non mi posso permettere di dare consigli terapeutici.
L'unica cosa che posso dire è che se veramente c'è un reflusso (e questo lo si stabilisce con una visita e non per internet) il solo geffer non è sufficiente.
Senta cosa le dice il suo medico.
Saluti

Prof. Giorgio Battaglia
Docente Senior Università di Padova
Endoscopia digestiva ad alta tecnologia

[#5]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio moltissimo per la sua professionalità. Intanto sono già più tranquillo. Aspetterò i consigli del mio medico. Grazie
[#6]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno dottore, scusi se la disturbo ancora però volevo porLe una domanda. Il mio medico di base mi ha consigliato il lansopranzolo 30 mg per qualche giorno da prendere alla mattina prima di colazione però essendo sopraffatto dal lavoro è stato un po' sbrigativo. A questo punto volevo porle la domanda: è meglio se torno dal mio gastroenterologo per una visita più specifica o aspetto ancora un po' e provo a fare la cura consigliata dal medico?

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio