Utente
Buongiorno, ho 45 anni e circa un anno fa mi sono sottoposta ad intervento di conizzazione della cervice per un condiloma piano da virus hpv 18 con cin1. Nel frattempo due pap test negativi e colposcopie aventi come risultato esiti di conizzazione e colpite. Rifaccio la tipizzazione a marzo di quest'anno e spuntano i virus hpv 11 e 58. Per scrupolo rifaccio la tipizzazione a novembre ed i virus adesso sono tre il 53 il 61 ed il 70. Boh, non capisco piu' niente e tantomeno i vari ginecologi che sto "frequentando " mi danno risposte esaurienti. Nel frattempo , convivendo a periodi alterni con bruciore vaginale, qualche giorno fa durante un rapporto ho avuto una perdita di sangue rosso vivo ed al momento avverto bruciore e piccole fitte: mi domando come mai? Vorrei precisare che la conizzazione l' ho fatta a Brescia (eccellente ospedale e staff).
Sarei grata di poter capire qualcosa in merito . Grazie distinti saluti.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La negatività del Pap test la deve tranquillizzare ,perchè questo è un segno di assenza di cellule alterate (displastiche).
La presenza di HPV non non significa malattia , il virus deve penetrare nelle cellule (integrazione nel DNA cellulare) e modificarle .
Bisogna fare una netta distinzione tra situazione di portatrice (portatore) di HPV e quella si soggetto infetto (integrazione del virus HPV nel DNA cellulare).
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/835-considerazioni-sulla-infezione-da-hpv-papilloma-virus-umano.html
Mi auguro di essere stato chiaro.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Gentile dott. Blasi, La ringrazio per la risposta abbastanza chiara, ma da profana in materia non riesco a capire questo avvicendamento di diversi ceppi di hpv ed il persistere dopo piu' di un anno di bruciore e, in ultimo, quest'episodio di sanguinamento durante il rapporto. Preciso che se il suo riferimento all'integrazione del virus hpv nel DNA e' indicato dalla positivita' al test del RNA, cio' e' risultato al primo esame di tipizzazione, relativo al ceppo 18, che ultimamente non e' stato riscontrato. Cordiali saluti

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Esatto HPV test positivo non significa alterazione cellulare.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dottore, a seguito di perdita ematica con un rapporto, mi sono sottoposta ad eco transvaginale e l'esito e' stato il seguente:
Utero di volume poco superiore alla norma
Isterometria mm81.1
Miometrio disomogeneo per la presenza di piu' aree ipoanecogene di mm 6.7x5.8 3.3x3.3 6.1x6.1 e 5.9x4.8 (adenomiosi).
Endometriosi in fase proliferativa, con iperplasia polipoide di mm 7.5x5.3
Nel canale cervicale area iperecogena simil polipoide di mm 2.3x2.1(polipo endocervicale)
Ovaie normali per volume ed ecostruttura.
Il ginecologo mi ha detto di aspettare....(?????)
Gradirei conoscere il suo parere in merito, precisando che ho 45 anni, due figli, nessun parto cesareo ed attualmente, come gia' riferito, sto lottando con l'hpv. Grazie.

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Tutto questo non ha correlazione con la "conizzazione della portio",ma con alterazioni strutturali del suo utero (fibromatoso) ed ormonali (aspetto polipoide della mucosa endometriale).
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI