Utente 150XXX
buongiorno!
Riassumo brevemente la mia situazione: sono una ragazza di 21 anni e ho il ragazzo da quasi 4 anni..per tre anni ho usato l'anello anticoncezionale, ma ho dovuto fare un periodo di interruzione.
Quando ho smesso l'anello ho avuto qualche sbalzo ormonale, cicli molto corti, ma ora il ciclo si è regolarizzato sui 28-30 giorni.

ho avuto un rapporto a rischio al quindicesimo giorno del ciclo per rottura del profilattico, ho assunto la pillola del giorno dopo entro 12 ore..però il ciclo risultava in ritardo di 5 giorni e per tranquillizzarmi ho effettuato un test di gravidanza, sicura che la pillola del giorno dopo avesse avuto effetto, ma il test è risultato positivo. ne ho ripetuto uno tre giorni dopo ed è risultato nuovamente positivo. sono al nono/decimo giorno di ritardo, ho fissato un appuntamento con la mia ginecologa ma il primo posto è il 20 marzo..credete che possa essere incinta? soprattutto: quali sono le cause che possono dare un falso positivo? le cause che possono aver dato un falso positivo possono ugualmente influenzare un test del sangue? il test del sangue per verificare una gravidanza va prescritto da un medico o posso fare io questa richiesta?

Mi stavo dimenticando di scrivere che due giorni dopo l'assunzione della pillola del giorno dopo ho avuto probabilmente una piccola infezione che si è attenuata con vagisil e ora sta quasi scomparendo. ho già avuto altre infezioni intime,probabilmente causate dal profilattico (per questo motivo ho anche iniziato a usare profilattici non in lattice), l'ultima tre mesi fa circa, curata con travocort. Può essere collegata al test positivo una possibile infezione o problemi di questo genere?

sono seriamente preoccupata, non riesco ad attendere così tanto.

[#1] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
16% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
Gentile utente,

purtroppo raramente i test di gravidanza sbagliano se positivi, soprattutto se ne ha fatti due.
I fattori elencati non hanno nessuna interferenza con il risultato del test.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente 150XXX

La ringrazio moltissimo per la veloce risposta, è veramente un momento di confusione!
Avevo letto sul web che la pillola del giorno dopo ha un'efficacia al 99%, nel foglietto illustrativo in realtà non dava questa percentuale..è strano, non mi sento incinta, forse perchè per una gravidanza inaspettata è difficile all'inizio abituarsi all'idea.

Ne approfitto per porgerle un'altra domanda: la pillola del giorno dopo può aver influito negativamente sulla gravidanza e portare malformazioni fetali o cose simili?

Avrei bisogno che mi rispondesse anche alla domanda sull'esame del sangue.

[#3] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
16% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
L'efficacia riportata della pillola del giorno dopo è del 70-80%. E' la pillola contraccettiva classica che ha un'efficacia del 99%. Per questo nelle pazienti molto giovani raramente faccio fare pause, perchè possono essere occasioni pericolose per gravidanze indesiderate.
La pillola del giorno dopo non è teratogena, cioè non aumenta il rischio malformativo fetale.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente 150XXX

Grazie ancora e complimenti per il servizio!

[#5] dopo  
Utente 150XXX

buonasera!
scusi se la disturbo nuovamente..
sono riuscita ad effettuare una visita ginecologica (purtroppo non dalla mia ginecologa) che ha effettivamente confermato la gravidanza.
sono alla 5^sett+4gg, la dimensione della camera ovulare è risulta di 8 mm, la ginecologa mi ha detto che è un pò più piccola della norma, è vero?
a che settimana dovrebbe riconoscersi l'embrione?
il fatto è che la ginecologa pensa che io possa subire un aborto spontaneo e la cosa mi preoccupa seriamente!

[#6] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
16% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2007
In questi casi è utile effettuare un monitoraggio delle betaHCG a giorni alterni, e ripetere l'ecografia dopo una settimana. Infatti tra una settimana si dovrebbe vedere l'embrione con il battito. Sul fatto delle dimensioni della camera gestazionale, ha poco significato, anche perchè essendoci l'interferenza della PDGD non possiamo sapere in che fase del ciclo lei abbia ovulato.
Nel suo caso, potrebbe essere indicato l'integrazione con progesterone naturale, per sostenere la funzione del corpo luteo ed aiutare l'impianto.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi