Utente
Gentile Dottore salve, rieccomi.Ieri sono stata dal medico chirurgo ortopedia e traumatologia.Comunque gli ho spiegato i sintomi dall'inizio dal gonfiore all'inguine,la contrattura,il gonfiore che ebbi alle grandi labbra (destra),il bruciore, gli spasmi all'utero. Per il medico ho una modesta sindrome adduttoria-pubalgica (dopo aver fatto gia 9 terapie),ma il problema non è una nevrite vaginale(nel senso di piu' nervi intendo io) ma è il femorale che parte dalla schiena e passa proprio li' nell' inguine,che gia' essendo infiammato percio' mi faceva male la schiena, poi si è surriscaldato dopo le terapie, perche' sempre a detta del medico il calore è nemico delle infezioni e delle infiammazioni quindi quando c'è ne gia' una la stimola,tra l' altro ha riscontrato anche un problema alla zona lombo-sacrale perche' tastando mi faceva un bel po' male.
Infatti la diagnosi almeno per questa è stata lombalgia nel territorio del nervo femorale.Al di fuori di cio' la cosa che mi ha stupito è che questo medico non solo è ortopedico ma mi sembrava un ginecologo,(tra l' altro lavora in una clinica di biodiagnostica e biologia molecolare delle mia regione, clinica famosa per la ginecologia e anche per lo studio della fertilita') cioè tastandomi nella zona dove mi faceva male davanti, ha detto che gia' andiamo nella zona delle ghiandole,e quasi nelle ghiandole di Bartolini,ha voluto sapere tutto cio' che ho avuto anche a livello ginecologico, perche' a parere suo è impossibile che io abbia avuto tali spasmi-crampi all' utero (prima di fare le terapie) ed essere solo un problema di gamba o nervo.Ritiene che non sara' un'infezione batterica o micotica,ma sicuramente per lui c'è un'infiammazione secondaria, e quindi a tal fine mi ha prescritto una RMN DELLA ZONA LOMBO-SACRALE E DELLE PELVI.Tra l' altro mi ha prescritto Emocromo completo, PCR, VES.Terapia Farmacologica: Sirdaud 4 mg per la contrazione muscolare 20 gg 1 cpr a sera e 3 siringhe di cortisone (non ricordo il nome glielo faro' sapere)1 al giorno ogni 3 giorni per 3 volte.Premetto che non far' mai questa terapia cortisonica perche' non ho la minima intenzione di prendere ancora medicinali per la mia povera flora batterica.Lo prendero' solo dopo la RM se ci sara' bisogno, anche perche' il medico mi ha prescritto questo cortisone perche' io sono piena di infiammazioni nevralgiche-muscolari e quant'altro, percio' vuole anche gli eami del sangue,anche se io so gia' da cosa derivano i miei malori.Comunque sono quasi convinta che dalle RM delle pelvi non uscira' nulla, dalla schiena sicuramente si avra' un risultato xhe' ho fatto sempre lavori pesanti.Comunque e in ogni caso prima di andare avanti consultero' anche il mio neurologo, e anche la fisiatra stessa mi ha detto di aspettare la RM prima di assumere cortisonici.Questo è tutto dottore , un'altra bella sorpresa le faro sapere.Ho la RM il 27/03 e l' emocroo lo faro la sett. prossima adesso ho le mestruazioni.Saluti .Grazie.

[#1]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
Vedo che comincia a delinearsi un problema nevritico come prospettato nell'altro post. Attenda l'esito della RM e ne riporti il referto. Puo' assumere il farmaco decontratturante prescritto (puo' dare sonnolenza), nel frattempo
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
Utente
Grazie dottore per ,la risposta.Comunque ho trovato la carta il Cortisonico è Depo-medrol da 4 mg in totale 3 fiale 1 al giorno ogni tre giorni per 3 sommistrazioni in totale.Ho letto che è il dosaggio piu' basso.Io ho solo paura che mi torni la micosi , a detta anche del medico se la micosi c'è , si peggiora, ma se come le mie stesse analisi (tampone e pap-test) sono tutte negative e quello che ho è solo una disreattivita' dovuta a irritazioni questo mi dovrebbe aiutare,xke ' a sua detta la disreattivita' deriva da qualcosa, che non essendo stato dfinito , puo' essere un fenomeno allergico DA CONTATTO O MENO.Ora io onestamente non so che fare , ho parlato anche col mio ginecologo che mi ha detto di fare comunque la terapia, nel caso di micosi poi lo chiamo, anche se lui è tranquillo che non dovrei avere problemi.Lei che pensa aspeto la RM.....comunque ho capito 1-che il problema deriva dalla schiena e che 2-la RM prescritta anche per le pelvi secondo lui ci fara' vedere qualcosa in piu' poiche' coinvolgera' anche zone dell' utero eccetera.Dottore ma lei che pensa il depo-medrol nei miei dosaggi è forte , una mia cara amica farmacista laureata , mi ha detto vai tranquilla che è la dose piu' bassa, e poi che sono gli antibiotici che fanno venire le micosi il cortisone non dovrebbe darmi problemi, almeno stando al fatto che non avevo cellule micotiche presenti nel pap-test.
Il Sirdaud infatti mi ha detto che devo prendrlo la sera perche' da' sonnolenza.
Grazie Dottore le faro ' sapere la settimana prossima adesso devo attendere che finiscano le mestruazioni.GRAZIE.saluti.

[#3] dopo  
Utente
Salve dottore, mi scusi se la ridisturbo.Allora , le risonanze sia pelvi che zona lombo sacrale, le ho il 27.Nel frattempo tanto per consulto e per le ricette sono stata dal mio medico curante.Allora non ci sto a capire quasi niente piu'.
Cioe' sulla base delle mie varie sintomatologie il mio medico curante essendo che io ho forti dolori come fitte , nello sterno, dolore sotto le ascelle, spasmi vari mi ha prescritto insieme all' emocromo,ves,e proteina C reattiva richieste dall' ortopedico anche i test per i reumatismi, rheuma test,waaler rose,fattore reumatoide, perche' secondo lui ho una forma reumatica migrante in quanto ritiene che i dolori che ho sul petto spalle e alle braccia ma alla fascia muscolare ,possono essere forme reumatiche del tipo fibromialgia, che gia'so cos'è perche' mi informo su tutto, e spero proprio di no!!!!!
A tal punto vorrei chiederle,se la lombalgia a irradizìazione nel nervo femorale , puo' secondo lei portare questi sintomi:
Dolore nella defecazione,precisando che il dolore io non c'è l' ho alla schiena ma nella zona perianale cioe' quel tratto che è compreso tra l'ano e l'ingresso vaginale , e spesso non le nego che dal dolore, non vado quindi in bagno e subito dopo ho dei spasmi all' utero.Potrebbe essere l' intestino???
Per cio' che concerne il nervo non mi brucia piu' ma il dolore c'è nella zona inguinale , schiena e nella zona di intersezione del legamento destro nella coscia (non so se mi riesco a spiegare).
Secondo il mio medico (come per l' ortopedico) è strano che io abbia questi dolori all' utero e nella zona perianale,invece secondo me è normale perche' se i muscoli pubici sono infiammati e ho una lombalgia penso sia normale.
Sempre il mio medico cmq mi ha detto che l' infiammazione del nervo femorale dipende dalla schiena, e tra l' altro anche lui mi ha detto di aspettare le risonanze prima di prendere il depo-medrol, su questo sono d' accordo con lui perche' dio solo sa che ho passato ocn la flora batterica ,preferire fare del muscoril.
Alla fine nessuno riesce a spiegarsi i miei dolori pelvici, tutti li danno su base ginecologica ma io penso ci sia dell' altro,cmq devo andare anche dal ginecologo a giorni.
Comunque alla fine io sto passando da una cosa all' altra , l' unica cosa in comune che ho riscontrato tra l'ortopedico, il ginecologo, il neurologo e il mio medico curante è che sono piena di contratture e spasmi, sia a livello articolazione ,che per cio' che concerne intestino stomaco e pelvi.
Mah faccio anche questi esami e vediamo se esce qualcosa, penso che dalle risonanze si vedra' se nel caso ho delle cisti,oppure non so piccoli fibromi...
CERTO CHE LA MEDICINA E' DIFFICILE!!!!
Grazie saluti.

