x

x

Dolore addominale

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buonasera, da alcune settimane ho un dolore addominale, nella parte destra, a momenti alterni la localizzazione varia: zona destra sotto la costola a partire dallo sterno, a dx dell'ombelico, in basso a destra (tra il basso ventre e la gamba).
Il dolore a volte è nel fianco destro (basso vicino la gamba), dietro la schiena dx.


Soffro di gastrite da reflusso biliare, di una pancreatite primitiva (riscontrata con RM più di una decina di anni fa assieme al fegato steatosico), da una TAC fatta ad agosto 2021 (a completamento di una serie di esami che hanno incluso gastroscopia, rx torace, esami sangue) si confermano due angiomi di circa 1, 5 cm e due cisti di dimensioni leggermente superiori (1 angioma e 2 cisti già individuati con RM più di una decina di anni fa).

Da oltre 10 anni faccio cicli regolari di deursil per problemi biliari rilevati sempre oltre 10 anni fa.


Gli accertamenti dello scorso anno sono stati eseguiti a seguito di alcuni episodi di forte dolore retrosternale (anche in conseguenza di una familiarità di formazioni tumorali gastroesofagee) e hanno determinato la gastrite (gastroscopia) e reflusso (biliare) e quanto altro sopra indicato (TAC).

Continuo a fare cicli regolari di esomeprazolo (20 mg x 2 al gg) e gaviscon, alternati ad alcuni integratori (neobianacid).


I dolori di questi ultimi giorni sono differenti da quelli generalmente riconducibili alla mia gastrite e localizzati in parti diverse.

Ho inizialmente pensato a qualche dolore muscolare e per qualche giorno ho preso brufen.


A volte gli stessi dolori, ma di minore intensità, sono anche nella parte sinistra (addome/fianco/schiena).


Il medico mi ha consigliato gli esami del sangue di routine e una eco-addome.

Ma non sono tranquillo e vorrei sapere se possa essere la mia gastrite a provocare anche questi effetti differenti dai soliti.


Gli esami del sangue (emocromo con formula, VES, Glicemia, Creatininemia, bilirubina, GOT, GPT, Gamma GT, Amilasi, Lipasi, Colesterolo, Proteine, PCR, Acidi Biliari, PSA, Cupremia, sembrano nella norma, con l'eccezione di EMOCROMO (PDW) (che è a 10, 4 su 10, 8 minimo), Glicemia (101 su max 100), Gamma GT (171 su max 59 - valore alto che mi riporto dal 2006 circa e che di solito tende a scendere quando prendo deursil), Colesterolo LDL (117 su max 100), Acidi biliari (7, 9 su max 6 - valore alto che mi riporto dal 2006 e che di solito tende a scendere quando prendo deursil), Cupremia (65, 1 su min 70 - valore che mi riporto a questo livello da qualche anno).


Per quanto riguarda gli esiti dell'eco-addome completo, invece, il fegato è risultato di dimensioni ingrossate (debordante da arcata costale con dimensione addensata come per steatosi moderata-severa, con due aree ipoecogene di dimensioni 25x21 e 21x7 - rilevate le cisti di medesime dimensioni dello scorso anno ma non i due angiomi).
Una notevole quantità di gas ha reso abbastanza lungo l'esame ecografico.
Mi è stato segnalato anche un colon molto gonfio.


Grazie
Cordiali Saluti
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26.8k 1k 13
Il gas intestinale è, verosimilmente, il motivo dei sintomi.
Ne parli con il gastroenterologo che la segue.
Potrebbe trattarsi di disbiosi intestinale per alterazione della flora batterica.
Cordiali saluti.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Egr. dott. Bacosi La ringrazio per la cortese risposta.

Sono in attesa di effettuare una visita dal gastroenterologo, tuttavia, sono molto preoccupato avendo avuto in famiglia casi di patologie oncologiche all'apparato gastrico.

Da un paio di giorni sono comparsi dei gorgoglii intestinali (specie quando mi viene fame) piuttosto rumorosi. In attesa dei controlli di cui al precedente messaggio e della visita il medico di base mi aveva consigliato enterolactis e da un paio di giorni anche Kijimea colon.

Grazie,
Cordiali Saluti
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 26.8k 1k 13
Bene.

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia