Utente 231XXX
salve
vorrei sapere se una persona di sesso maschile con questi esami che le indico puo' esere portatore sano o se e' inattivo e che esami dovrebbe fsre per avere un quadro piu completo
hbs.ag negativo
anti hbc-positivo
anti hbsll 35,7
hbe-ag negativo
anti hbe positivo
la ringrazio in attesa di una sua risposta.

[#1] dopo  
Dr. Pierluigi Giordano

32% attività
0% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Gentile utente,
la persona con questi esami non ha virus circolanti nel sangue, perciò non può essere contagioso. Questa stessa persona in passato è venuto a contatto con il virus, ma, come dire si è vaccinato da solo.
anti hbsll non ho capito cos'è, forse gli anticorpi? Forse anti-HBs Ab?
Dott. Pierluigi Giordano

[#2] dopo  
Utente 231XXX

caro dottore la ringrazio per la risposta. quindi io potrei avere contatti piu intensi con questa persona..tipo un ipotetico rapporto sessuale. da quello che ho capito questa persona non e' un portatore sano. SI dottore, in effetti e' un po' strano ma il laboratorio ha indicato quewto risultato :hbsll 35,7...non so...poi accanto c'e' scritto >25 immune....la saluto cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Pierluigi Giordano

32% attività
0% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Per quanto riguarda l'epatite B, carte alla mano, ha le prove che questa persona non è portatrice di virus. Tenga presente, comunque, che oltre all'epatite B esistono altri virus che si possono contagiare con il rapporto sessuale, dal papillomavirus, all'HIV, oppure micosi come la candida e quant'altro, quindi tenga sempre gli occhi aperti!
Dott. Pierluigi Giordano

[#4] dopo  
Utente 231XXX

certo dottore sono convintissima di quello che dice. ho chiesto a questa persona di effettuare questi semplici esami. credo si possano fre tramite un semplice prelievo di sangue?? io ho chiesto a questsa persona di effettuare il test dell' HIV E QUELLO PER IL PAPILLOMA VIRUS E HERPER GENITALIS. LA PERSONA IN QUESTIONE SI E' RECATA DAL SUO MEDICO CHE LO HA INVIATO DALL'INFETTIVOLOGO IL QUALE A SUO DIRE NON HA RITENUTO OPPORTUNO FARGLI EFFETTUARE QUESTI ESAMI PERCHE' VISITANDOLO HA DETTO CHE STA BENE...NEL 2012 RESTO ESTERREFATTA DI FRONTE A CIO. IO CREDO CHE SE UN PAZIENTE CHIEDE DI VOLER EFFETTUARE QUESTI ESAMI IL MEDICO E' TENUTO A FSRGLIELI FARE. riguardo all'epatite b insistevo sull'argomento perche' ho letto su internet di un falso negativo..credo di dica mutantis core..non so...anche perche' l'infettivologo gli ha detto che pero' se dovesse assumenre degli immunosoppressori come il cortisone sarebbe opportuno che in quel caso effettuasse dei controlli. salve dottore la ringrazio molto per la risposta.

[#5] dopo  
Utente 231XXX

caro dottore, potrebbe dirmi come si puo' evincere che una peresona e' portatrice di papilloma virus o di herpes genitalis??? si puo' capire da esami del sangue oppure??? per quanto riguarda l'epatitre b che questa persona ha contratto e come lei mi ha detto si e' vaccinata da sola, si potrebbe ulterirmente capire la cosa facendo fare hvb-dna-pcr??? il medico generico gli ha detto che pero' non potrebbe prendere il cortisone o degli immunosoppressori. perche' dottore??? allora se prende gli immunosoppressivi potrebbe diventare contagioso??? dottore io non vorrei rischiare di essere contagiata perche' penso che la salute sia un bene prezioso...quanto sia un bene prezioso la salute si comprende solo quando la si perde. la vita non e' solo una unione sessuale anche se ci si ama...cmq dottore non voglio stancarla...se puo' mi risponda a cio che le ho chiesto e mi delucidera' ulteriormente..le auguro un sereno natale e la ringrazio anticipatamente per la risposta.

[#6] dopo  
Dr. Pierluigi Giordano

32% attività
0% attualità
16% socialità
LECCE (LE)

Rank MI+ 48
Iscritto dal 2012
Gentile signora, se lei mi chiede come si fa una diagnosi di papilloma virus, suppongo che non si è mai sottoposta a queste indagini. Perciò direi che prima di far fare una batteria di esami al suo compagno, dovrebbe capire se è lei che può contagiare lui. Con le norme igieniche si riduce il rischio di contagio di malattie, ma questo rischio non viene mai escluso completamente perchè viviamo immersi in un plasma di microbi, molti dei quali utili, molti indifferenti, molti dannosi. Per quanto riguarda le malattie veneree (sessualmente trasmesse), la prima causa di contagio sono i rapporti promiscui e non protetti. Se lei muove "molti" o "troppi" dubbi nei riguardi del suo compagno, questo esula dall'aspetto puramente medico e riguarda più il rapporto di coppia. L'HBV DNA per il suo compagno non è indicato perchè nel suo sangue non c'è dna virale (ma lei è vaccinata contro l'epatite B? Se non è vaccinata, si vaccini e taglia la testa al toro). Se l'infettivologo non ha ritenuto opportuno eseguire ulteriori indagini, io mi fiderei anche perchè è lui la figura di riferimento per queste problematiche. Se, da paziente, non mi fidassi, potrei rivolgermi ad un altro infettivologo. Però mi viene da fare un'altra considerazione: immagini di essere accontentata e che il suo compagno esegua tutto lo scibile di esami per escludere agenti patogeni. Chi mai le darebbe la sicurezza che non può ammalarsi tra un mese o un anno? Solo malattie come l'epatite b, in cui gli anticorpi sono protettivi, si può essere sereni che non ci si ammalerà in futuro, per tutte le altre questo non è possibile. E allora cosa farà? Non vorrà mica eseguire test ogni mese?
Le auguro un anno nuovo ricco di salute e serenità.
Dott. Pierluigi Giordano

[#7] dopo  
Utente 231XXX

dottore...mi piace la maniera un po ironica con la quale mi ha risposto! in un certo senso ha ragione..mi ha rassicurato sull'epatite b riguardo all'hbv ecc..non e' che non mi fidi dell'infetivologo..io non sono andata con il mio compagno e non so se lui ha fatto questa domanda..riguardo alla mia situazione io non potrei mai aver contratto malattie sessualmente trasmissibili perche' ebbi un compagno che era vergine e stetti con lui svariati annni...come le dicevo non condivido che si abbiano rapporti a cuor leggero con le persone per svariati motivi non ultimo questo delle malattie. purtroppo ci troviamo in una societa' dove si e' abusato di tante cose senza che ci sia piu alcun valore..dove la promiscuita' e' la normalita' e quindi capisco come le mie preoccupazioni possano sembrare un po bizzarre...mi piace la frase che dice: vorrei mettermi a testa in giu per capire questo mondo assurdo...un mondo dove cmq non c'e' molta felicita' e serenita'...e questo non e' sicuramnete da attribuire alla 'crisi' di cui si parla tanto anche per riempire il vuoto che connota questa societa' bislacca. cmq la ringrazio moltissimo per le notizie prettamnete mediche che mi ha dato che riptengo circostanzate ed esaustive. anche io la saputo cordialmente e le auguro un anno sereno.