Colonscopia virtuale

Adenoma tubolovilloso
Buongiorno
Ho 86 anni.
mi sono sottoposto ad una PET per motivi respiratori e il radio farmaco si è localizzato SOLO al livello del sigma.
Conseguentemente ho fatto una colonscopia.
Mi è stato asportato un polipo peduncolato che all’esame istologico è risultato: adenoma tubolovilloso con ampia area di trasformazione adenoma carcinomatosa moderatamente differenziata con margini di infiltrazione dell’asse connettivo-vascolare.
Margine di resezione libero.
Il chirurgo al quale mi sono rivolto, dopo aver sentito sia il medico che aveva eseguito la colonscopia che, l’anatomo-patologo e aver visionato una ecografia addominale e una TAC con MDC (all body) dalle quali tutti gli organi risultavano indenni (compresi quelli addominali) ha consigliato un controllo a tre mesi con una colonscopia.
La mia situazione clinica dovuta ad una grave insufficienza respiratoria, trattato con ossigenoterapia e una diverticolosi complessa (innumeroveli diverticoli disseminati in tutto il colon alcuni dei quali con le pareti sottisilissimi e altri che hanno il lume grande quanto quelli quel del colon stesso presenterebbe oggettivamente dei grossi rischi.
Ora alla luce di quanto esposto, considerato che vorrei evitare la colonscopia tradizionale per i rischi molto elevati al quale potrei andare incontro vorrei sapere dalla Signoria Vostra se una colonscopia virtuale possa evidenziare le eventuali anomalie collegate all’adenomacarcinoma in eguale misura della colonscopia tradizione.
Vi chiedo anche, se è possibile, precisarmi quale specialista è deputato a seguirmi nel tempo ed inoltre quali eventuali aspetti si dovrebbero riscontrare visto che i margini di resezione risultavano liberi?
Grazie
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 5,4k 235
Il margine di resezione è libero, la TAC è normale, quindi non ha motivo di preoccuparsi. Diciamo che è andata bene, il polipo è stato asportato in tempo. Se la colonscopia viene eseguita da un endoscopista esperto, non ci sono i rischi che lei teme. La colonscopia virtuale sembra non invasiva, ma per eseguirla bene, il radiologo deve immettere nel colon una certa quantità di aria, per distendere le pareti. E, naturalmente - pur essendo un esame valido - la capacità diagnostica è comunque un po' inferiore a quella tradizionale.

Prof. alberto tittobello

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buonasera Professore Le sono molto grato per la Sua gentile,rassicurante e pronta risposta. Mi scuso se abuso del suo tempo e della sua pazienza : Una cosa non riesco però a capire e cioè se il polipo ill quale era collegato alla mucosa da un peduncolo al colon è stato asportato e non ci sono stati evidenti segni d'infiltrazione cosa si vuole ricercare con una coloscopia a breve termine: forse se nel frattempo sono nati altri polipi?
INFINE Non sono riuscito ad individuare chi è lo specialista deputato a seguirmi nel tempo : il chirurgo, l'oncologo o il gaestroenterologo?Nel ringraziarla ancora per l'attennzione che mi vuole riservare Le invio un caloroso e cordiale saluto di una buona e serena vita Grazie!!
[#3]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 5,4k 235
Deve affidarsi a un bravo endoscopista, che può essere medico o chirurgo. Come dice lei, il controllo si esegue, prima di tutto per confermare l ' asportazione completa del polipo, in modo che non ricresca più. E , se per caso ricresce, lo si asporta di nuovo. Il secondo motivo è per vedere se nel frattempo non se ne siano formati altri.

Prof. alberto tittobello

Ansia: sai riconoscerla? Scoprilo con il nostro test