[#4]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Riporti l'esito delle analisi e vediamo cosa risulta. Un dolore legato a nevrite puo' irradiarsi in tutta la zona servita dal quel nervo (quindi anche a livello pubico e perineale)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#5] dopo  
Utente
Gentile dottore, allora ho il risultato delle analisi del sangue emocromo, ves e proteina c reattiva , alla quale il mio medico curante dato i miei dolori muscolari vari , mi ha fatto fare anche i test reumatici (tra l' altro negativi).
Le ripoto le analisi ma comunque non c'è niente, ormai ho imparato a leggerle!!!
VES 9 MG/H VALORE DONNA 2-9
PROTEINA C REATTIVA 4 MG/L FINO A 6
REUMA TEST 3 UI/ML FINO A 8 UI/ML
WAALER - ROSE 2 UL/ML FINO A 6 UI/ML

EMOCROMO
RISULTATI WBC
WBC 5.27 X10^3/MM3 (4.0-10.0)
LYM 42.8 % (15.0-50.0)
MON 6.5 (2.0-10.0)
NEU 47.5 (40.0-80.0)
EOS 2.9 (0.0-7.0)
BAS 0.3 (0.0-2.5)

ALY 0.5 (0.0-4.0)
LIC 0.5 (0.0-4.0)

LYM 2.25 X10^3/MM3 (1.0-5.0)
MON 0.34 (0.1-1.0)
NEU 2.50 (2.0-7.5)
BAS 0.02 (0.0-0.2)

ALY 0.03 (0.0-0.5)
LIC 0.03 (0.0-0.5)

RISULTATI RBC
RBC 4.55 X10^6/MM3 (3.8-5.5)
HGB 13.6 G/DL (12-16.5)
HCT 42.4 % (35-48)
MCV 93 UM3 (80-100)
MCH 29.8 PG (26.0-33.0)
MCHC 32.0 G/DL (31.0-37.0)
RDW 11.3 % (10.0-20.0)

RISULTATI PLC
PLT 231 X10^3/MM3 (140-450)
MPV 8.4 UM3 (7.0-12.3)
PCT 0.195- % (0.2-0.5)
PDW 15.0 %

Dopo questa noiosissima descrizione, come puo'vedere è tutto normale.
L' unica cosa che posso dirle, e che quando mi comprimo , tipo quando sto seduta mi fa male nella zona basso ventre sempre nello stesso punto.Ho il pube gonfio .
Il bruciore si era calmato , infatti non ho preso ancora nessun medicinale prescritti dall' ortopedico (depo-medrol e sirdalud) , oggi ho lavato i pavimenti ed ecco, mi brucia tutto di nuovo e mi fa male la schiena e al fianco.
Non so che fare, se fare o no questo cortisone contro l' infiammazione perche' da un lato ho paura degli effetti indesiderati, dall' altro non ce la faccio piu' , perche' brucia volevo fare il voltaren fiale , ma non so , a quanto pare non ci sono medicinali che non abbiano effetti indesiderati leggeri!!!!!
Ho gli spasmi li sento dentro!!!
Che faccio?Il mio medico curante mi ha detto che secondo lui soffro di fibromialgia, percio' ho fatto i reuma test , ma secondo me non ha capito proprio niente!!!
Non so se devo fare come ha detto l' ortopedico, perche' lui non si spiega questio spasmi eccesivi dell' utero che ho avuto a gennaio,e comunque la lombalgia è tosta e si cura farmacologicamente,e poi mi hanno detto che non si fanno le terapie su una lombalgia, ma io non sospettavo una lombalgia!!!.Ho chiamato il ginecologo e mi ha detto fai la RM e poi mi chiami.
Uffa dottore non so come fare , perche' no si capisce se è infiammato a causa della lombalgia alla schiena, ma perche' allora mi prende il pube , ho la parte alta della vagina gonfia ,il basso ventre,...ma non capisco non era meglio il muscoril o altro???Perche' tra l' altro ho questo indurimento all' interno coscia all' attaccatura con la vagina che ci vogliano credere o no , mi fa sentire duro anche all' ingresso vaginale!!!
Il neurologo non l' ho chiamato ancora , anche perche' a furia di sentire pareri discordanti (tranne del ginecologo che mi ha detto di fare il cortisone perche' è sicuro che non ho micosi), non ce la faccio piu'. Le RM le ho sabato prossimo...Non so che fare , se fare o meno i medicinali, se aspettare le risonanze.....UFFA!!!Nessuno capisce cosa ho, mi fanno fare analisi inutili, dopo che penso che una lombalgie e un'infiammazione adduttori-pubica possono portere queste cose, e che a loro sembra strano.....Grazie dottore e mi scusi ma mi sembra che me ne capita una dopo l' altra!!!!SALUTI:

