Utente
Sono vergine e mi è stato diagnosticato qualche mese fa un piccolo polipo uterino grazie ad un'ecografia transrettale. Ho preso la pillola per tre mesi ma il polipo è rimasto lì.Il dottore mi ha detto che non fa niente,di rivederci in primavera e che se il flusso fosse aumentato l'avrei dovuto chiamare.Premetto che precedentemente mi era stato già tolto un mioma uterino di quasi 200 gr.Ora le mestruzioni sono davvero abbondanti. Mi sembra anche di avere un senso di oppressione al basso addome che forse è psicosomatico.Ho chiamato il dottore e dietro sua richiesta gli ho inviato le mie analisi, nella norma a parte la ferritina (sono attenta all'alimentazione e ad integrare).Lui ha ribadito di continuare così.Sicuramente lui non vuole toccarmi essendo vergine (credo dovrebbe farmi un'isteroscopia)ma io sto cadendo in depressione perchè le mie mestruazioni durano cinque giorni in cui mi cambio ogni ora o due e le macchie rosse mi durano fino a otto.Vivo male quei giorni (a volte non vado neppure a lavorare) e i restanti se penso a quello che mi aspetta.Prendo anche tre/ quattro antiemorraggici da 500 g. al giorno soprattutto nel 3°e 4° giorno.Mi chiedo:devo rassegnarmi a questa sofferenza nell'attesa di un rapporto?Sono single e con questo spirito...Non si può fare davvero niente?La salute è più importante di tutto.Se l'intervento comporta la perdita della verginità, lo accetto. Mi sento molto a disagio anche perchè non sono una ragazzina, mi sembra di essere un problema anche per il dottore,di non essere creduta abbastanza e magari di essere giudicata.

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La prima indagine da eseguire è una ISTEROSCOPIA DIAGNOSTICA,che non comporta la perdita della verginità.
In seguito si potrà decidere il FOLLOW-UP.
Potrebbe trattarsi di un mioma sottomucoso.
Consiglierei inoltre per arrestare la metrorragia l'uso degli ANALOGHI Gn-RH (sotto controllo medico)ce potrebbero servire alla preparazione dell'intervento.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta celere e complimenti per la sua professionalità (la seguo sempre).Cortesemente potrebbe spiegarmi il significato di follow-up e Gn-RH?Il dottore dice di aver visto il polipo dall'ecografia.Troppo sicuro di sè?Mi terrorrizza l'idea di un altro intervento di quel genere.

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Follow-up sta per ITER da seguire dopo una diagnosi o intervento terapeutico.
Gn sta per GONADOTROPINE.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Ma se l'isteroscopia diagnostica confermasse la presenza del polipo e fosse da asportare, si potrebbe farlo conservando la verginità? O, eventualmente, rientra nella prassi asportarlo sacrificandola?

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Si potrebbe conservare.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Ma l'isteroscopia si può effettuare anche ambulatorialmente o solo presso una struttura ospedaliera?

[#7]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sono valide le due OPZIONI!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI