Utente 888XXX
Salve,
dopo aver sopportato per molto tempo, lenta e cattiva digestione, reflusso esofageo e bruciori, mi decido a vincere la paura e sottopormi a gastroscopia.
Premetto che, per precauzione, la sera prima dell'esame, ho mangiato solo semiliquidi in quanto tempo fa mi fu invalidato un altro esame mediante rx e mezzo di contrasto, per colpa del cibo residuo ancora presente nello stomaco a distanza di 10 ore.
Stavolta lo stomaco era vuoto. Ecco l'esito:
1) esofago normale
2) Cardias ipotonico
3) 3 piccole ulcere a stampo a livello del fondo, contornate da alone biancastro, a fondo iperemico.
4) Bulbo normale
5) Helicobacter test Positivo

Per l'eradicazione dell'hp, mi sono stati somministrati i seguenti farmaci: Nexium 40 compresse Augmentin 1000 sopensione orale e Klacid 500 compresse.
I suddetti farmaci con assunzione in doppia dose.

Durante il primo giorno di trattamento, gli antibiotici mi hanno procurato nausea e conati di vomito, oltre alla grande difficoltà di digerirli.
Aggiungo anche che soffro di colite spastica avendo il colon molto irritabile.
Per cui mi sono fatto sostituire in Klacid 500, nella versione sospensione orale da 250, molto meglio tollerata ma da assumere 2 bustine per volta.

Sempre nello stesso giorno, sono comparsi i primi fenomeni di diarrea con scariche violente.
Nel momento in cui vi sto scrivendo, sono al secondo giorno e pur tollerando a livello gastrico gli antibiotici, le scariche diarroiche sono sempre frequenti. A volte sembra solo acqua. Ho anche assunto dei fermenti (Iovis) per tamponare, gli effetti collaterali degli antibiotici, e sto mangiando alimenti che per antonomasia "stringono", ovvero riso e patate, ma con scarso successo.

Sinceramente mi trovo in una condizione di estremo disagio, perchè questo stato è invalidante per la mia vita professionale/lavorativa.
Posso sopportare i dolori addominali, la cattiva digestione, la borbottante peristalsi, i bruciori dovuti alle scariche, ma non quest'ultime.
Come posso continuare la terapia eradicante e mantenere uno stile di vita sociale apprezzabile? Sono certo che è il Klacid che a procurarmi questo disagio. Mi trovo inoltre nella condizione di non poter abbandonare temporaneamente il lavoro.
Non so come fare e cosa fare.
Oggi e domani il mio medico curante è assente e non posso chiedere assistenza, per cui dovendo andare al lavoro, mi trovo in grandiddimo imbarazzo.
La terapia dura 7 giorni.
Non posso proprio sopportare questa condizione sfinente, anche fisicamente, di disagio.
Confidando in una Vostra risposta, Vi ringrazio per l'attenzione.

[#1] dopo  
Dr. Andrea Favara

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
CANTU' (CO)
MARIANO COMENSE (CO)
COMO (CO)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2002
Prenota una visita specialistica
Se la terapia risulta non tollerata, come a volte succede, è opportuno sospenderla e valutare uno schema alternativo, su indicazione del suo medico. Auguri!
Dottor Andrea Favara
http://www.andreafavara.it

[#2] dopo  
Utente 888XXX

Dr Favara,
alla fine sono riuscito a contattare telefonicamente il mio medico curante.
Purtroppo mi ha detto che devo continuare questa terapia a base di Klacid e Augmentin, e di tener duro perchè ne avrò solo per 7 giorni.
Per placare la diarrea da farmaci, mi ha consigliato di assumere 2 compresse di Imodium, e di sostituire lo Iovis con Zirfox.

Ora le chiedo: se la diarrea causata dagli antibiotici, si presenta in questo modo (violento e frequente), vuol dire che il corpo risponde eliminando forzatamente e velocemente delle sostanze che ritiene tossiche.
Bloccare la sintomatologia diarroica con l'Imoduim, può essere complicante?

Grazie per la eventuale risposta