[#6]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Le analisi sono nella norma. Ritengo corretto il consiglio di eseguire la RM colonna lombosacrale per vedere se vi siano ernie del disco che diano per riflesso dolori pubici
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#7] dopo  
Utente
Quindi dottore, e mi scuso se glielo chiedo, faccio bene a non fare il depo-medrol, finche' non ho le RM (lombo-sacrale e anche pelvi).A me brucia e sono "gonfia" sempre zona pubica quando mi passa il bruciore sembra che mi si addormenta.Sto cercando di mettermi in contatto con il neurologo , per chiedere ma non lo trovo, almeno per chidergli un parere su cosa fare con il cortisone.Alla fine la mia paura col depo-medrol non è altro che un ritorno di micosi!Visto che sto meglio non vorrei rovinarmi.....ho pensato anche a un'ernia intestinale!!!Vorrei solo capire se è la lombalgia alla schiena che mi da' il bruciore dl nervo femorale e annessi, e quindi curata la schiena passa tutto o è un'infiammazione a se stante.GRazie dottore, ma io non amo molto i medicinali, dato che ne ho presi troppi.SALUTI.

[#8]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Non ho consigliato di non fare la terapia prescritta. La scelta di non fare il cortisone e' unicamente sua visti gli effetti collaterali
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#9] dopo  
Utente
Certo dottore e mi scusi, non intendevo dire cio', era solo per avere un parere su una possibile micosi, nel senso che l' ortopedico mi ha detto che se c'è la micosi allora puo' peggiorare,ma essendo che dal mio pap-test e dal tampone non c'è ,sempre a parere dell'ortopedico allora non dovrei avere problemi, essendo inoltre che sono tre fiale ogni tre giorni , anche perchè iosento dire che il cortisone è forte, ma onestamente le distinzioni fra i vari tipi di cortisone non le conosco.Come effetti collaterali sul depo-medrol si parla di allergia ai sui composti e nei casi di infezioni micotiche sistemiche , che non so cosa precisamente voglia intendere sistemiche , forse per chi ne è sempre affetto???Grazie, e mi scusi. Buona giornata.

[#10] dopo  
Utente
>Salve Dottore, ho i risultati delle RM.Premettendo che credo non ci sia nulla di che preoccuparsi, le riporto i risultati:
>RMN Lombosacrale
Sequanze:Spin-echo T1w e TSE T2w sul piano sagittale;B-FFE T2 sul paino assiale.
Referto:
I dischi intersomatici L4-L5 ed L5-S1 presentano spessore e segnale in T2 inferiori alla norma per fenomeni degenerativi e debordano posteriormente nal canale evertebrale a sede mediana e paramediana bilaterale improntando lievemente il sacco durale.
Regolare volume e segnale degli altri dischi intersomatici esaminati.
Cono midollare in sede di normale volume e segnale.
Canale vertebrale , nel tratto esplorato , di ampiezza nella norma.

RMN ADDOME INFERIORE E SCAVO PELVICO

Sequenze: SET1w sul piano assiale;TSET2w sul piano assiale sagittale;STIR sul piano coronale;
Referto :
Vescica distesa a segnale omogeneo e fiosiologicamente iperintenso negli echi tardivi.
Utero di dimensioni nella norma a segnale omogeneo.
Lieve ispessimento endometriale compatibile con fase secretiva del ciclo mestruale;
Ovaie neilimiti per dimensioni, a segnale disomonogeneo per la presenza di areole a basso segnale T1 ed ipertense in T2 e nelle immagini STIR (ovaie multifollicolari).
sottilissima falda liquida nel Douglas verosimilmente post -ovulatoria.
Assenza di significative tumefazioni linfonodali pelviche.

