Occlusione intestinale ragazza 27 anni

Buongiorno Gent. mi,

sono stata in ospedale martedì pomeriggio per forte bruciore addominale e lombare come una cintura e da ottobre defecavo poche feci molli con sensazione di non completo svuotamento.

Fitte forti mentre cammino in fossa iliaca sinistra e SIAS come crampi ma no sempre. RX bacino anche e coccige negative.

Il chirurgo dell'addome che mi ha visitata in prima istanza, mi ha palpato l'addome e mi ha tolto dal retto un ammasso di fecalomi grandi quanto un'arancia, fin dove poteva.


Segue subito una RX ADDOME che riporta:

"Piccoli livelli idroaerei del colon e del tenue a localizzazione diffusa.
No aria libera in addome.
Non significativa sovradistensione gassosa addominale.
No calcoli delle vie urinarie"

L'ecografia addome completo che be è seguita è negativa, solo un versamento di 25mm (doloroso già all'esplorazione rettale) del Douglas.


La tac addome completo senza mezzo di contrasto è negativa per tutto compresi segni di appendicite e presumo che se ci fossero state occlusioni visibili o tumori del colon si sarebbero visti?


Dopo la rottura del fecaloma ho defecato tutta ieri feci maleodoranti gialle che odoravano di zolfo, ma sempre meno finché di nuovo non ho defecato feci lughe e sottili.


Il mio medico di base mi consiglia per oggi un clistere o due e Movicol e in caso non esca nulla o poco una colonscopia.


Cosa ritenete possa esserci?
Fin'ora nessun problema a livello di esami del sangue generali.
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,8k 223
Sono d' accordo sull ' esecuzione di clisteri per una pulizia completa e anche sul mettere in programma una colonscopia, per cercare le cause di quei fecalomi.

Prof. alberto tittobello

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio