Risultati gastroscopia e colonscopia

Buongiorno
Da circa 20 anni convivo con una diagnosi di Colon Irritabile avendo escluso tramite molteplici esami la presenza di malattie croniche infiammatorie.
Oltre ció sono asmatico, ho ricorrenti episodi di prostatiti e dolori articolari, soprattutto cervicali, che purtroppo mi portano a dover far uso di farmaci analgesici come oki con una certa regolarità (nella migliore delle ipotesi 3/4 volte al mese).
Per questi dolori articolari non mi è mai stata diagnosticato alcunché se non una forse lieve fibromialgia.
Tutto va e viene a seconda dei periodi.

Da dicembre ho iniziato ad accusare dolori come fitte allo stomaco e al colon, il mio medico mi ha fatto fare una cura di prodotti naturali per l’aria che non ha portato nessun beneficio, insieme a questi dolori ho spesso dolore ai fianchi e alla schiena, non invalidanti ma fastidiosi.

A distanza di due mesi in cui i dolori non passavano mi sono rivolto ad un Gastroenterologo ospedaliero che, non soddisfatto della documentazione medica degli ultimi 20 anni che escludeva una serie di patologie, mi ha chiesto di eseguire esame parassiti delle feci e gastroscopia e colonscopia con ileoscopia retrograda.

I risultati sono: calprotectina fecale 208
Positivo alla Candida intestinale.

Colonscopia: mucosa colica non presenta alterazioni degne di nota se sonettai la scomparsa del reticolo vascolare sottomucoso in un’area del sigma.
Ileoscopia retrograda: l’ultima ansa presenta mucosa edematosa con alcuni rilievi.
Si eseguono biopsie random e ileali.

Gastroscopia: esofago nei limiti per mucosa e canalizzazione; stomaco piloro pervio ed in sede; antro eritematoso: bio; in retroversione, fondo regolare, cardias beante.
Duodeno esaminato fino alla seconda porzione, nei limiti; bio seconda porzione.

Fino al 22 maggi non avrò le biopsie e non potrò tornare dal Gastroenterologo.
Il mio medico di famiglia mi parla solo di colite e un po’ di gastrite ma non mi ha dato niente da prendere.

Secondo voi è il caso che anticipi un consulto?

Non capisco se gli esami devono destare preoccupazione o se invece non è niente di preoccupante è posso aspettare fine maggio/giugno per parlare con un Gastroenterologo.
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 24,3k 948 12
Macroscopicamente direi solo lieve gastrite.
Nulla di allarmante.
Cordiali saluti.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test