Premettendo che le ovaie multifollicolari le ho sempre avute, percio' a volte soffro di colichette,e che non credo ci sia nulla di grave, è mai possibile che quelle due vertebre sbordanti e che premono lievemente sul sacco durale ( che ho visto essee lo strato piu' esterno della colonna vertebrale che contine le radici nervose della stessa , se ho letto bene su internet), compresa la contrattura inguione-pube -adduttore che ho mi abbia fatto avere tutti quei disturbi??

cmq ad oggi sto meglio dopo la cura con il depomedrol e il sirdalud, ma la contrattura c'è ancora e anche la schiena mi fa male a volte,.......di positivo c'è che almeno nel campo ginecologico la mia mucosa sta sempre meglio, non sto quasi piu' accusando fastidi, solo qualche volta , ma credo sia legato a fasi pre-mestruali o ovulatorie....perche' spesso sto bene.
Un ultima domanda lo sbordamento delle vertebre è ernia???
Dottore grazie, se come al solito puo' esprimermi un parere su entrambi i referti........e le auguro una Felice Pasqua!!!!!AUGURI.

[#11]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
L'unico dato che potrebbe essere causa di disturbi e' l'impronta L4S1. Potrebbe giovare della fisioterapia previo parere del curante, ma non vi e' nulla di patologico. Non si tratta di vera e propria ernia ma potrebbe determinare qualche fastidio
Auguri!
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#12] dopo  
Utente
Salve dottore, allora sono stata dall' ortopedico che visionando il dischetto dato insieme alle risonanze mi ha detto che a livello pelvi, non c'è nulla, ma visionando le mie vertebre ha notato presenza delle cosidette ernie di small piccolissime ,non delle vere e proprie ernie, ma essendo che sono presenti quasi su tutte le vertebre possono infiammandosi,creare queste nevriti,unitamente alla lombalgia del nervo femorale, e quindi le riscontro a livello vaginale.quindi fin qui mi sembra abbiamo trovato la causa. nel contempo mi ha dato di nuovo il sirdalud , le terapie tens,ultrasuoni, laser e massoterapia ma alla schiena non davanti perche' il problema è li, emi ha prescritto anche di nuovo il depo-medrol , dicendomi che anche se io altre tre sirignhe non le volgio fare , dovrei in modo da evitare una ricaduta prima.ma io ho un po' paura di farlo sempre per lo stesso problema di mucosa.le prime tre non mi hanno fatto niente, pero' ho notato che questo mese prima del ciclo mi sono asciugata vaginalmente parlando un po' di piu', anche il ciclo non è fortissimo,e ho avuto un po' di fastidi il giorno prima del ciclo e il giorno in cui mi è venuto,leggeri ma li ho avuti a differenza del mese scorso.Ho chiamato il mio ginecologo e mi ha detto che comunque questa cosa è dovuta da un fatto ormonale, ma io non capisco perche' visto che stavo proprio bene, comunque faccio di nuovo il cortisone cosi' almeno noto se questo calore è alivello vaginale è dovuto dai nervetti perche' piu' che dentro io lo sento fuori il calore come se venisse dal contorno.....inoltre dottore volevo chiederle se il fatto di aver fatto il cortisone ed aver preso i mialgici mi possono aver causato questa secchezza ,visto che sono gia'reduce da tante peripezie, o sono proprio ioo che ho questi sbalzi ormonali per qualche motivo, che non riesco a capire.In ultimo e mi scuso se insisto la mancanza di attivita' sessuale e non le nego che dall' anno scorso, a parte 1 solo rapporto a dicembre, puo' anche questa influire sulla cosa, mi scusi ma non so che pensare, o devoprendere degli ormoni???Grazie dottore buona serata sempre gentilissimo.saluti

