Utente 110XXX
Salve,
Mi chiamo Carmen,ho 39 anni!
La mia prima gravidanza a 34 anni si è conclusa con aborto terapeutico a 20 settimane per sindrome di down riscontata con amniocentesi!
Successivamente abbiamo fatto il cariotipo io è mio marito non è stata riscontrata alcuna anomalia cromosomica che potesse aver determinato la sindrome!
Ho avuto poi un bimbo sano nel 2010!
Ora chiedo quali sono i rischi di incorrere,volendo progettare un secondo bambino, nello stesso problema?...chiedo se avendo avuto questa situazione sono maggiormente predisposta?
Somma mi trovo ad un bivio perché affrontare un nuovo aborto terapeutico mi terrorizza!

Grazie mille!
Carmen L

[#1] dopo  
Dr.ssa Stefania Zampatti

Referente scientifico Referente Scientifico
32% attività
8% attualità
12% socialità
GENZANO DI ROMA (RM)

Rank MI+ 52
Iscritto dal 2013
Cara signora,

il rischio specifico di avere un bimbo con la sindrome di Down o con qualche altra anomalia cromosomica varia in base all'età della madre. Il fatto che lei abbia avuto un precedente evento aumenta leggermente il suo rischio specifico. Si faccia consigliare dal suo ginecologo e da un genetista relativamente alle analisi cui può sottoporsi per controllare tale rischio.

cordialmente,
Dr.ssa Stefania Zampatti
-
I consulti online forniscono soltanto indicazioni, non sono sostitutivi della consulenza genetica

[#2] dopo  
Utente 110XXX

Grazie mille per la sua risposta!
Approfitto della sua pazienza per chiedere informazioni in merito a test (prenatest ed armonytest) effettuati alla 10/11 settimana!...sapere prima per me ha molta importanza ma vorrei una risposta certa e non sentirmi dire dal gine che alla fine devo fare anche l'amniocentesi!
Vorrei sapere se sono affidabili e attendibili come l'amniocentesi e quindi chiedo se facendo il test sul sangue potrei non fare l'amniocentesi!?
Leggevo inoltre che il test potrebbe essere fatto a Roma (ho letto presso un centro che si chisma genoma) ma il sangue viene mandato in usa o Francia?!
Grazie mille ancora!