[#13]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
La somministrazione del cortisone potrebbe essere causa della secchezza vaginale, ma e' indispensabile per sfiammare il nervo interessato. Alla sospensione della terapia tornerà tutto normale a livello vaginale. E' importante aver indivuduato la probabile causa dei suoi disturbi (come le avevo anticipato nel precedente post)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#14] dopo  
Utente
Buonasera Dottore, sono stata dal ginecologo,per la visita di controllo dopo la secchezza avuta prima del ciclo e il fatto stesso che il flusso del ciclo era minimo.
Allora il dottore ha detto che si c'è un po' di secchezza ma come al solito è un problema esterno e non interno (meno male!), ed è certo che sia quel po' di cattivo odore prima del ciclo sia la seccheza eccetera siano una concausa dell' utilizzo del cortisone , e che sono stata molto peggio in passato e quindi ritiene che il problema sia dovuto da un fatto ormonale essendo che il cortisone sono ormoni!!! Comunque mi ha prescritto Echigin lavanda interna , acidiv ovuli (sempre su base di fermenti e isoflavoni) e ha detto di lavarmi con Fitormil per l'igiene intima in quanto dice che è un detergente che contine fitoestrogeni..mah non ho ben capito.Inoltre c'è una cosa che non capisco ma l' echigin me lo ha dato proprio per il fatto della carenza estrogena dovuta al corisone , e cmq ha detto che non ho infezioni ne micosi, ma io sul bugiardino delle lavanda non vedo scritto fitestrogeni vedo scritto acido lattico!!!Lo chiamero' la settimana prossima per fargli sapere come va.Inoltre il dolore al pube , sono apparsi sul bordo del lato destro grande labbara vaginale, dopo che il gonfiore mi è passato, degli ematomi, li ho fatti vedere al dottore e in effetti dice che sono ematomi, e che è anche inutile adesso farmi un'incisione perche' si stanno riassestando da soli.Sono tipo tre rialzi scuri,e in effetti se ci premo sopra mi fa male....ma lui dice che mi passera' tutto pian pian....allora avevo ragione quando dicevo che l' edema avuto a causa della pubalgia e della nevrite mi faceva male!!!

[#15] dopo  
Utente
Salve Dottore , le riscrivo per dirle che il ciclo mestruale sembra sia tornato normale ,anche se dopo le prime tre siringhe di cortisone ne ho dovute fare altre tre. La secchezza c'è ancora è solo lievemente migliorata , ma per fortuna non ho tutti quei bruciori e pruriti di quando avevo la disreattivita' della mucosa, forse solo una forma molto lieve.Per le nevriti , dovute al nervo femorale-crurele , ho ancora un po' di brugiore, nella zona perianale, piu' precisamente io dico che lo sento a livello del canale vaginale, ma sto facendo le terapie e l' ortopedico mi ha detto che dopo 6 siringhe di depo medrol basta cortisone , poi vediamo come va, anzi l'ortopedico stesso confermo' che puo' essere accusato li' il bruciore , anche se è dovuto cmq da problemi di schiena essendo il nervo interessato il femorale - crurale.Questo è tutto dottore, la ringrazio per i suoi consulti, e a risentirci .Grazie.Cordiali Saluti.

[#16]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Sono contento che le cose vadano leggermente meglio, ma con il tempo sono sicuro che miglioreranno fino a scomparire. Continui le terapie seguendo il consiglio dell'ortopedico e riporti le eventuali novità
Cordiali saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#17] dopo  
Utente
Salve Gentilissimo Dott.Marcello Sergio, le riscrivo dopo tempo a seguito di novita'dovute al famoso inguine dolorante:premesso tutto cio' che le ho scritto precedentemente (nevriti, terapie effettuate eccetera) aggiungo che ulteriormente ho fatto 12 fiale di dicloreum e 12 di Muscoril il mese scorso (GIUGNO).. Dopo una nuova visita , l' ortopedico mi ha domandato di nuovo dei linfonodi che Le ricordo a tempo debito furono esclusi da Ecografia. Di mia iniziativa sono andata a fare una Ecografia inguinale , non tanto perche' sospettassi dei linfonodi , ma perche' pensavo a un'ernia inguinale. Meno male che l' ho fatta, il risultato è stato che ho numerose tumefazioni linfonoidali di tipo reattivo la maggiore di 11 mm. L'ecografo mi ha subito detto che ho bisogno di antiinfiammatori , e che probabilmente questa forte infiammazione linfonoidale puo' effettivamente crearmi dolore, bruciori , e che puo' essere un'infiammazone che puo' derivare da un processo flogistico diverso, quindi una conseguenza (per esempio la lombalgia e quindi la forte nevrite che ho avuto eccetera).Ora ho cercato su internet e ho visto che puo' anche non essere preoccupante nel senso non è detto che sia un linfoma o altro, ma sicuramente e' doloroso, e non poco, anche perche' le ricordo che ho avuto il famoso edema gonfiore eccetera.Oggi vado dal medico curante , e cerchero' di capire a chi effettivamente rivolgermi, se continuare con l' ortopedico (che aveva cmq intuito la cosa , ma sono stata io a dirgli di escluderli perche' la prima ecografia li aveva esclusi ,questo mesi fa), o dal ginecologo, ma a livello vaginale non ho problemi a parte questi bruciori , che sempre a detta dell' ecografo posson essere comunque scaturiti da questi linfonodi infiammatissimi. Mah.....mi consiglia??Devo fare ulteriori accertamenti?? Anche perche' io credo sia sempre una conseguenza dei miei stati sofferenti avuti in quest'ultimo anno solo che essendo stati esclusi inizialmente (sempre a seguito di ecografia) , non sono stati considerati (beh dovevo ascoltare l' ortopedico!!!) GRazie dottore. Cordiali Saluti.

[#18]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Il consiglio e' quello di seguire ancora la terapia che le darà l'ortopedico. Ritengo infatti che il problema sia essenzialmente di questa natura. Richieda la terapia specifica per "sfiammare" i linfonodi reattivi ed esegua un controllo ecografico non prima di un paio di mesi. Nel frattempo eseguirei per sicurezza un emocromo con formula e piastrine
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#19] dopo  
Utente
Grazie dottore, per la gentile risposta. Certo c'è da dire che il mio caso è un 'insieme di casi, conseguenze di conseguenze!!! Ieri sono stata dal mio medico curante , poichè non sono riuscita a rintracciare l' ortopedico.Ha escluso problematiche linfonoidali "gravi" in quanto essendo di tipo reattivo vuol dire non maligne e la cui infiammazione è una conseguenza di altro. Voleva darmi il cortisone deltacortene 5 mg, ma onestamente non l' ho voluto, basta ne ho fatto fin troppo, cosicchè mi ha prescritto Danzen 5 mg, per 20 gg dopo pranzo e dopo cena...mi ha detto di non fare sforzi , anzi di stare a riposo e di mettere ghiaccio quando sono a casa.Per cio' che concerne le analisi le ultimi effettuate sono di fine aprile perche' sono donatrice e il dolore e le palline erano già presenti.Le sottolineo che sono stata io a non volere il cortisone e che il mese scorso ho utilizzato gia' antiinfiammatori (FANS) come dicloreum o a volte il Brufen 600 mg , ma a dir il vero ,ho l' impressione che tutto mi faccia sempre poco effetto. Sto sempre cercando di contattare l' ortopedico , per parlare anche con lui, e sapere se ritiene che ci vogliano terapie diverse, nel frattempo ho iniziato quella con il Danzen.Grazie dottore le faro' sapere cosa mi dira'.Buona giornata.

[#20] dopo  
Utente
Allora dottore le riporto i referti di due medici , l' ortopedico che mi segue e di un neuro-chirurgo dove sono stata.
Per il neuro chirugo i miei dolori sono di origine muscolare.Se ho avuto una lombalgia è stata dovuta a una brutta contrattura dove la fase acuta è stata superata, e lo stesso vale per l' inguine dove ho una contarttura muscolo legamentosa,che interessa anche la zona peri-vaginale ,e che puo' molto probabilmente avermi causato anche l' infiammazione linfonoidale in quanto da ecografia ginecologica ed esami del sangue fatti in precedenza risulta tutto ok.Inoltre l' edema e gli emtomi (che si stanno sistemando da soli) possono essere stati causati sempre dalla contrattura che molto probabilmente ha interessato un muscolo venoso e che sicuramente mi fa male anche la zona addominale (INFATTI).Quindi siamo sullo stesso piano dell' ortopedico,piu' o meno, che mi ha diagnosticato un'enterite aduttoriale nell' intersezione inguinale (o piu' comunemente pubalgia) e entrambi mi hanno prescritto NORMAST 600 MG solo con posologie diverse.Il neuro chirurgo per 30 gioeni 1 volta al Dì, l' ortopedico per 20 giorni 2 volte al dì.Ho letto che è un integratore piu' che farmaco che aiuta lì' organismo, quando essendo stato sottoposto a piu' stati infiammmtori esaurisce le risorse di un determinato alimento (di cui non ricordo il nome) per far fronte a queste infiammazione croniche. Entrambi hanno detto che il farmaco mi aiutera' sia per le saltuarie parestesie alla gamba e per la parestesia che ho al volto , in quanto avendo visionato anche l'ecografia ginecologica e gli esami del sangue fatti poco tempo prima non evidenziano problematiche gravi.Comunque mi è passato da poco da 4 giorni il cilo mestruale quindi andro' di nuovo a fare l' emocromo come lei stesso e anche l' ortopedico mi avete consigliato. Certo che è complessa la situazione e coinvolge molti fattori, e devo dire il vero sono contenta di aver trovao medici che non escludono nulla a priori, ma si accertano (a torto o a ragione) se ci sia dell' altro. Grazie dottore cordiali saluti.E speriamo bene anche perche' non credo per niente che sia dovuta a un problema di infezione ginecologica perche mi dovrebbe dar fastidio sempre e non un giorno si e due no per esempio.Grazie dottore e speriamo bene, che questo edema e ematomi si riassestino preasto, comunque faccio questa ennesima cura e poi vedo, anche perche' il NORMAST non risulta riportare effetti collaterali.Grazie cordiali saluti.

[#21]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Cordiali saluti e buone vacanze!
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#22] dopo  
Utente
Gentile Dottore Marcello Sergio , le riscrivo per comunicarLe che oggi mi sono recata presso un medico chirurgo ginecologo - oncologo , che mi è stato suggerito dal mio ginecologo per effettuare lA COLPOSCOPIA. SONO FELICISSIMA DI DIRLE KE SONO RISULTATA NEGATIVA ,DOPO UN ANNO DALL' ULTIMO CONTROLLO NEGATIVO ANCH'ESSO NON SI EVIDENZIAVA NIENTE, ANCORA UNA VOLTA.SONO PRATICAMENTE ESPLOSA A RIDERE DALLA GIOIA, PERCHE' TUTI DICEVANO CHE IL VIRUS POTEVA TORNARE.LO STESSO MEDICO CHE MI HA VISITATO , HA CONFERMATO CHE UN ANNO E' UN PERIODO ABBASTANZA LUNGO , DOPO L' ULTIMO ESAME NEGATIVO E CHE SE NON C'E' NULLA VUOL DIRE CHE STO BENISSIMO, CHE IL MIO ORGANISMO E' FORTE.E MI HA DATO ANCHE MOLTO DELICIDAZIONI A DIR IL VERO.
HO SOLO LA COSIDETTA MICROPAPILLOMATOSI FISIOLOGICA , CIOE' NORMALE COME TUTTE LE DONNE E SOLO CHE A ME SI NOTA DI PIU' , ANCHE A CAUSA DELLE VARIE INFIAMMAZIONI CHE HO AVUTO , MA CHE ALLA FINE NON SONO NIENTE!!!!FANNO PARTE DELLA MIA CONFORMAZIONE!!!
MI HA DETTO DI STARE TRANQUILLA CHE HO UN ORGANISMO FORTE E CHE AL MASSIMO UNA VOLTA L' ANNO IL PAP-TEST, COME TUTTE DEVREBBERO FARE.LA RINGRAZIO TANTISSIMO DELLA SUA PAZIENZA , GENTILEZZA E NON PER ULTIMA LA SUA PROFESSIONALITA' A SPIEGARMI TANTE COSE.GRAZIE GRAZIE GRAZIE.SALUTI.

[#23]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Tutto e' bene quel che finisce bene!
Non esiti a contattarmi per ulteriori consulti
Cordiali saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"